AdBlock Detected

Stai usando AdBlock

Per continuare a leggere l'articolo è necessario disattivare l'AdBlock installato nel tuo computer. Oubliette Magazine è un sito certificato e sicuro per i naviganti.

Cinema d’essai: dove vedere i migliori film indipendenti in streaming

Non solo Netflix e Prime Video: per gli amanti del cinema d’autore, esistono infatti altre piattaforme di streaming che consentono, pagando un piccolo abbonamento, di accedere a ricchi cataloghi di film di qualità provenienti dal circuito indie. Ecco qualche consiglio.

Film in streaming
Film in streaming

Il boom del cinema in streaming

L’evoluzione digitale degli ultimi anni ha permesso di portare nelle case – e nelle tasche – degli appassionati un’ampia gamma di soluzioni per accedere a contenuti multimediali di vario genere. L’ascolto di musica tramite piattaforme ad hoc oppure la possibilità di giocare su portali e app dedicate a svaghi online come le slot, delle quali tra l’altro molte dedicate a titoli iconici del cinema come Star Trek e Jumanji, sono solo alcune delle prime esperienze di successo viste in questi anni, alle quali ha fatto seguito il boom degli operatori attivi nel campo dello streaming video.

Piattaforme come Netflix, Prime Video e Disney+ dominano oggi il mercato anche grazie a un’offerta basata su produzioni originali, sia film che serie TV e documentari, che riescono a soddisfare i gusti di ampie fette di utenza. In realtà, per chi è alla ricerca di prodotti cinematografici più di nicchia, sono nate altre soluzioni simili dal punto di vista del funzionamento ma caratterizzate da cataloghi molto più ricercati e, soprattutto, indipendenti.

MUBI: il Netflix dei film d’autore

Una delle piattaforme più amate dagli appassionati del cinema d’essai è MUBI, un servizio on demand interamente incentrato sul cinema d’autore. Il catalogo di MUBI è ricco e variegato e include sia produzioni indipendenti di recente uscita che i grandi classici che hanno fatto storia, accontentando dunque sia chi è alla ricerca di qualcosa di completamente nuovo da vedere, sia coloro che, invece, intendono riscoprire le migliori opere del passato.

A differenza di altre piattaforme che presentano cataloghi immensi e difficili da navigare, però, MUBI si caratterizza per la presenza di sezioni studiate attentamente in base alla natura dei contenuti stessi, per esempio con retrospettive sui registi più iconici oppure incentrate sui principali festival internazionali. “In cartellone” è possibile trovare una selezione costantemente aggiornata di titoli in evidenza a cui affidarsi per una scelta rapida ma di qualità, altrimenti si potrà cercare per titoli e parole chiave oppure navigando all’interno delle altre sezioni.

Nata nel 2010 da un’idea del turco Efe Cakarel, tutt’oggi amministratore delegato della società, MUBI ha un costo di 9,99 € al mese ma offre la possibilità di effettuare una prova gratuita di 7 giorni. Il servizio può essere utilizzato sia su smart TV che da mobile attraverso app per Android e iOS, con opzioni per scaricare i film in HD e guardarli offline e per ricevere notifiche sul film del giorno.

Il cinema indipendente su Indiecinema

Non meno interessante è la proposta di Indiecinema, un’altra piattaforma di streaming video che punta tutto sul cinema d’essai e sulle produzioni indipendenti italiane ed estere. Indiecinema è un canale da non perdere per tutti gli appassionati del cinema cult di ogni epoca, che qui possono trovare rapidamente film d’autore e sperimentali che non trovano spazio nella grande distribuzione né sulle piattaforme online più commerciali.

Cinema d'essai
Cinema d’essai

Oltre alla vasta scelta di titoli suddivisi per genere, dai film drammatici alle commedie passando per documentari e cortometraggi, Indiecinema punta molto sull’approfondimento e sulla condivisione. All’interno della piattaforma, infatti, vengono pubblicati articoli e spunti di riflessione da leggere dopo la visione dei film oppure come suggerimenti per nuovi titoli da guardare ed è presente un forum in cui confrontarsi con altri utenti, per un concetto di visione più consapevole e meno effimero, in controtendenza con quelle che sono le abitudini di consumo sempre più diffuse in rete.

Con un solo abbonamento, Indiecinema può essere utilizzato su qualsiasi dispositivo, senza limiti e senza alcun tipo di pubblicità, trasformando dunque la smart TV, il tablet o lo smartphone in un vero e proprio cinema sempre a disposizione, con nuovi film ogni settimana scelti con grande attenzione da altri feticisti della pellicola.

Anche Indiecinema è un servizio a pagamento, il cui costo è di 5,99 € al mese o di 59,99 € l’anno, con possibilità di provare gratuitamente la piattaforma per 7 giorni prima di sottoscrivere l’abbonamento: un importo esiguo se rapportato alla qualità e all’esclusività dei contenuti selezionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: