"Io ci voglio credere" di Francesco Gabriele, recensione di Nadia Turriziani

"Io ci voglio credere" di Francesco Gabriele, recensione di Nadia Turriziani

Mar 17, 2011

Io ci voglio credere
di Francesco Gabriele
Casa editrice: Rupe Mutevole Edizioni
Collana: La quiete e l’inquietudine
Numero pagine: 288
Prezzo: 15,00 euro

“Io ci voglio credere” è il romanzo d’esordio di Francesco Gabriele giovane scrittore pontino.
Francesco nasce a Chieti il 15 Settembre del 1987, arriva a Latina che ha solo due mesi, cresce nel capoluogo pontino e fin dalle scuole medie comincia a coltivare l’interesse per il cinema e lo sport, attività che si trasformeranno in una vera e propria passione durante gli anni del liceo.

Durante il suo primo anno universitario inizia a mettere nero su bianco tutti i suoi sogni nel cassetto, le idee, le emozioni. Per più di un anno conduce una vita parallela, vivendo con gli occhi del protagonista non appena riesce ad evadere dalla realtà che lo circonda, scrivendo, il più delle volte, durante le ore notturne.

Così, nel febbraio del 2009, il suo primo romanzo vede finalmente la luce.
Il titolo, profondamente sentito e ostinatamente voluto, rappresenta un messaggio per tutti coloro che, a dispetto delle difficoltà e dei fallimenti subiti, ancora credono nella possibilità che i sogni possano realizzarsi. “Io ci voglio credere”.

È la storia di un gruppo di giovani alla vigilia degli esami di maturità. I loro umori, le idee, gli slanci, le paure, i sogni, la passione per il cinema, i problemi scolastici, di cuore e di amicizia.

Ambientato all’inizio dell’estate, proprio nel periodo di limbo fra l’ inizio della vacanza e la fine degli studi, tra un giro in moto e una serata all’aperto, una marinata di scuola e le interminabili ore in classe, un amore che finisce e uno che comincia e poi e-mail, chat, sms, video e un indimenticabile viaggio in macchina. Gli adolescenti e i loro umori, le idee, gli slanci, le paure, i sogni, la passione per il cinema, i problemi scolastici, di cuore e di amicizia, sono i temi di punta di questo romanzo la cui prefazione è stata curata da un autore leader del genere: Federico Moccia.

Written by Nadia Turriziani

Per un’intervista a Francesco Gabriele clicca QUI.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: