AdBlock Detected

Stai usando AdBlock

Per continuare a leggere l'articolo è necessario disattivare l'AdBlock installato nel tuo computer. Oubliette Magazine è un sito certificato e sicuro per i naviganti.

“Coleotteri per colazione” di Madeleine Finlay e Jisu Choi: quanto siamo disposti a cambiare per salvare la Terra?

La casa editrice Camelozampa ha appena pubblicato, nella collana Le Sinapsi, un libro coloratissimo, grande, pieno d’idee e davvero utile: “Coleotteri per colazione e altri strani e fantastici modi per salvare il pianeta“, traduzione italiana di Alice Casarini del testo Beatles for Breakfast, edito a Londra nel 2021 da Flying Eye Books.

Coleotteri per colazione di Madeleine Finlay e Jisu Choi
Coleotteri per colazione di Madeleine Finlay e Jisu Choi

Madeleine Finlay ci guida magistralmente in un mondo complesso, come quello delle ricerche scientifiche e delle scoperte innovative, rendendolo meno ostico, quasi semplice, alla portata di bambini e ragazzi. Lo fa da scienziata, avendo conseguito un master in Astrofisica all’Università di Edimburgo e un in Comunicazione della scienza all’Imperial College di Londra. Ha dapprima lavorato nel settore dei brevetti, per poi intraprendere l’attività giornalistica, curando anche specifici contributi per BBC New Scientiste podcast scientifici per The Guardian.

Coleotteri per colazione ci offre 88 pagine tutte da scoprire, tra mappe e percorsi, testi brevi, ma esaurienti che possono essere letti in diversa successione, arricchiti dalle illustrazioni davvero accattivanti della disegnatrice coreana Jisu Choi, laureata in Design e animazione e con esperienze che spaziano dalla graphic novel a murales e packaging.

Inquinamento, aumento della popolazione e dei consumi con incremento esponenziale degli squilibri ambientali e climatici stanno portando a un vero e proprio rischio di collasso la vita nel e del nostro pianeta. La nostra casa più grande e accogliente rischia seriamente di non poter più sostenere questi livelli e modi di sfruttamento incontrollato. E noi, che ormai ne sentiamo parlare da decenni, con sempre maggior insistenza e dovizia di particolari, cosa possiamo fare?

Scienziati, ingegneri, tecnici e inventori ci lavorano da tempo e i frutti di alcune loro ricerche vengono messi a nostra disposizione perché possiamo conoscerli, capirli e decidere se, come e in che misura adottare nuove soluzioni di vita. Ma come? Sarà facile? Troppo difficile e improponibile?

Le proposte a volte ingegnose, a volte bizzarre, sono tali da mettere in discussione i nostri modi di vivere e le abitudini più consolidate, da richiedere una vera e propria rivoluzione della nostra vita. Però, incominciamo piano piano, giorno per giorno, un passo alla volta!

Quindi alziamoci per fare colazione e scopriamo tante cose su alcuni alimenti, proprietà nutritive conservazione e preparazione, ma anche fonti di energia e consumi collegati al cibo. Dalle locuste per pranzo al latte di scarabeo, dal forno solare al carburante dai fatberg.

Coleotteri per colazione ci delinea un problema, evidenzia le principali criticità, prospetta soluzioni.

Dagli allevamenti bovini per produrre hamburger e carni per l’alimentazione umana, deriva un’alta emissione di metano. Per non parlare di tutto lo spazio richiesto per gli allevamenti di ogni genere d’animale per finalità alimentari, con consumo di acqua e altre risorse, e conseguente aumento dei livelli d’anidride carbonica e distruzione dell’habitat di molti animali selvatici.

Ipotesi bizzarre per risolvere il problema ne sono state fatte diverse: alimentazione a base d’alghe per i bovini onde farne ridurre il rilascio di gas metano oppure recuperare quest’ultimo con delle apparecchiature cattura-peti per utilizzare il gas come carburante.

Obiettivamente non sono soluzioni facilmente applicabili. Forse sarebbe meglio “mangiare qualcosa di più piccolo, che usa meno terreno e risorse. Qualcosa come… gli insetti.”

Madeleine Finlay
Madeleine Finlay

Da qui, un elenco di proprietà nutrizionali e consigli per realizzare alcuni piatti con la polvere di tarme della farina, per esempio. E siamo solo a pagina 15! Poi c’è spazio per il nostro bagnetto o per la doccia quotidiana con tanti consigli green e visto che fare il pieno di energia è e resta uno dei principali problemi, perché non creare “calore dalla cacca? Suvvia, accendi la pipì!” Tra microorganismi ed elettroni, capiamo come e perché tutto questo è possibile.

E l’acqua, il nostro oro blu? E la vita nelle città, tra veicoli, traffico e mobilità futura? Altri problemi e altrettante soluzioni. E la scuola con le sue attività e i suoi spazi, reali e virtuali, col freddo e col caldo in eccesso e altre ipotesi per ovviare alle criticità dell’impatto ambientale.

Al parco, a contatto con la natura, la nostra salute ne guadagna, per cui più aree verdi, ma anche strumenti per proteggere la natura e la biodiversità perché è fonte preziosa anche per utili applicazioni alla vita umana come la pellicola ittica, gli insetti cattura-acqua, le muffe geniali.

Il libro prosegue spostandoci via via verso il futuro, anche più lontano da noi, nello spazio, nei confini che si allargano verso altri orizzonti, altri scenari.

“E io cosa posso fare?” Leggiamo fino in fondo questo libro e lo scopriremo!

 

Written by Katia Debora Melis

 

Un pensiero su ““Coleotteri per colazione” di Madeleine Finlay e Jisu Choi: quanto siamo disposti a cambiare per salvare la Terra?

  1. Scrivo per te pensandoti .

    Sei musica amore !
    La rosa scarlatta che profuma la natura
    rossa sopra gli steli , sulle tue guance i miei sorrisi,
    vertiginosa , nei flutti dei tuoi fremiti .

    Scrivo per te pensandoti e ascolto la nostra musica
    tra le note il battito ,l’abisso del tuo spirito
    candido come l’acqua a valle ,
    l’esserti vicino , mi riempie di ricchezza .

    Pensandoti ho timore di offenderti :
    troppi sono gli eccessi ,gli abusati spasmi ,
    le ingorde voglie che litigano con i sensi
    scacciano pudori e ansimano piaceri .

    Scrivo di te : sei bella amore !
    Tanto bella sei .
    Nella tua essenza ho riposto i miei pensieri
    con la voce del vento ti mando il mio bacio .

    Scrivo per te amore pensieri nudi
    ove tra me divago mi invento acque senza sonno ,
    prodigi di un tempo ove mi sciolsi le catene …
    Oggi con te cristallizzo la mia ,la tua vita .

    Giovanni Maffeo – Poetanarratore .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: