25 novembre 2012: giornata mondiale contro la violenza sulle donne

25 novembre 2012: giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Nov 24, 2012

Ogni 60 minuti nel mondo una donna muore a causa della violenza. Il 25 Novembre saremo in piazza per dire BASTA!

 

Quotidianamente milioni di donne nel mondo subiscono violenze di diverso genere: da quelle perpetrate dai mariti a quelle subite a causa di pratiche incivili come l’infibulazione.

Il 25 novembre si celebra la Giornata Mondiale Contro La Violenza Sulle Donne e milioni di donne si riuniranno nelle principali piazze d’Italia e del mondo per far sentire la propria voce a chi di dovere e per far sì che le persone non ignorino ciò che accade sempre più spesso sotto i nostri occhi.

Basti pensare che, secondo il rapporto del “Panos Institute”, la violenza sulle donne è la prima causa di morte, più del cancro e della guerra. Nessuna nazione e nessun continente, disgraziatamente, può dire di non sentirsi coinvolto nella questione.

Secondo le ricerche condotte dall’Organizzazione mondiale della sanità, almeno una donna su cinque ha subito abusi fisici o sessuali da parte di un uomo nel corso della sua vita ed il rischio principale viene da parte di mariti, padri, dagli amici e dai colleghi di lavoro o di studio.

Per questo motivo è importante che ogni donna rivendichi i suoi diritti ed è ora che la tanto menzionata parità dei sessi venga realmente rispettata.

I dati non sono confortanti neppure in Italia dove le violenze domestiche sono la prima causa di morte, Secondo i dati Istat, infatti, una donna italiana su tre subisce molestie fisiche o sessuali nel corso della vita.

Non si parla esclusivamente di abusi fisici e di violenza psicologica ma anche di stalking, del quale si parla sempre più di frequente. Come dimenticare i tanti fatti di cronaca di donne assassinate dagli ex mariti o conviventi che in precedenza avevano denunciato, purtroppo senza risultato, le ripetute molestie.

Il 25 novembre sarà un’occasione per rivendicare al mondo intero il nostro diritto di essere donne e per far sentire a quelle donne che subiscono violenze e temono di denunciare i propri aguzzini per paura di ripercussioni che noi siamo con loro e che tutti devono collaborare per arrivare ad un mondo, speriamo non utopistico, nel quale si possa condurre un’esistenza priva di angosce ed affanni causati dall’appartenenza al genere femminile.

 

Written by Rebecca Mais

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. 25 novembre 2012: giornata mondiale contro la violenza sulle donne - [...] [...]
  2. Infibulazione in Italia: una piaga da debellare | oubliettemagazine - [...] Mai argomento potrebbe essere più attuale, a pochi giorni dalle manifestazioni tenutesi in ogni parte del mondo contro la…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: