Film usciti al cinema venerdì 2 marzo 2012

Prima settimana di marzo per le novità al cinema e prima settimana di sole dopo un febbraio innevato. Commedie, thriller, film drammatici, e docu-fiction. Ecco le nuove pellicole al cinema di questa settimana:

 

The Woman in Black” diretto da James Watkins. Nel cast troviamo  Daniel Radcliffe, Ciarán Hinds, Janet McTeer, Liz White, Shaun Dooley, David Burke, Roger Allam,Sophie Stuckey. Genere drammatico prodotto tra Gran Bretagna, Canada e Svezia nel 2011 della durata di 95 minuti circa.

Ispirata all’omonimo romanzo di Susan Hill, una storia di fantasmi con Daniel Radcliffe. Dalla Londra in cui vive con il figlioletto di tre anni e una governante, l’avvocato Arthur Kipps si reca per conto del suo studio legale in uno sperduto villaggio della brughiera inglese al fine di sbrigare alcune questioni legate a Eal Marsh House. Che la tetra e isolata magione spaventi a morte gli abitanti del luogo appare subito chiaro dalla diffidenza dimostratagli così come da una diffusa ritrosia a parlare di una spaventosa leggenda temuta da tutti. A sue spese, Kipps decide di andare a fondo in un groviglio di paura e dolore in cui le apparizioni di una donna in nero sembrano strettamente connesse alla morte improvvisa di alcuni bambini.

 

50 e 50” diretto da Jonathan Levine. Nel cast troviamo Joseph Gordon-Levitt, Seth Rogen, Anna Kendrick, Bryce Dallas Howard, Anjelica Huston, Julia Benson, Jessica Parker Kennedy, Philip Baker Hall, Marie Avgeropoulos, Geoff Gustafson, Sarah Smyth, Andrew Airlie, Luisa D’Oliveira,Andrea Brooks, Veena Sood, Matty Finochio, Sugar Lyn Beard, Yee Jee Tso, Serge Houde, Darien Provost, Daniel Bacon, Darla Fay,Nicholas Carella, William ‘Big Sleeps’ Stewart, Daryl Winter, Kyle Hunter. Genere commedia drammatica prodotta in USA nel 2011 della durata di 100 minuti circa.

Un lungometraggio che affronta il tema della malattia con ironia e leggerezza. La vita del ventisettenne Adam scorre tranquilla, forse fin troppo. A complicare le cose arriva la peggiore delle notizie: è malato di cancro. Da quel momento il ragazzo entra in uno stato di passiva accettazione della malattia da cui nessuno sembra scuoterlo: non la sua ragazza che lo tradisce, non il suo migliore amico mattacchione, non la sua inesperta e volenterosa terapista, che tenta con lui un approccio umano. Adam continua a nascondere prima di tutto a se stesso paura, rabbia, frustrazione e tutti i sentimenti che la malattia porta con sé. Passando attraverso la chemioterapia e tutte le altre fasi della cura il ragazzo comprenderà alla fine ciò che vuole più di tutto e quali sono le persone che davvero tengono a lui.

 

Safe House – nessuno è al sicuro” diretto da Daniel Espinosa. Nel cast troviamo Denzel Washington, Ryan Reynolds, Vera Farmiga, Brendan Gleeson, Sam Shepard, Rubén Blades, Nora Arnezeder, Robert Patrick, Jake McLaughlin, Liam Cunningham, Fares Fares. Genere thriller prodotto in USA e Sudafrica nel 2012 della durata di 115 minuti circa.

Spy-movie. Latitante da dieci anni, Tobin Frost, ex agente della CIA in possesso di un microchip con documenti compromettenti, viene catturato e portato nella Safe House gestita da Matt Weston, ufficiale leale all’organizzazione deciso a migliorare la propria posizione lavorativa. Poco dopo l’inizio dell’interrogatorio, un gruppo di mercenari fa irruzione nella zona protetta cercando di uccidere la pericolosa spia, che riesce però a fuggire insieme al suo custode. Ora, il compito di Matt è quello di portare in salvo il detenuto tra le fughe di quest’ultimo e un gioco sporco in cui il volto dei buoni e dei cattivi paiono confondersi sempre di più.

 

Posti in piedi in paradiso” diretto da Carlo Verdone. Nel cast troviamo Carlo Verdone, Pierfrancesco Favino, Marco Giallini, Micaela Ramazzotti, Diane Fleri, Nicoletta Romanoff, Nadir Caselli, Valentina D’Agostino, Maria Luisa De Crescenzo, Giulia Greco, Gabriella Germani, Roberta Mengozzi. Genere commedia prodotta in Italia nel 2012 della durata di 119 minuti circa.

Tre padri separati in tempi di crisi. Tre uomini divorziati ed estremamente diversi per carattere e abitudini decidono di condividere un fatiscente appartamento romano per venire incontro alle difficoltà economiche dettate dalla crisi e dalle personali debolezze. Achille gestisce un negozio di vinili e di memorabilia del suo glorioso passato di produttore discografico; Fulvio è stato un importante critico cinematografico prima di finire a scrivere di gossip e starlette a causa di una relazione epistolare intrattenuta con la moglie del suo caporedattore; Domenico, invece, è un agente immobiliare scapestrato che il vizio del gioco e delle donne ha ridotto a vivere dove capita e a dover pagare gli alimenti a un numero di figli e di famiglie imprecisato. I tre vitelloni si ritrovano a fare i conti con una difficile convivenza, finché una sera Domenico, che arrotonda le entrate come escort, viene colto da un malore dopo aver preso troppo viagra e fa chiamare a casa Gloria, una stramba cardiologa con seri problemi sentimentali.

 

Gli sfiorati” diretto da Matteo Rovere. Nel cast troviamo Andrea Bosca, Miriam Giovanelli, Claudio Santamaria, Michele Riondino, Asia Argento, Massimo Popolizio, Aitana Sánchez-Gijón. Genere drammatico prodotto in Italia nel 2011 della durata di 11 minuti circa.

Dall’omonimo romanzo di Sandro Veronesi. Mète è un giovane uomo ossessionato da Belinda, figlia del padre e di una donna amata da vent’anni. Orfano di madre da pochi mesi, è costretto a partecipare alle nozze del genitore, e a prendersi cura per qualche giorno della sorellastra. Imbarazzato dalla sua ospite bionda, si costringe fuori e occupato con l’amico Damiano e il collega Bruno. Incallito donnaiolo il primo, padre separato il secondo, Damiano e Bruno lo distraggano da Belinda, sistemata sul suo divano con una t-shirt, un paio di mutandine e una sigaretta tra le labbra. Grafologo esperto e appassionato, approccia la vita come un tracciato grafico, alla ricerca di risposte comportamentali e di emozioni celate dietro la forma, sotto la pressione, dentro la dimensione della scrittura. Tra una perizia e un testamento contestato, sarà costretto a rincasare e a ‘trattare’ chi aveva soltanto ‘sfiorato’.

 

Henry” diretto da Alessandro Piva. Nel cast troviamo Carolina Crescentini, Claudio Gioé, Aurelien Gaya, Pietro De Silva, Eriq Ebouaney, Paolo Sassanelli, Michele Riondino, Alfonso Santagata, Dino Abbrescia, Max Mazzotta, Susy Laude, Roberta Fiorentini, David Coco, Vito Facciolla. Genere drammatico prodotto in Italia nel 2011 della durata di 86 minuti circa.

Tre giorni di delitti, fughe e sospiri d’amore. Il commissario Silvestri ha una moglie zelante, un figlio in arrivo e un duplice omicidio da risolvere dentro una Roma livida che spaccia droga e consuma vite. La sua indagine incrocia le esistenze giovani e compromesse di Nina e Gianni, coinvolti loro malgrado nell’assassinio di uno spacciatore e di sua madre. Istruttrice di aerobica lei, perdigiorno lui, i giovani amanti provano a collaborare e a uscire maldestramente da una storia più grande di loro. Sullo sfondo dell’omicidio si muovono intanto clan malavitosi impegnati a conquistare un posto di prestigio nel mercato dell’eroina. Tra delinquenti africani e deliranti, spetterà a Silvestri rimettere ordine e individuare i colpevoli. Il prezzo da pagare sarà però altissimo.

 

Cesare deve morire” diretto da Paolo Traviani e Vittorio Traviani. Genere docu-fiction prodotto in Italia nel 2012.

Shakespeare interpretato da detenuti. Nel teatro all’interno del carcere romano di Rebibbia si conclude la rappresentazione del “Giulio Cesare” di Shakespeare. I detenuti/attori fanno rientro nelle loro celle. Sei mesi prima: il direttore del carcere espone il progetto teatrale dell’anno ai detenuti che intendono partecipare. Seguono i provini nel corso dei quali si chiede ad ogni aspirante attore di declinare le proprie generalità con due modalità emotive diverse. Completata la selezione si procede con l’assegnazione dei ruoli chiedendo ad ognuno di imparare la parte nel proprio dialetto di origine. Progressivamente il “Giulio Cesare” shakesperiano prende corpo.

Per la classifica degli incassi al cinema della scorsa settimana (24-26 febbraio 2012) clicca QUI.

Per l’elenco dei film usciti la scorsa settimana (24 febbraio 2012) clicca QUI.

 

4 thoughts on “Film usciti al cinema venerdì 2 marzo 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: