AdBlock Detected

Stai usando AdBlock

Per continuare a leggere l'articolo è necessario disattivare l'AdBlock installato nel tuo computer. Oubliette Magazine è un sito certificato e sicuro per i naviganti.

Creare un brand di successo con le magliette personalizzate

In questa società in continua evoluzione, i marchi più potenti e duraturi sono costruiti col cuore. Sono reali e sostenibili. Le loro basi sono solide perché sono costruite con la forza dello spirito umano e non su una campagna pubblicitaria. Le società più durature sono quelle autentiche.”  – Howard Schultz

Magliette personalizzate
Magliette personalizzate

L’imprenditore statunitense Howard Schultz, conosciuto per essere stato l’amministratore delegati di Starbucks, racconta la nostra società partendo dal marchio.

Ciò che è autentico è duraturo, dunque un marchio deve essere paragonato ad una famiglia, ad un gruppo sociale che si rispetta e che si ama. Il logo deve essere una creazione propria costruita a partire da una intuizione, dalla comunicazione con il cuore, con ciò che fa emozionare.

Se l’imprenditore e l’artista che intendono promuovere una loro idea non hanno una visione di ciò che vogliono comunicare non c’è possibilità di durata, ed il brand non viene accolto dal pubblico come innovativo ed avvolgente. Quindi prima di tutto bisogna partire proprio dalla riflessione su ciò che si vuole dare all’altro, e da lì riflettere su quale gadget potrebbe essere il più promozionale.

Tra i gadget di maggiore successo troviamo le magliette personalizzate con una varietà di selezione tale da poter pensare ad un vero e proprio guardaroba con il proprio logo.

E se svariati anni fa si utilizzava la classica t-shirt unisex, oggi si può scegliere tra una gamma di modelli e di tessuti anche per le fasce più esigenti: donne e bambini.

Sogna in grande, parti in piccolo. Ma soprattutto, parti.– Simon Sinek

Accogliendo il consiglio dello scrittore e saggista inglese Simon Sinek partiamo dai tessuti.

Qual è il tessuto migliore per proporre un marchio?

La risposta è semplice: tutti i tessuti sono ottimali, dipende dalla visione che si ha – repetita iuvant – infatti, tutti i materiali possono andar bene, la differenza sta nel costo, nella qualità della stampa ma soprattutto nella resistenza delle magliette.

Il cotone è ancora il più richiesto tra i tessuti perché è comodo, leggere, resistente ma non consigliabile per l’attività sportiva perché necessita di molto tempo per asciugarsi. È traspirabile, dunque, adatto in un clima caldo/umido.

Il cotone organico è realizzato con un processo naturale, dunque più rispettoso dell’ambiente e più sostenibile. Il tessuto è comunque morbido e resistente.

Your Logo
Your Logo

Mentre il cotone pettinato è un tessuto più resistente e di qualità nettamente superiore perché viene prodotto con un lavoro differente, infatti le fibre si trattano prima della filatura attuando la rimozione delle fibre corte.

Il poliestere, a differenza del cotone, è un tessuto sintetico. Molto leggere e traspirante è ottimale per l’attività sportiva perché assorbe l’umidità e dopo il lavaggio in lavatrice si asciuga rapidamente.

Il jersey è una stoffa che ha una caratteristica perfetta per una donna: è elastica. Questo significa che una maglietta personalizzata in jersey presenta una sagomatura in lunghezza e larghezza che lascia quella parvenza di eleganza anche se si tratta di una t-shirt.

Un buon punto di partenza per promuovere il proprio brand con una maglietta è ragionare su: chi saranno i destinatari? Degli sportivi? Dei bambini? Delle donne? Tutta la famiglia? Si vuole puntare sull’ecologia evitando di impattare le piantagioni di cotone con pesticidi e fertilizzanti?

Un marchio per una società è come la reputazione di una persona. Puoi guadagnare reputazione, cercando di fare bene le cose difficili.– Jeff Bezos

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: