Fotografia surrealista: Robert e Shana ParkeHarrison

Fotografia surrealista: Robert e Shana ParkeHarrison

Gen 16, 2013

Le fotografie di Robert e  Shana ParkeHarrison sono state esibite in 18 mostre dedicate e oltre 30 mostre di gruppo sparse in tutto il pianeta. I loro lavori possono inoltre essere osservati in più di 20 musei, inclusi la George Eastman House e il National Museum of American Art allo Smithsonian Institution.

Le nostre fotografie raccontano storie di sconfitta, lotta umana e personale esplorazione all’interno di paesaggi segnati dalla tecnologia e dallo sfruttamento eccessivo. Ci sforziamo nel collegare metaforicamente e poeticamente azioni laboriose, rituali idiosincratici e macchine strane con storie che rappresentano la nostra esperienza moderna”.

In questo modo la coppia di fotografi americani Robert e Shana Parkeharrison ci presentano il loro lavoro. Compagni nella vita, compagni nell’arte.

Le loro fotografie, come azioni laboriose, sono collegamenti metaforici e poetici, infatti  è palese la poesia ripresa nelle fotografie, passaggi che sanno di esistenze infinite, momenti che si perdono nell’eterea incomprensione nel tempo.

E così ci ritroviamo innanzi a sapori grigio scuro ed idee di elevata sensibilità.

Oggetto del loro fotografare è l’uomo, le sue storie di sconfitta e la lotta umana nell’esplorazione non solo della mente ma anche della natura incontrollata.

Presente la commistione con la tecnologia. Notiamo come i colori dal gusto antico delle fotografie dei due americani siano riprese dal vivo di una sorta di ricordo malinconico.

Non ci sono colori sgargianti, non c’è l’onnipresenza del voler stupire con gradazioni vivaci. Troviamo, invece, figure dislocate in modo preciso.

L’occhio del’obiettivo cattura un istante tecnicamente ed artisticamente studiato.

I intravede chiaro un amore che va oltre la voglia di stupire lo spettatore, ci troviamo di fronte a due grandi impressionisti della civiltà moderna. 

Robert ParkeHarrison ha studiato presso il Kansas City Art Institute e l’Università del New Mexico, dove ha ricevuto nel 1994 il Master of Fine Arts.

A partire dalla metà degli anni novanta, si occupa di complesse immagini composte, basate sul tema dell’interazione tra natura e uomo, in particolare della distruzione della natura ad opera della civiltà moderna.

Dal 2001, progetta e sviluppa le sue foto con la moglie Shana ParkeHarrison.

 

 

Info

Sito

 

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Fotografia surrealista: Robert e Shana ParkeHarrison - oubliettemagazine - Webpedia - [...] Le fotografie di Robert e   Shana ParkeHarrison sono state esibite in 18 mostre dedicate e oltre 30 mostre…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: