“Visibilità”, quarta lezione del progetto d’arte contemporanea Six Memos, 21 dicembre 2012, Cagliari

“Visibilità”, quarta lezione del progetto d’arte contemporanea Six Memos, 21 dicembre 2012, Cagliari

Dic 18, 2012

Inaugurata venerdì 23 novembre 2012 alle ore 18.30 presso il Centro comunale d’arte e cultura Castello San Michele a Cagliari, la rassegna d’arte contemporanea Six Memos è giunta alla sua quarta performance.

 

Venerdì 21 dicembre 2012, per la celebre fine del mondo predetta dai Maya, avrà luogo presso il Castello di San Michele dalle ore 17:00 l’appuntamento con la “Visibilità” (lezioni precedenti: “Leggerezza”, “Rapidità”, “Esattezza”).

La manifestazione “Six Memos”, curata da Erica Olmetto, nasce da un’idea di Daniele Ledda (ideatore del progetto di musica d’improvvisazione “Snake_Platform”). “Six Memos” è dedicato alle note e dibattute “Lezioni americane” di Italo Calvino e comprende, tra le varie proposte artistiche, sei appuntamenti nel corso dei quali gli artisti sono chiamati a partecipare attraverso i diversi linguaggi espressivi e la creazione di site specific.

6 appuntamenti di Suoni, Azioni, Visioni.

Visibilità” è articolata su tre proposte:

Dalle 17.00 alle 20.30Gaetano Marino in “Rapidi crimini”.

Video installazione interattiva ovvero, tutto in una noce, video/delitti ispirati a Lord Jusep Torres Campalans ed adottati e curati da Gaetano Marino

Uccidere.
Con il candore e la crudeltà del gioco.
Come farebbe una banda di diabolici bambini.
Giocare per giocare. Non per divertirsi. Andare oltre. Cattiveria autentica, genuina. Infantile. Sana e senza morale, senza i freni ipocriti della ragione. Libera, incontrollata.
Basta poco. Un gesto e via. Un gesto fulminante, chirurgico, liberatorio.
Un innocente, spudorato e disperante movimento della mano e via. Quasi un niente, anche una distrazione, un capriccio. Poi la fine e il nulla.
Vittime e carnefici si confondono. Sfuggono morte e vita, verità e menzogna. Bello e brutto si specchiano nella loro inesorabile nudità.
La mediocrità e la noia son dappertutto. Talvolta si mostrano, gridano. Spesso si travestono, uccidono e si ravvedono, ma solo un per attimo.
Rapidi crimini fuori dal controllo della ragione.
Delitti che ciascuno desidera compiere: facili come bere un bicchiere d’acqua, inconfessabili ma necessari da vedere e da… pescare in una noce.
Giudice e imputato si confondono. Finge chi si vede o chi guarda?
Basta sedersi, uno alla volta e senza fretta, seguire le “istruzioni per l’uso” e infine, buon crimine.”
Interpreti
Mariana Fiore, Cristiana Sarritzu, Andrea Del Rio, Gaetano Marino, Marta e Filippo, Orsetto Babà, Mosca Xaxà, Paletta, Ciccio Pelota e noce che nuoce…

 

Dalle 20.30 alle 21.00 –  Paolo De Liso, “batteria componibile” in Birgus Latro

Dopo essersi mosso in maniera abbastanza tradizionale sulla batteria, passando attraverso diversi linguaggi musicali, Paolo De Liso è approdato al jazz. Quest’ultimo stile gli ha fatto conoscere l’improvvisazione, proiettando velocemente una personale ricerca sull’Indipendenza della batteria nei confronti degli altri strumenti.
Il  lavoro si svolge attraverso l’improvvisazione e la composizione istantanea, utilizzando:
– un drum-set abbastanza convenzionale, con l’aggiunta di alcuni oggetti;
– “battenti” di tipo classico, col supplemento degli archetti per avere dei suoni lunghi e striduli.
Utilizza come elementi principali della sua ricerca: il suono, il silenzio, e sonorità non convenzionali, dove l’elemento percussivo viene sviluppato attraverso una dimensione orchestrale.

 

Dalle 21.00 alle 22 – The Scuttelbutt, quintetto PsicoJazzRock

Band Nata, vissuta e formata a Portoscuso (CA), tra lamiere contorte e pensieri dettati dai fumi della defunta Alcoa. In uno scenario postapocallittico di un asilo abbandonato gli Scuttlebutt compongono i loro brani. Spaziando dal jazz al rock, dalla samba alla psichedelia pura.
Ma sempre devoti all’Improvvisazione Radicale.
All’attivo un Ep dal nome”Check The Fire”, scaricabile gratis al Sito.

Compenenti

Matteo Dessi :Chitarra
Michele Bruera: Basso
Alessandro Unali: Sax
Michele Uccheddu: Percussioni
Matteo Leone: Batteria

 

 

L’ingresso ha un costo di € 7,00, di cui 2 Euro per l’ingresso Camù alle mostre e 5 Euro per l’ingresso performance.

 

Prossimi appuntamenti

Molteplicità – venerdì 4 gennaio 2013 h 2030

Consistency – sabato 12 gennaio h 2030
chiusura manifestazione

 

 
Info

Facebook Six Memos

Facebook evento

Six Memos

Youtube

Daniele Ledda

Gaetano Marino

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Visibilità, quarta lezione del progetto d’arte contemporanea Six Memos, 21 dicembre 2012, Cagliari - oubliettemagazine - Webpedia - [...] Inaugurata venerdì 23 novembre 2012 alle ore 18.30 presso il Centro comunale d’arte e cultura Castello San Michele a…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: