“The Secret Life of Parks” live nel più piccolo paese dell’Ogliastra per “Tramonti di Musica”, 22 agosto, Elini

“The Secret Life of Parks” live nel più piccolo paese dell’Ogliastra per “Tramonti di Musica”, 22 agosto, Elini

Ago 20, 2013

Il 22 agosto 2013 “Tramonti di Musica” sarà ad Elini, presso la Piazza del Polo della Cultura alle ore 22:00, con un live de “The Secret Life of Parks”, un progetto audio-video di Enzo Favata nel quale si musicano immagini provenienti dai parchi naturali sardi e corsi.

Dopo aver  toccato le coste di Badesi il 7 agosto, Calasetta l’8 agosto, l’Isola dell’Asinara il 9 agosto, Muravera l’11 agosto, Mogoro il 12 agosto, Alghero dal 13 al 15 agosto, Caprera il 16 agosto, Bosa il 18 agosto, Sant’Antioco il 19 agosto, Gonnesa il 20 agosto, Fluminimaggiore il 21 agosto, ed il 22 agosto Elini sarà protagonista della quattordicesima tappa di Tramonti di Musica con “The Secret of Life od Parks” con Enzo Favata, Marcello Peghin, Danilo Gallo, U.T. Gandhi. Presenti anche delle videoproiezioni. Concerto gratuito.

A metà strada tra l’azzurro mare ogliastrino e le aspre montagne del Gennargentu si trova Elini, il più piccolo paese dell’Ogliastra, disteso su una conca ammantata da antichi ulivi. A protezione dal maestrale, che regna su queste terre, si ergono alte montagne, ai cui piedi sorge il piccolo centro. Il territorio è percorso da tantissime sorgenti d’acqua limpida, che rendono la zona molto fertile e adatta alla coltivazione di piante d’ulivo, vigneti e frutteti, oltre che permettere la crescita di alberi d’alto fusto, come lecci e roveri. Il toponimo di Elini potrebbe derivare dal personale latino Aelinus. Secondo il canonico Flavio Cocco l’origine di questo piccolo borgo sarebbe legata all’odierno Parco del Carmine, dove nell’antichità si sarebbe insediato un presidio militare romano. La stessa venerazione da parte degli Elinesi ad un santo guerriero, San Gavino, sarebbe indice di questa origine militare del luogo: sono, comunque, tutte congetture di cui si deve ancora provare la storicità. Di certo sappiamo che nel Medioevo il paese faceva parte della curatoria dell’Ogliastra nel Giudicato di Cagliari.

Decoder Quartet  è il nome della formazione guidata da Enzo Favata che riunisce in un progetto elettrico alcuni dei musicisti con cui il sassofonista collabora da molti anni: Marcello Peghin alle chitarre, Danilo Gallo al basso elettrico, UT Gandhi alla batteria. Il gruppo si è già fatto apprezzare all’estero, in particolare la scorsa estate al Festival jazz di Edimburgo. Il Decoder Quartet è anche il gruppo che ha lavorato alla colona sonora di “The Secret Life of Parks” spettacolo multimediale che Enzo Favata ha creato pensando ai parchi della Sardegna. Un lavoro che ha richiesto molti mesi di preparazione e studio per la produzione delle immagini e delle musiche originali, composte dal quartetto a partire  dalla suggestione di atmosfere e ambientazioni. Il sound è un tessuto sonoro tra l’acustico e l’elettronico, tra il jazz contemporaneo e il rock psichedelico anni ‘70 dei Pink Floyd. Lo spettacolo è un incontro tra cinema visionario e video arte, una gigantesca proiezione su muri, pareti o soffitti,  con un’estensione di 200 gradi, dalla grande carica emotiva. “The Secret Life of Parks”nasce da un’idea di Vittorio Gazzale, direttore del Parco di Porto Conte, ed è stato commissionato dalla rete dei Parchi Retraparc: Parco regionale di Porto Conte, Parco nazionale dell’Asinara, Parco nazionale della Maddalena, Parco internazionale della Bocche e Parco Regionale della Corsica.  Lo spettacolo è stato premiato quest’anno col premio Pelagus.

Enzo Favata – Musicista apprezzato sulla scena del jazz internazionale come sassofonista, è anche compositore ed autore di musiche originali per il cinema, la radio, il teatro, la documentaristica. I suoi progetti musicali, caratterizzati da un originale intreccio tra musiche popolari e avanguardia, sono stati ospitati in numerosi festival e palcoscenici prestigiosi, in Italia e all’estero. Favata ha suonato e registrato dischi con Dino Saluzzi, Enrico Rava, Miroslav Vitous, Lester Bowie, Art Ensemble of Chicago, Metropole Orkest, Dave Liebman, Guinga, Omar Sosa, Django Bates  e tanti altri. Ha al suo attivo 15 CD. È inoltre autore di “paesaggi sonori” per musei ed esposizioni e direttore artistico del Festival Internazionale Musica sulle Bocche.

U. T. Gandhi  – Batterista, percussionista e compositore, approda al jazz nel 1978. Ha fatto parte per otto anni del quintetto “Electric Five” di Enrico Rava, con il quale ha svolto concerti e tournée in Italia, Europa, Canada e Giappone. Incide per l’etichetta tedesca ECM con vari progetti. Collabora come compositore per colonne sonore e video nell’ambito teatrale. Ha inciso diversi dischi a suo nome, tra i quali alcuni dedicati ai Weather Report.

Marcello Peghin – Chitarrista e compositore, si muove a suo agio sia nella musica colta che in quella improvvisata. Suona la chitarra classica a 10 e 12 corde, la chitarra baritono, la viola caipira, la chitarra elettrica e i live electronics. Ha suonato con musicisti di diversa estrazione e di grande caratura come Dino Saluzzi, Enrico Rava, Tony Scott, Lester Bowie, Sainko Namtchilak. Ha pubblicato i cd “Variazioni Goldberg” e “Il clavicembalo ben temperato” di J. S. Bach, trascritti per chitarra a 10 corde.

Danilo Gallo – Suona il con rabbasso, il basso elettrico, il basso acustico, le balalaike basse, il liuto contrabbasso. Musicista eclettico e trasversale, partecipa a numerosi progetti che spaziano dal jazz alla musica etnica, all’improvvisazione radicale, all’avanguardia. Co-fondatore del collettivo “El Gallo Rojo Records”, ha realizzato diversi progetti, tra cui il trio “Guano Padano” con riconoscimenti anche su scala internazionale. È vincitore del referendum del mensile Musica Jazz “Top Jazz 2010” come miglior bassista.

Sono invitati tutti gli amanti del jazz e della natura, non ci sarà alcun biglietto d’ingresso, ma ci sarà la possibilità di navigare fra le onde di una musica un po’ particolare ed avanguardistica mentre il Sole  si colore di rosa ed arancio.

Il 23 agosto 2013 “Tramonti di Musica sarà a Lanusei nel piazzale del Santuario della Madonna con un live dei The New Village con Enzo Favata, Tenores di Bitti, Alfonso Santimone, Filippo Vignato, Riccardo Pittau, Danilo Gallo, U.T. Gandhi, concerto gratuito

 

http://youtu.be/rU3b30giZP0

 

Info

Sito Musica sulle Bocche

Facebook Musica sulle Bocche

Evento su Facebook

PROGRAMMA COMPLETO

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Enzo Favata e Musica sulle Bocche: il festival jazz diventa testimonial dei tramonti più belli della Sardegna, dal 7 agosto | oubliettemagazine - [...] 22 agosto Elini, piazza del Polo della Cultura, ore 22:00, “The Secret Life of Parks” con Enzo Favata, Marcello…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: