AdBlock Detected

Stai usando AdBlock

Per continuare a leggere l'articolo è necessario disattivare l'AdBlock installato nel tuo computer. Oubliette Magazine è un sito certificato e sicuro per i naviganti.

“I perfetti vicini di casa” di Rachel Sargeant: una grande forza d’animo o una totale stupidità?

“Claustrofobico. Dark. Inquietante”.

I perfetti vicini di casa di Rachel Sargeant
I perfetti vicini di casa di Rachel Sargeant

Questo troviamo scritto sulla copertina de I perfetti vicini di casa di Rachel Sargeant.

Un thriller che mi è piaciuto, ben scritto, con una trama facile da seguire, ma a tratti imperscrutabile, così come deve esserlo un mistero.

Il lettore deve dubitare, farsi tante idee, ma non avere nessuna certezza su chi è in effetti il colpevole, se non quando sarà lo scrittore a svelarlo.

Helen raggiunge il marito in Germania. Qui, lui e altri colleghi che lavorano tutti per la stessa scuola, hanno in affitto un intero quartiere fatto di casette tutte uguali.

Fin da subito si respira un’aria strana, la percepisce anche il lettore, quasi emanasse dalle pagine stesse.

C’è la coppia dove lei pare avere un forte esaurimento. L’altra coppia con figli, dove Louisa è una donna onnipresente, fastidiosa, snob…

L’ometto tedesco gentile, altre coppie… tutti appaiono in un modo, ma, alla fine, sembrano essere tutt’altro.

Lo stesso Gary, il marito di Helen, non sembra lo stesso che lei ha sposato.

Come mai difende tanto l’invadente Louisa?

Helen comincia a intuire qualche cosa: parole dette a metà, segreti, intrighi, una melma nella quale, se non starà attenta, potrebbe rischiare di trovarsi invischiata senza più uscirne.

Tra le pagine, se ne celano altre: si parla di una certa Fiona, ma nella via non c’è nessuna Fiona! Chi è questa ombra che, di tanto in tanto, la scrittrice fa intravvedere?

Helen ama nuotare e, proprio in piscina, conosce un ragazzo, Sascha. Sembra essere l’unico personaggio nitido, eppure… no, anche lui ha dei segreti. A quanto pare ha distrutto il giardino di Louisa e il marito.

Perché?

Con Helen è così dolce, eppure anche lui porta una maschera.

Tutte le villette vengono saccheggiate e subito si sospetta di Sascha.

Sascha lo stolker, Sascha e le sue minacce.

Helen è sempre più coinvolta in questo turbinio di segreti che minacciano davvero di sommergerla.

E poi, non bastasse, una sera trova Gary, il marito della donna esaurita e Louisa uccisi in maniera brutale.

I sospetti ricadono di nuovo su Sascha, poi sulla stessa Helen… ma chi è stato a fare tutto questo?

Chi in quella via di vicini che, all’inizio pareva fossero tanto affiatati, tra feste e incontri, ha motivo di compiere una strage simile?

Rachel Sargeant
Rachel Sargeant

Helen comincia a fare delle domande, vuole la verità.

Lo stesso Gary, il suo caro marito adorato, non le appare tanto limpido ormai.

Tutte queste domande accompagnano il lettore fino alla fine, fino alla verità.

Fino al colpevole dove spetterà al lettore decidere come collocarlo, così come viene chiesto all’interno del libro: “Decidete voi se ha dimostrato una grande forza d’animo o una totale stupidità”.

Davvero niente male come thriller.

Leggiamo dalla quarta di copertina: “Un costante senso d’inquietudine. Questa autrice rende quasi impossibile indovinare i colpi di scena e tiene il lettore incollato alle pagine”.

 

© 2020 Newton Compton editori
ISBN 978-88-227-4752-5
pag. 346
€ 4,90

 

Written by Miriam Ballerini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: