L’impatto emotivo del calcio sulle persone

Alcuni lo vedono semplicemente come “ventidue persone che corrono dietro ad un pallone in maniera disordinata e buffa“, per tanti altri invece è molto più di un semplice sport: è questione di fede e di emozione, è questione di rivalità, di passione, di oggetto che occupa ore e ore nella testa delle persone.

Impatto emotivo del calcio
Impatto emotivo del calcio

Il calcio in Italia è sicuramente la principale passione sportiva praticata e seguita da milioni di persone, non solo prendendo in esame la popolazione maschile.

Le scommesse sportive segnalano la grande competitività che porta con sé il campionato di Serie A 2021 – 2022 che si è aperto da pochi giorni: come testimoniano le scommesse sportive, ci sono ben sette squadre che possono dichiarare di avere ambizioni di vincere lo scudetto o quantomeno di qualificarsi alla prossima Champions League, e tra queste ci sono Juventus, Milan, Inter, Roma, Atalanta, Napoli e Lazio.

La prima giornata ha visto sei delle sette squadre vincere le rispettive partite d’esordio, eccezion fatta per la Juventus che è incappata in un triste pareggio in trasferta friulana, sul campo dell’Udinese.

La prima giornata del campionato di quest’anno è stata però importante anche perché ha riaperto le porte degli stadi e degli impianti sportivi ad un numero cospicuo di tifosi, dopo sostanzialmente un anno e mezzo in cui le partite e le principali competizioni sportive si erano svolte senza il supporto del pubblico, della gente: il vero proprietario di quello che è lo sport, il vero fruitore di qualsiasi disciplina sportiva.

Come ha preannunciato il decreto governativo di qualche settimana fa, gli stadi italiani hanno infatti riaccolto il pubblico italiano nella giornata d’esordio con una capienza del 50%: troppo, per alcuni, troppo poco, per altri.

Ma quello che è importante è vedere le facce della gente che ha potuto presentarsi in tutta sicurezza agli stadi: persone con il sorriso disegnato sul volto, con la possibilità di poter vivere finalmente una partita dal vivo.

C’è poco da fare: l’esperienza di una partita da calcio in Italia è diametralmente opposta rispetto a quella che si può vivere dal divano.

Calcio
Calcio

L’atmosfera è frizzante, i tifosi delle due squadre che si affrontano discutono a suon di sfottò, le bancarelle si riempiono di sciarpe a basso prezzo e magliette dei principali beniamini, popolano le strade diversi fast food improvvisati con panini di ogni sorta.

Amici che per la prima volta si recano emozionati allo stadio, coppie sposate che non rinunciano di vivere un’esperienza nuova: gli stadi, più che mai nell’occasione di questa apertura di campionato, si sono ripopolati con ogni fascia di età e ogni tipologia di persone in giro per il Paese.

Uno spettacolo, non solo da vedere per chi scende poi in campo, che finalmente ha avvertito il calore impattante della gente, ma anche per chi è fisicamente tornato allo stadio: coinvolto nella magia di sostenere la propria squadra insieme ad altre decine di migliaia di persone, migliaia di sconosciuti ma per novanta minuti come se fossero fratelli.

Questa è la magia del calcio italiano.

 

Un pensiero su “L’impatto emotivo del calcio sulle persone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: