Trieste Science + Fiction Festival 2020: partecipa online all’evento italiano dedicato alla fantascienza ed al futuro, dal 29 ottobre al 3 novembre

Il Trieste Science + Fiction Festival 2020 per festeggiare i suoi vent’anni debutta online su Mymovies, sito leader in Italia nell’informazione cinematografica.

Serie tv coreana SF8
Serie tv coreana SF8

Fondato a Trieste nell’anno 2000, ha raccolto l’eredità dello storico Festival Internazionale del Film di Fantascienza di Trieste svoltosi dal 1963 al 1982, la prima manifestazione dedicata al cinema di genere in Italia e tra le prime in Europa, e prima manifestazione cinematografica internazionale realizzata nella Regione Friuli-Venezia Giulia, che nelle sue edizioni ospitò a Trieste personalità illustri come Forrest J. Ackerman, Arthur C. Clarke, Roger Corman, Umberto Eco, Lotte Eisner, Riccardo Freda, Frederik Pohl.

Dal 29 ottobre al 3 novembre il più importante festival italiano dedicato alla fantascienza ed al futuro propone anteprime e visioni in esclusiva: 19 lungometraggi, documentari scientifici, una serie tv completa e quattro programmi di corti (il meglio dall’Italia, dall’Europa e dal mondo intero).

Organizzato dallo storico cineclub triestino fondato nel 1969, La Cappella Underground, si andrà alla scoperta dei nuovi talenti e delle idee più visionarie, di viaggi fantastici e avventure spaziali, con film provenienti da ogni parte del globo terrestre ed extraterrestre!

Per salire sulla navicella del Trieste Science + Fiction Festival per questo viaggio verso le infinite meraviglie del possibile sono disponibili quattro diversi pass, veri e propri biglietti virtuali.

Nello specifico, sarà possibile acquistare sulla piattaforma MYmovies il pass Raggi Fotonici (il motto del festival urlato sempre prima delle proiezioni dai fan del TS+FF) per vedere tutti i film su MYmovies.it (costo: 9,90 euro), il pass Alabarda Spaziale che include anche i gadget del festival (costo: 30 euro), l’accredito Asteroide per i sostenitori (costo: 150 euro), e l’accredito Visioni dal Futuro dedicato agli studenti universitari (costo: 25 euro).

The Coma di Nikita Argunov
The Coma di Nikita Argunov

Il festival di Trieste vuole sollecitare un autentico binge-watching agli appassionati di fantascienza con proposte inedite provenienti da Australia, Gran Bretagna, Irlanda, Russia, Italia, Argentina, Francia, Norvegia, Ungheria, Austria, Lussemburgo, Belgio, Lituania, Spagna e naturalmente USA.

In esclusiva assoluta per il pubblico del Trieste Science+Fiction Festival dalla Corea arriva la serie SF8, già definita la risposta asiatica a Black Mirror, con otto episodi girati dai migliori registi di genere coreani, tra cui Jang Cheol-soo (Bedeviled) e Min Kyu-dong (Memento Mori), qui alle prese con i temi dell’intelligenza artificiale, della realtà aumentata, della realtà virtuale e del mondo dei robot.

Tra i film che saranno disponibili online vedremo Yummy di Lars Damoiseaux, uno splatter divertente e pazzoide ispirato dalla saga de La casa di Sam Raimi e alle commedie horror di Peter Jackson; l’avvincente Coma di Nikita Argunov (distribuito in Italia da Blue Swan Entertainment), sci-fi russo lisergico e visionario tra mondi paralleli dove le leggi della fisica svaniscono.

The Relic di Natalie Erika James è uno degli horror più acclamati dell’anno, che rinnova con originalità il filone delle case infestate.

Un film sci-fi a bassissimo budget che diventerà ben presto un autentico cult, Dune Drifter di Marc Price, dichiarato omaggio all’universo di Star Trek e alle escursioni nella fantascienza di Roger Corman.

2067 di Seth Larney
2067 di Seth Larney

Ed ancora l’adrenalinico The Blackout di Egor Baranov, sempre dalla Russia e distribuito da Minerva Pictures, un’esplosione di fantascienza pura, dove l’ultimo avamposto dell’umanità è chiamato a resistere per la salvezza del nostro pianeta.

Il film sci-fi eco-futurista 2067 di Seth Larney, distribuito da Koch Media e con Kodi Smit-McPhee (il popolare Nightcrawler della saga degli X-men) invece interpreta un giovane astronauta del tempo, mandato nel futuro per impedire una catastrofe ambientale.

Spazio anche ai documentari con Coded Bias di Shalini Kantayya, opera che analizza i pregiudizi degli algoritmi e dei supercomputer, in una sorta di Minority Report nella nostra realtà, per riflettere sulla società del presente (e del futuro), sempre più condizionata dall’intelligenza artificiale.

I film e i documentari del Festival saranno visibili sulla piattaforma di MYmovies per 24 ore a partire dall’orario di messa online, mentre la serie tv coreana SF8 sarà disponibile online per tutta la durata della manifestazione, dunque sino al 3 novembre!

 

Trieste Science + Fiction Festival 2020
Trieste Science + Fiction Festival 2020

Trieste Science + Fiction Festival è organizzato dal centro ricerche e sperimentazioni cinematografiche e audiovisive La Cappella Underground con la collaborazione e il sostegno di: MiBACT – Direzione Generale Cinema, Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, Comune di Trieste, Università degli Studi di Trieste, Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali, ARPA FVG – LaREA.

Il Festival è inoltre membro ufficiale del board della Méliès International Festivals Federation e fa parte dell’AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema. Il Festival è riconosciuto dalla Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia tra i progetti triennali di rilevanza regionale di interesse internazionale in campo cinematografico.

 

Info

Sito Trieste Science + Fiction Festival

Clicca QUI per il programma completo dei film

 

 

2 pensieri su “Trieste Science + Fiction Festival 2020: partecipa online all’evento italiano dedicato alla fantascienza ed al futuro, dal 29 ottobre al 3 novembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: