“Tilly e le storie da salvare” di Anna James: l’immaginazione come luogo dell’ordine e del caos

Abbiamo conosciuto Tilly Pages, la sua famiglia e gli amici, la libreria dei nonni, l’abbiamo seguita nelle sue avventure tra libri, biblioteche e segreti gelosamente custoditi con Tilly e i segreti dei libri, esordio della scrittrice britannica Anna James, facente parte della trilogia Tilly and the Bookwanderers – Pages & Co. (1); Tilly and the Lost Fairy Tales – Pages & Co. (2); Tilly and the Map of Stories – Pages & Co. (3) in attesa della trasposizione in serie televisiva.

Tilly e le storie da salvare di Anna James
Tilly e le storie da salvare di Anna James

L’edizione italiana di Tilly and the Lost Fairy Tales – Pages & Co. (2), Tilly e le storie da salvare, ancora con traduzione di Francesca Crescentini, è stata pubblicata da Garzanti nella collana LibriRibelli e presentata al pubblico nel mese di settembre 2021.

La copertina ci si offre ancora colorata e sognante, con allusione alla nuova ambientazione principale delle vicende: Parigi.  

Le illustrazioni in bianco e nero che si trovano disseminate tra le quasi 400 pagine del libro sono realizzati da Andrea Alba Benelle.

Abbiamo atteso un anno il ritorno dell’undicenne Matilde-Tilly e decisamente non siamo stati delusi dalle aspettative, pur conoscendo alcuni dei grandi segreti che ruotano attorno alla vita e alla famiglia della protagonista, come la capacità di librovagare, per esempio, o la strana sparizione dei suoi genitori.

Forse il grosso della sorpresa contenuto nel primo libro è ormai andato, ma anche ritrovare alcuni dei personaggi ormai familiari e cari ci fa sentire di nuovo a casa, tra libri e storie inspiegabili, e ha un effetto piacevole e benefico.

Inoltre qui i colpi di scena di certo non mancheranno e ci troveremo dentro storie particolari – le fiabe – con le loro regole differenti rispetto a quelle dei romanzi a cui Tilly e il suo amico Oskar erano abituati.

Conosceranno personaggi come Jack del Fagiolo magico, Raperonzolo, Biancaneve, Cappuccetto Rosso, Riccioli d’oro e tanti altri ancora, ma non sarà una passeggiata: le storie originali cambiano, sono completamente stravolte.

Il mondo delle fiabe è gravemente in pericolo e, come nel primo libro, personaggi sinistri si aggirano, operando sia dentro che fuori dai libri, come la nostra vecchia conoscenza, Gess, ma anche i fratelli Underwood.

Le trame, sconvolte e mescolate, si confondono, gli stessi personaggi sono disorientati. Vi sono inspiegabili e improvvisi buchi nelle storie.

Anna James
Anna James

Oskar e Tilly devono fare qualcosa per fermare tutto questo, smascherare i colpevoli, restituire serenità e lieto fine ai personaggi, ma anche aiutare a capire meglio cosa è realmente successo alla recentemente ritrovata mamma di Tilly.

Undici anni senza un rapporto vero tra madre e figlia e poi all’improvviso ritrovarsi non è certo facile. Bisogna conoscersi e impararsi a vicenda. Tilly ha bisogno di riacquistare serenità, troppe emozioni difficili da gestire, un nuovo rapporto e una nuova vita tutta da costruire. Quale migliore occasione di un viaggio da Londra a Parigi, a casa dei nonni di Oskar?

Beh, non sarà una vera e propria vacanza, perché il viaggio nelle fiabe si rivelerà pericolosissimo… E alla fine? Qualche tassello ritornerà al suo posto, ma il finale è una nuova storia tutta da scoprire!

 

Written by Katia Debora Melis

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: