Intervista di Giuseppe Giulio a Veronica Rubino. Ambasciatrice del sorriso e della vita.

Intervista di Giuseppe Giulio a Veronica Rubino. Ambasciatrice del sorriso e della vita.

Ott 27, 2011

Tante sono le donne che nella storia, nel quotidiano emanano emozioni forti, vibrazioni che vanno fuori dal normale, ragazze;donne, le quali insegnano al mondo principi persi e fragili.

Tutta la loro vita trascorreva non secondo leggi, statuti o regole, ma secondo la volontà e il loro libero arbitrio.” Questa è solo la prima parte di una famosa frase pronunciata da Rabelais, nel corso della sua vita. La donna protagonista di questa frase è  la nostra ospite.

Una personalità che non ha seguito leggi ma solo il cuore e la sua volontà, due grandi strade che hanno condotto lei nel mondo della vita “vera”. Una realtà, un mondo che pochi conoscono ma che cercano costantemente come l’immortalità, dove pensieri e preoccupazioni si legano alla normalità, al quotidiano, ma affrontati con grande grinta e sorriso, è questa la nostra parola chiave; il Sorriso.

Un’arma vincente che ha portato la nostra ospite a vincere il primo Talent italiano “Popstar”, membro della prima girl band italiana ed infine discografica di successo della “DEEPENDENCE”.

Dopo l’incredibile successo de “I Migliori anni” e dell’intervista su “Oubliette”, Veronica Rubino, sceglie le pagine del nostro magazine, per raccontare semplicemente della sua vita, dei suoi successi e soprattutto del suo sorriso.

Per Oubliette Magazine: Veronica Rubino racconta la sua terra e la sua vita.

G.G.: Veronica in dieci anni hai dimostrato di essere un artista che ha saputo “Assaporare” diversi generi musicali dal pop con le “Lollipop” fino ad arrivare al genere House e Deep! Qual è il genere musicale che più ti affascina, e che produrresti per la tua casa discografica “DEEPENDENCE”?.

Veronica Rubino: In realtà Deependence ha un proprio stile musicale che spazia tra la Deep e l’house , di conseguenza tutti gli artisti della label producono musica di quel genere , ciò non toglie che amo follemente l’r’n’b , il soul , il jazz, l’hip hop e un po’ di sano rock..e non ti nascondo che mi sta sfiorando l’idea di realizzare una label indipendente dove sbizzarrirmi io per primis e dove dare spazio a chi come me ama questot genere musicale !!

 

G.G.: Le tue più grandi fonti d’ispirazione sono Alanis Morissette e Beyoncè Knowles, due grandi pilastri della musica internazionale. Cosa ti hanno insegnato?.

Veronica Rubino: Sono le artiste che + hanno segnato la mia vita e che continuano a segnarla..Da adolescente mi perdevo nelle note di Alanis immedesimandomi  tantissimo nei suoi testi..mi ha insegnato, in un’età dove tutti siamo + superficiali, a leggere anche sotto le parole..a rifiutare la violenza..a combattere le mie paure..e che la cultura è una fortezza di vita da costriure imparando da ogni esperienza negativa e positiva. Poi c’è LEI..Beyoncè..un donna oltre natura come recita una delle sue canzoni…beyoncè non smette mai di insegnarmi  il meglio e lo fa tutti i giorni della mia vita. Beyoncè  mi ha insegnato  che i traguardi si raggiungono con il sacrificio, con il sudore e con la perfezione ,per essere grandi  non si smette mai d’imparare e  che ci si può sempre migliorare. Con le sue note tocca il mio cuore perché è esattamente come lei vuole… stimola il mio ingegno ogni volta che ci travolge con qualche sua novità..è piena di energia ma terribilmente pacata e sicura…l’impegno che ci mette nel lavoro e in ogni cosa che fa non può non essere da stimolo o da insegnamento..oltre ad amarla come artista e come persona sono felice di poter dire un domani…Beyoncè Knowels ???..IO C’ERO !! La “DEEPENDENCE” è una delle più innovative tra le piccole case discografiche e tra l’altro una delle più importanti realtà del mezzogiorno.

 

G.G.: Come e quando è partito questo progetto?.

Veronica Rubino: Tutto è nato nel 2008.. da un’ idea del mio compagno.Trovate tutto su www.deependence.com

 

G.G.: Nelle tue tante foto pubblicate nel tuo profilo “Facebook”, ci sono molti artisti energetici, solari e soprattutto con grande talento. Come riesci a intravedere il talento in un artista?

Veronica Rubino: Abbiamo un bel team,  io svolgo il lavoro di talent scout ma ci sono anche  i miei soci ragazzi di esperienza con i quali scegliamo i nostri artisti, ognuno di noi ci mette del suo. La nostra forza è la squadra!

 

G.G.: La tua arte, la tua personalità, la tua grinta sono rappresentati costantemente da ciò che fai e da come ti esponi al pubblico. Occhiali, accessori e altro, un mondo colorato che nasconde quello che hai dentro. Qual è il colore della tua vita?

Veronica Rubino: Ce ne sono tanti..ma di sicuro il primo è il giallo il colore del sole,della gioia e della vita..poi c’è il bianco che è simbolo di Dio colui il quale mi segue ogni istante e a colui il quale affido la mia strada..poi tutti quei colori che danno gioia energia..fino ad arrivare ai miei preferiti il verde la speranza  e il blu come l’immensità del mare!

 

G.G.: In questi ultimi anni sei diventata un punto di riferimento, dai tuoi diciotto anni con “Popstar” ai 30 anni con la “DEEPENDENCE”. Successi e Dispiaceri hanno accompagnato la tua vita e di quella delle persone più care come tua sorella Rò. Che Cosa consigli ai ragazzi e alle ragazze di oggi e soprattutto della tua terra la “Campania” martoriata spesso dai media e dalle “Violenze” di vita?.

Veronica Rubino: Di studiare, di viaggiare per scoprire nuove culture e aprirsi la mente ,di non accontentarsi mai, di credere nei propri sogni ma senza morirci dentro sconfitti dalle delusioni..non sempre si riesce a raggiungere i propri sogni ma non per questo si deve credere di non poter far delle cose buone… la società ci impone tanti miti, tanti falsi ideali… ma dobbiamo essere noi stessi a lottare per i nostri ideali per il nostro futuro… e la fortuna nin tarderà a darci una mano!!

 

G.G.: Il tuo ultimo progetto la “DEEPENDENCE” è completo, stabile e forte. Negli ultimi anni molti gruppi leggendari come gli “ABBA” e i “Green Day” e infine le “Spice Girls” sono impegnati in spettacoli musicali teatrali, alcuni già realizzati e altri in fase di produzione. Un “Musical” per raccontare di un successo senza precedenti.  Ti piacerebbe produrre un musical con gli artisti dellaDEEPENDENCE”?.

Veronica Rubino: I musical sono spettacolari e spero davvero un giorno di poter arrivare anche a questo…in realtà quello che più mi preme è poter dare lavoro a chi come me vive al sud..e di allargare continuamente la mia grande famiglia è proprio per questo che organizzo eventi e cerco di non fermarmi mai con spazi adatti ad artisti di strada , a musicista e artigiani..intanto cerco di fare del mio meglio e spero di andare senza avanti !! “La loro regola consisteva in questo solo articolo…FAI QUEL CHE VUOI” una frase che termina questo breve viaggio nella vita di una ragazza, una donna che combatte costantemente per la sua grande famiglia, per i suoi amici che seguono lei come la stella di Peter Pan.

 

G.G.: Veronica si dimostra legata a due mondi quella della realtà, la vita, le sue difficoltà di convivere con modelli e ideali falsi e infine quello suo, nella quale tutto viene fatto e costruito con leggerezza e sorriso. Una donna che crede e rispetta due fedi, Dio, e la vita. La musica è diventata la colonna sonora della sua vita, uno strumento che lei ha saputo elaborare e cambiare, facendolo diventare un sorriso per molti giovani in Campania.

 

Questa è Veronica Rubino, musica, vita e Sorrisi.

 

Intervista alle LOLLIPOP, clicca QUI.

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Intervista di Giuseppe Giulio alle Lollipop: “Siamo tornate per la musica!” « oubliettemagazine - [...] a Veronica Rubino, clicca QUI.  CondividiCondividiEmailStampaDiggLike this:LikeA un blogger piace questo elemento post. Taggato [...]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: