Serie A: l’Inter di Conte ospita il Parma a San Siro

Il campionato di Serie A entrerà presto nella fase calda. Sin da ora è evidente che più formazioni saranno in corsa per lo scudetto.

Antonio Conte
Antonio Conte

In particolare, Inter e Milan sono migliorate non poco negli ultimi tempi, ma anche l’Atalanta e il Napoli vorranno dire la loro. Per parecchi anni queste squadre hanno incontrato non poche difficoltà a imporsi in Europa, ma nell’ambito dei confini nazionali hanno definito a dovere le loro identità.

L’Inter è arrivata addirittura seconda nello scorso campionato, a un solo punto di distanza dalla Juventus.

Nell’ultima stagione i nerazzurri hanno raccolto un po’ di soddisfazioni anche in Europa League, giungendo in finale contro il Siviglia. Il “Biscione” ha fatto fuori il Ludogorets, il Getafe, il Bayer Leverkusen e lo Shakhtar Donetsk, che ritroveranno nel prossimo girone di Champions.

Antonio Conte, arrivato in nerazzurro poco più di un anno fa, aveva sfiorato la finale di Europa League già nel 2014, quando era sulla panchina della Juventus, ma nemmeno stavolta è riuscito ad aggiudicarsi la coppa.

In questa stagione, però, si andrà necessariamente a caccia di un trofeo. Con elementi alla stregua di Handanovic, Lautaro Martinez e soprattutto Lukaku, nonché con seconde linee del livello di Eriksen e Sanchez, è lecito provare a puntare ad ogni competizione. La campagna acquisti estiva ha portato all’Inter rinforzi di tutto rispetto, tra cui il sorprendente Hakimi.

Insomma, stiamo parlando di una squadra costruita per vincere. L’Inter vuole e deve approfittare della rivoluzione che si sta attuando in casa Juventus. L’obiettivo è chiaramente quello di fare ancora meglio della passata stagione, che ha fatto registrare in campionato la miglior difesa con appena 36 reti subite.

Nelle prime giornate dell’attuale stagione sono arrivate due vittorie contro Fiorentina e Benevento e un pari in casa della Lazio. Il valore tecnico degli uomini di Conte non è mai stato messo in discussione, dunque i nerazzurri dovranno cercare assolutamente di battere il Parma nella sesta giornata di campionato.

Dal canto loro, i ducali hanno dei piani ben precisi per questa Serie A. In panchina c’è stato un cambio di guida tecnica: la scelta è caduta su Fabio Liverani, che però non si era rivelato capace di evitare la retrocessione del Lecce qualche mese fa.

Gervinho
Gervinho

Il livello della rosa crociata non è paragonabile a quella delle big come l’Inter, per quanto alcuni elementi appaiano più che interessanti.

Il Parma è stato capace di fermare l’Inter e la Roma nel girone d’andata dell’anno scorso, quindi si tratta comunque di una formazione da non sottovalutare, a dispetto delle solite posizioni in classifica. Non c’è più Kulusevski, ma Gervinho sa ancora essere pericoloso.

Inter e Parma si affronteranno nello stadio Giuseppe Meazza di Milano a cavallo tra ottobre e novembre. C’è molta curiosità soprattutto per i nuovi volti dei nerazzurri. In casa Inter la coperta è lunga e giocatori di esperienza come Kolarov e Vidal non vedono l’ora di lasciare il segno. Saranno quindi tanti i parametri da tenere in considerazioni anche per gli amanti delle scommesse.

Al giorno d’oggi, infatti, i tifosi sono soliti giocare i propri pronostici anche in tempo reale, avvalendosi soprattutto delle app specifiche dei bookmaker.

Va da sé che nel caso di Inter-Parma le quote calcio dei principali siti di scommesse sorridono ai padroni di casa, ma oltre che sul semplice risultato finale è possibile piazzare una scommessa sui nomi dei marcatori, sulle sanzioni, sull’eventuale utilizzo del VAR e quant’altro. Negli ultimi anni sono sempre di più gli amanti del calcio che seguono le partite direttamente sui software dedicati al betting. Insomma, l’esperienza calcistica è diventata davvero completa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: