"Giglio Nero" di Alessandro Erato

"Giglio Nero" di Alessandro Erato

Mar 26, 2011

GIGLIO NERO

Questa notte mi sazierò di te,
mangerò le tue labbra
digrignerò i denti
e strapperò le tue carni
senza freni, senza pause.
La mia coscienza non oserà
Sarò libero.
Le tue gambe, mia dolente condanna
Smuoverò piano,
le tue voglie saranno
note di una sconosciuta melodia.
Con le mani soffocherò
Il tuo piacere
Ed esploderò dentro te
Come un giglio nero!

– Altre poesie di Alessandro Erato presenti in Oubliette:

Amami in silenzio

Locusta

Neve d’estate

11 comments

  1. Giulia /

    Che bello leggere di nuova qualcosa di questo autore. Una bella poesia sensuale e musicale!

  2. Arcangelo /

    Questa poesia è un crescendo verso la passione mascherata dietro il Giglio nero! Geniale! Riconosco lo stile!

  3. Alessandro Erato /

    Grazie davvero!!

  4. Fabrizio /

    Alessandro ti seguo su facebook e ho visto che pubblicherai presto. Bene, sono contento!
    Questa poesia la leggo quasi ogni giorno! è sensuale, passionale ed erotica ma mai volgare!

  5. Andrea /

    Bella!!

  6. Sara /

    Complimenti…da brividi!

  7. Alessandro Erato /

    Lo vedo e ne sono lusingato :-D

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: