Giuseppe Gangi ed i suoi due saggi filosofici sulla cultura del pensiero occidentale

Si apre a marzo 2012, con “Filosofi d’Occidente 1. Da Socrate a Plotino” (Edizioni Clandestine), una serie di quattro testi di Giuseppe Gangi che hanno come oggetto un percorso storico della filosofia occidentale, ovvero del pensiero sviluppatosi attorno a molteplici questioni filosofiche, muovendo da Socrate e dai Sofisti per giungere fino all’ultimo grande filosofo del nostro tempo, Karl Popper.

Un lavoro preciso e accurato, che ripercorre in modo semplice e divulgativo le tappe di un itinerario di venticinque  secoli di risultati cui i filosofi sono giunti attraverso le loro riflessioni sui vari campi dell’esperienza umana: i tentativi di comprendere la Natura, Dio o lo Spirito, ma soprattutto l’uomo nel suo essere ed esserci, il mondo in cui egli vive, gli ideali e i valori per i quali si è battuto e si batte al fine di superare contrasti e disparità di opinioni, che stanno alla base di conflitti e disarmonie.

Ma anche le vie che si sono aperte o chiuse davanti ai suoi sforzi, gli atteggiamenti che può assumere di fronte ai suoi limiti e ai suoi problemi più scottanti: la vita e la morte, il bene e il male, la felicità e l’infelicità, la pace e la guerra.

«Ne deriva che la storia della filosofia è un grande serbatoio di pensieri che si possono ancora pensare, di esperienze che possono ancora essere vissute, di risposte che possono ancora essere adottate, di soluzioni ideali che possono essere liberamente assunte come criteri per vivere e per agire. Così intesa, la storia della filosofia assume i connotati di una fonte inesauribile a cui ricorrere secondo le circostanze e i bisogni del presente, come ad una sorta di rimedio terapeutico per guarire o, quantomeno, alleviare i mali di cui è intessuta la vita stessa dell’uomo, in un panorama di orizzonti e di prospettive che la mente umana, nel corso dei secoli, ha saputo costruire, o ha potuto soltanto immaginare.»

Con “Filosofia del cristianesimo Da Paolo di Tarso a Tommaso d’Aquino”, Giuseppe Gangi intende offrire al lettore, non importa se credente o meno, utili strumenti di conoscenza forniti dai maestri del pensiero cristiano. Utili non solo per la comprensione razionale della fede, ma anche per farne oggetto di riflessione nella ricerca personale di risposte alle tante domande che ognuno di noi si pone quotidianamente e dalle quali, non raramente, dipendono precise condotte di vita e stili comportamentali.

Si tratta di un percorso seguito dal Cristianesimo in tredici secoli della sua storia, attraverso le sue coscienze più lucide, nel processo di costruzione dottrinale e filosofica, a partire dalla predicazione di Paolo di Tarso fino a giungere al compiuto sistema filosofico di Tommaso d’Aquino. Passando per le impegnative tappe attraversate dai Padri della Chiesa, a cui va il merito di aver partecipato a costruire il fondamento dogmatico della Chiesa, e dagli Scolastici, il cui problema principale è portare l’uomo alla comprensione razionale della verità rivelata.

Giuseppe Gangi, già docente di filosofia nei licei, oltre che cultore del pensiero occidentale, è appassionato di esoterismo e dottrine orientali. Tra le sue pubblicazioni più recenti Il dopo tra filosofia ed esoterismo (2010); I maestri del pensiero indiano dai Veda a Osho (2011); Filosofi d’Occidente 1. Da Socrate a Plotino (2012).

 

3 thoughts on “Giuseppe Gangi ed i suoi due saggi filosofici sulla cultura del pensiero occidentale

  1. Quattro testi da leggere per incontrare il pensiero cristiano, per dare una credibile risposta ai nostri giornaliere quesiti sulla fede e sul mondo. Grazie Giuseppe Gangi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: