Intervista di Pietro De Bonis alla fotografa Alessia De Bonis

Intervista di Pietro De Bonis alla fotografa Alessia De Bonis

Giu 25, 2012

Alessia De Bonis ha 23 anni e sta cercando di capire cosa vuole fare da grande. Mentre si decide prova un po’ di scarpe e o finirà per inciampare mi dice o finirà per trovare il paio perfetto…

Vive nel web da circa dieci anni e quindi conosce tutte le sue evoluzioni, dai primi siti web personali, passando per i forum fino agli attuali social network che hanno rivoluzionato completamente il modo di vivere internet e di condividere ogni passione. Sì perché di passioni Alessia ne ha tante come i diversi progetti in cantiere che porta sempre avanti, la fotografia è una di queste. Cosa cerca di catturare e trasmettere? La pura e semplice bellezza.

 

P.D.B.: Alessia, intanto precisiamo l’omonimia, gente all’ascolto… non siamo parenti! (sorridiamo), cosa ti piace fotografare? E perché?

Alessia De Bonis: Mi piace fotografare un po’ di tutto, idealmente i miei soggetti preferiti sono le persone che osservano dei paesaggi, dei soggetti in cui chi guarda può riconoscersi e specchiarsi, soggetti che non si vedono completamente ma che lasciano spazio all’immaginazione di chi guarda. Le foto che faccio più spesso perché più facili da cogliere e immortalare sono le espressioni dei gatti, la bellezza della natura e i paesaggi che mi circondano, creare composizioni still-life a tema con oggetti che trovo in giro per la casa.

 


P.D.B.: Credi che la bellezza sia in ogni cosa? Credi che bisogna tirarla fuori per raggiungere gli occhi delle persone? Che non tutti la colgano?

Alessia De Bonis: Credo proprio di sì, credo che alcune persone abbiano innata la capacità di vederla ovunque e che altre vadano educate, io credo che sia come un buon pezzo di torta appena l’hai scoperta ed assaggiata poi non potrai più farne a meno.

 

 

 

P.D.B.: Dopotutto si scappa dal buio solo quando si è visto la luce, ci mostri una delle foto che hai scattato che preferisci?

Alessia De Bonis: In genere le ultime foto che faccio sono le mie preferite, tra le vecchie sono poche quelle che ancora mi piacciono, se dovessi sceglierne solo una tra le ultime dico l’esperimento di street-photography fatto a Malta, negli occhi del bambino e nel suo sorriso c’è tutto l’entusiasmo che ognuno di noi dovrebbe avere per la vita! Una scena così spontanea e naturale che fa sorridere anche chi guarda!

 


 

P.D.B.: Vero. E sei attratta dal bianco e nero?

Alessia De Bonis: Il bianco e nero mi affascina per la sua espressività, spesso post-produco una foto in modi diversi e poiché sono un’indecisa cronica finisco per pubblicarla in diverse versioni.

 

 

P.D.B.: Secondo te è importante la tecnologia in questo campo? Nel senso occorre possedere un costosissimo obiettivo?

Alessia De Bonis: Nì. Penso che una bella foto si riesca a fare anche con un semplice cellulare, un bell’obbiettivo aiuta molto ma è soprattutto l’occhio del fotografo che rende una foto meravigliosa e unica. Con un obbiettivo costosissimo è probabile che anche senza esser bravi si riescano a fare foto belle, ma la differenza tra un bravo fotografo e uno che ha solo un costosissimo obbiettivo si vede e si vedrà sempre.

 

 

P.D.B.: A te mi dicevi piace proprio “studiare” le tue passioni, e come ti comporti? Sperimenti con l’istinto?

Alessia De Bonis: Quando vedo qualcosa che mi piace in generale provo l’istinto di sperimentarla anche io, quando poi vado effettivamente a cimentarmi se mi rendo conto che per far le cose per bene è necessario studiare lo faccio sperando di riuscire a migliorare. E’ quello che è successo con la fotografia, prima ho iniziato per gioco scattando a caso qualcosa che mi colpisse, poi ho deciso di comprare una reflex e di mettermi a studiare anche la tecnica e le diverse forme di espressione.

 

 

P.D.B.: Ci vuoi lasciare con una citazione?

Alessia De Bonis: Il segreto è non correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perché loro vengano da te.

 

 

“Quando un’intervista vista l’ora è appena finita, una nuova intervista è appena iniziata. Un’intervista per amare, per sognare, per vivere…”

Written by Pietro De Bonis, in Marzullo

https://www.facebook.com/pietrodebonisautore

 


Info:

http://about.me/alixia88

http://alixia88.altervista.org/

http://www.facebook.com/alixia88

http://www.lechatgourmandbyalixia.com/

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: