Il cinema degli anni Quaranta: i 30 capolavori del decennio

Con questo articolo concludiamo una visione generale di un secolo (e più) di cinema.

Cinema anni quaranta
Cinema anni quaranta

Gli anni Quaranta del Novecento sono gli anni segnati dalla Seconda Guerra Mondiale e dalla Shoah, con tutte le loro conseguenze sociopolitiche dirette e indirette: la bomba atomica, il Piano Marshall, i prodromi della Guerra Fredda, la creazione dello stato di Israele e il subitaneo inizio delle guerre arabo-israeliane, la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese, l’inizio della decolonizzazione dei paesi africani e asiatici; ma anche la creazione dei primi computer e la realizzazione del primo transistor.

Nel cinema, il fulgore dello star-system hollywoodiano, affermatosi nel decennio precedente, non viene offuscato dagli eventi bellici: anzi, molti attori presteranno la loro immagine e il loro carisma al servizio della propaganda e dell’incoraggiamento ai soldati americani.

Inoltre, l’affermarsi del nazismo e le persecuzioni nei confronti degli ebrei avevano portato a Hollywood una schiera di celebri registi europei che diventeranno uno dei fattori propulsivi del cinema americano del decennio, anche se più di uno di loro resterà vittima del sistema dei grandi studios.

L’altro grande evento del cinema del decennio è l’affermarsi in Italia del Neorealismo, che avrà grandissima influenza a livello mondiale negli anni successivi.

I 30 capolavori del decennio che proporrei sono quindi:

Fantasia di AA.VV., 1940

Il grande dittatore (The Great Dictator) di Charlie Chaplin, 1940

Rebecca – La prima moglie (Rebecca) di Alfred Hitchcock, 1940

Quarto potere (Citizen Kane) di Orson Welles, 1941

Il mistero del falco (The Maltese Falcon) di John Huston, 1941

4 passi fra le nuvole di Alessandro Blasetti, 1942

Casablanca di Michael Curtiz, 1942

Ossessione di Luchino Visconti, 1943

La fiamma del peccato (Double Indemnity) di Billy Wilder, 1944

Ivan il Terribile (Ivan Groznyj) di Sergej M. Ejzenstejn, 1944

Amanti perduti (Les Enfants du Paradis) di Marcel Carné, 1945

Roma città aperta di Roberto Rossellini, 1945

Breve incontro (Brief Encounter) di David Lean, 1945

Io ti salverò (Spellbound) di Alfred Hitchcock, 1945

La vita è meravigliosa (It’s a Wonderful Life) di Frank Capra, 1946

Sfida infernale (My Darling Clementine) di John Ford, 1946

Duello al sole (Duel in the Sun) di King Vidor, 1946

Notorious – L’amante perduta (Notorious) di Alfred Hitchcock, 1946

Il grande sonno (The Big Sleep) di Howard Hawks, 1946

La scala a chiocciola (The Spiral Staircase) di Robert Siodmak, 1946

Lo specchio scuro (The Dark Mirror) di Robert Siodmak, 1946

I migliori anni della nostra vita (The Best Years of Our Lives) di William Wyler, 1946

Sciuscià di Vittorio De Sica, 1946

Barriera invisibile (Gentleman’s Agreement) di Elia Kazan, 1947

Il silenzio è d’oro (Le silence est d’or) di René Clair, 1947

Ladri di biciclette di Vittorio De Sica, 1948

La terra trema di Luchino Visconti, 1948

L’angelo ubriaco (Yoidore tenshi) di Akira Kurosawa, 1948

Scarpette rosse (The Red Shoes) di Michael Powell e Emeric Pressburger, 1948

La costola di Adamo (Adam’s Rib) di George Cukor, 1949

 

Written by Sandro Naglia

 

Info

Il cinema delle origini

Il cinema degli anni Venti

Il cinema degli anni Trenta

Il cinema degli anni Cinquanta

Il cinema degli anni Sessanta

Il cinema degli anni Settanta

Il cinema degli anni Ottanta

Il cinema degli anni Novanta

Il cinema degli anni Duemila

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *