Presentazione de "La tara dell’Atman" ed esposizione delle opere di Giuseppe Pespi Stefani e Ciro Vincenzo Motolese, 1 giugno 2011, Martignano

Presentazione de "La tara dell’Atman" ed esposizione delle opere di Giuseppe Pespi Stefani e Ciro Vincenzo Motolese, 1 giugno 2011, Martignano

Mag 28, 2011

Mercoledì 1 giugno 2011 presso Eterarte in via Dalmazia 4 a Martigano dalle ore 21:00 la presentazione del libro “La Tara dell’Atman” di Siddharta-Asia Lomartire.

A partire dalle ore 20:00 apre inoltre l’esposizione delle opere dei giovani Pittori Giuseppe Pespi Stefani e Ciro Vincenzo Motolese, che collaborano con la stessa autrice.

“Essenza del silenzio Cosa sono i sorrisi, se non guarniti di parole? Forse son eterni silenzi, che come le lacrime hanno un percorso di natura divina, lontani da rumori e incomprensioni.”

 Dal libro: “La tara dell’Atman”

Biografia dell’autrice:
Lomartire Valentina, in arte Siddharta-Asia Lomartire, nasce a Taranto il 24 gennaio 1987 e vive a Fragagnano (Taranto) dov’è tuttora residente dopo un periodo di alcuni anni vissuti a Roma.
Nel 2007 si diploma all’Istituto Tecnico Commerciale di Taranto.
Appassionatasi alla lettura, soprattutto di filosofia e letteratura,tra cui l’interesse per Friedrich Nietzsche, Charles Baudelaire, Alda Merini,Giuseppe Ungaretti,Eugenio Montale, Eraclito, Emily Dickinson,e un forte interesse per l’attore-personaggio Carmelo Bene, sente il bisogno di fissare i suoi pensieri e comincia sin da adolescente a scrivere.

Il suo carattere introverso e l’insicurezza che spesso l’accompagnano la tengono lontana dall’idea di rendere pubbliche le sue “opere”; in una serata dedicata alla poetessa Alda Merini, nel marzo 2010, la poesia “Scende” spezza l’incantesimo è si manifesta al pubblico.

Di li a poco, la collaborazione con l’attore teatrale Valerio Tambone e con il pittore Giuseppe Pespi Stefani di Grottaglie (Ta) la conduce ad intraprendere e dar inizio alla sua “vita artistica”.
Nel giugno 2010 viene contattata dalla Casa Editrice “Rupe mutevole” con la proposta di un contratto editoriale; viene alla luce la raccolta “La tara dell’ Ȃtman”.

Nello stesso anno partecipa all’ “E-BOOK DINAMISMO – La poesia come voce dell’anima” e giunge in finale con il saggio “E’ancora possibile la poesia?”

Lo stile poetico di Siddharta-Asia Lomartire si contraddistingue per i caratteri di immediatezza, e quasi con un impeto di violenza. I testi non sono quasi mai rivisti, ritoccati ma restano “una scrittura di getto”.

La scelta dello stesso nome non è casuale e sintetizza in se le opposte e coesistenti energie che muovono il suo animo: SIDDHARTA, il principe illuminato, la luce e ASIA, il buio; due forze che si contrastano e si intrecciano dando vita ai colori e alle ombre dei suoi sentimenti e delle sue poesie.

Link diretto evento facebook:

http://www.facebook.com/event.php?eid=200249253352927

Link recensione de “La tara dell’Atman”:

http://oubliettemagazine.com/2011/03/13/la-tara-dell%E2%80%99atman-di-siddharta-asia-lomartire-rupe-mutevole-edizioni/

– In foto “Noia” di Giuseppe Pespi Stefani

Recensione al pittore: http://oubliettemagazine.com/2011/02/27/il-pittore-giuseppe-pepsi-stefani-visto-da-carmen-de-stasio/

– In foto “Dolce signora ” di Ciro Vincenzo Motolese

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: