La Rete Internet compie vent’anni: era il 30 aprile 1993

La Rete Internet compie vent’anni: era il 30 aprile 1993

Mag 2, 2013

Era il 30 aprile 1993 e veniva al mondo internet, anzi si può dire che il mondo da quel giorno non era così grande e ogni parte di esso è raggiungibile in pochi secondi, il tempo di un clic.

 

Il 30 aprile del 1993 il Cern di Ginevra rendeva infatti pubblica la tecnologia utilizzata e la rendeva disponibile liberamente a tutti e senza diritti. In poco tempo il numero dei siti si triplicò. Noto con l’acronimo di WWW, questo ‘servizio online’  fu creato nel 1989 da Tim Berners-Lee, esattamente 20 anni dopo la nascita di Arpanet, la rete originaria di Internet.

Uno dei miei sogni è far sì che le persone possano vedere com’era il web al suo inizio” ha spiegato invece James Gillies, all’epoca del primo progetto collega di Berners-Lee e ora capo delle comunicazioni all’istituto. “Si potrebbe pensare che il primo browser fosse molto primitivo, ma non è così. Aveva ottime capacità grafiche. Lo si poteva modificare con pochi passi. Era qualcosa di fantastico, qualcosa di grandioso.

Con l’evento di internet un altro elemento ci avrebbe cambiato la vita: l’e-mail. Posta elettronica, più comunemente indicato come posta elettronica o e-mail poiché circa 1993,  è un metodo di scambio di messaggi digitali da un autore a uno o più destinatari.

Email moderna opera in tutto il Internet od altre reti di computer. Alcuni sistemi di posta elettronica prime richieste che l’autore e il destinatario sia essere in linea allo stesso tempo, in comune con la messaggistica istantanea .Sistemi di posta elettronica di oggi sono basati su una store-and-forward modello. Email server accettano, in avanti, offrono, e memorizzano i messaggi.

Né gli utenti né i loro computer sono tenuti ad essere in linea allo stesso tempo, hanno bisogno di connettersi solo per breve tempo, in genere ad unserver di posta elettronica, per tutto il tempo necessario per inviare o ricevere messaggi.

La posta elettronica anteriore alla data di inizio del Internet ed era di fatto uno strumento cruciale nella creazione di esso,  ma la storia di servizi moderni, globali e-mail di Internet risale ai primi anni del ARPANET. Norme per la codifica dei messaggi e-mail sono state proposte già nel 1973 ( RFC 561 ). Conversione da Arpanet a Internet nei primi anni 1980 ha prodotto il nucleo dei servizi attuali.Una e-mail inviata nei primi anni 1970 sembra abbastanza simile a un messaggio di testo di base inviati su Internet oggi.

E-mail basata su rete è stata inizialmente scambiata sul ARPANET in estensioni al File Transfer Protocol (FTP), ma ora è trasportato dal Simple Mail Transfer Protocol (SMTP), pubblicato la prima volta come Internet standard 10 ( RFC 821 ) nel 1982. Nel processo di trasporto dei messaggi di posta elettronica tra sistemi, SMTP comunica parametri consegna usando un messaggio busta separata dal messaggio (intestazione e corpo) stessa.

Internet con i suoi frutti ci ha cambiato il modo di comunicare oltre all’evento dell’e-mail a contribuire in questo cambiamento è stato la nascita di due grandi siti sociali: Facebook e  Twitter.

 

Facebook è una linea di servizi di social networking, il cui nome deriva dal nome colloquiale per il libro dato agli studenti all’inizio dell’anno accademico da parte di alcuni amministrazioni universitarie negli Stati Uniti per aiutare gli studenti a conoscersi l’un l’altro.  È stato fondata nel febbraio 2004 da Mark Zuckerberg con i suoi compagni di stanza del college e compagni di Harvard studenti Eduardo Saverin , Andrew McCollum ,Dustin Moskovitz e Chris Hughes .

Twitter, a differenza di quasi tutti gli altri social network, si distingue radicalmenteper l’approccio che offre ai suoi milioni di utenti. Comparato ad un altro notissimo social network, Facebook, (per quanto l’esempio sia valido anche in altri molti altri casi), twitter non prevede rapporti di mutua “amicizia” (tu sei amico mio solo se io sono amico tuo, e viceversa), ma piuttosto la possibilità di seguire “passivamente” altri utenti, essi siano persone fisiche, associazioni, aziende, marchi ed altro.

 

Written by Rosario Tomarchio 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: