“La maestra bugiarda” di S.E. Lynes: l’amore altro non è che una compatibilità tra due pazzie

La maestra bugiarda” di S. E. Lynes è un thriller che ho trovato davvero originale. Scritto in un modo diverso e, per questo, accattivante.

La maestra bugiarda di S.E. Lynes
La maestra bugiarda di S.E. Lynes

Pippa Gates è un’insegnante insoddisfatta del proprio lavoro, da poco divorziata. Si butta a capofitto in storielle con uomini scovati sui siti d’incontro.  Magari ci passa la notte, giusto per sentire accanto a sé un altro cuore che batte; ma con l’arrivo del nuovo giorno, eccola di nuovo sola e delusa.

La sua amica del cuore, Marlena, abita accanto a lei: è sposata, anche se ha al fianco un uomo che non ha nessuna attrattiva. Fa una vita normale, per questo Pippa la giudica un poco patetica, senza aspirazioni.

Pippa ha tentato anche di scrivere e pubblicare un romanzo rosa, ma è stato un vero fallimento.

Ha bisogno di fare qualcosa, di trovare qualche idea.

Un giorno si presenta alla sua porta un ex detenuto che vende detersivi per tirare su qualche soldo.

Lei fa una cosa davvero imprudente: lo invita a entrare in casa sua, per farsi raccontare la sua storia, dietro compenso.

Ryan entra sì in casa sua, ma da quel momento le entra sotto la pelle, entra nella sua vita: diventa il suo incubo peggiore.

Il romanzo della Lynes è così scritto: Pippa scrive e parla di se stessa attraverso un diario. Già dall’inizio ci dice che, se lo stiamo leggendo, è perché lei è morta.

Attraverso il diario ci narra tutta la sua vita, tutto ciò che veniamo a scoprire a mano a mano che procediamo nel racconto.

Poi c’è il suo blog, nato dopo che è uscito il libro tratto dalla storia di Ryan: un romanzo che ha avuto un successo strepitoso. Qui Pippa si presenta in una nuova versione, più edulcorata, decisamente diversa da come la conosciamo. Parla sempre della signora Danvers (un nome preso a prestito dal romanzo Rebecca la prima moglie di Daphne du Maurier), questa signora che, parrebbe, l’aiuti a organizzarsi, la nutre, la segue …

E poi ci sono le parti che appartengono alle registrazioni fatte da Ryan, dove la sua fissazione viene stesa su carta.

A questo punto della storia Pippa si accorge che Ryan non è che dice di essere, bensì ha un altro nome ed è un pericoloso criminale: un assassino.

In preda al panico lascia la sua casa e il lavoro e si trasferisce in campagna. Ora è una scrittrice famosa, ricca, se lo può permettere.

Ma l’incubo, se l’inizio lo ha avuto quando Ryan è entrato nella sua vita, vede la sua prosecuzione e la sua fine propria in questa grossa casa.

Ryan la raggiungerà, ucciderà il nuovo amante di Pippa, nonché Marlena. Quindi chiuderà Pippa in cantina, come un animale.

Ma la parte più originale di questo particolare romanzo deve ancora mostrarsi al lettore. Perché non è affatto così semplice, non è così scontata la vicenda.

S.E. Lynes - Photo by YourLocalGuardian
S.E. Lynes – Photo by YourLocalGuardian

Più si va avanti nella lettura e più la vera storia si fa largo fra le righe.

Non spetta a me raccontarvi cosa accadrà, bensì potrete scoprirlo da soli, godendovi fino alla fine questo thriller psicologico ben congegnato.

A tratti pare un libro che parli d’amore, rimanendo sul bordo di un precipizio che si fa sempre più vicino, attirandoci verso il suo fondo.

Perché, come conclude Pippa: “L’amore altro non è che una compatibilità tra due pazzie”.

 

© 2020 Newton Compton editori
ISBN 978-88-227-4320-6
Pag. 348
€ 9,90

 

Written by Miriam Ballerini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: