“Governo Tecnico”, nuovo disco autoprodotto di Prof. Plum: temi di attualità bollente per le giovani generazioni

Il 4 maggio è stato presentato il nuovo disco della band rock alternative Prof. Plum da Eataly Smeraldo Milano, al primo appuntamento della rassegna di musica emergente “Indie a Colazione da Eataly”.

Il primo appuntamento della rassegna musicale “Indie a colazione da Eataly”, organizzata da Pixie Promotion in collaborazione con il MEI – meeting degli indipendenti, ha portato sul palco di Eataly Smeraldo Milano la band rock alternative Prof. Plum, quartetto emergente originario della provincia di Como, che ha presentato per la speciale occasione il nuovo disco “Governo Tecnico”, autoprodotto e in distribuzione digitale con Made in Etaly S.r.l.

Come bombe programmate per esplodere nel cervello pigiando play, le canzoni del Prof. Plum toccano temi di attualità bollente per le giovani generazioni che invecchiano male nelle province di un’Italia sempre più povera di speranze, di modelli virtuosi e di risorse.

E nel primo singolo “Gli infallibili”, il Prof. Plum manifesta proprio l’importanza di trovare il coraggio di rinnovarsi e mettersi in discussione, per non frenare e pietrificare l’evoluzione di sé e della società in nome di una presunta coerenza ad una rassicurante presa di posizione (anche perché “la coerenza il più delle volte è paura di cambiare idea” cit. dal singolo).

Argomenti impegnati e toni pesanti, per scuotere chi non si sente rappresentato più da nessuno e si fa governare tecnicamente da aspiranti supereroi incaricati di salvare il nostro piccolo mondo.

Il Prof. Plum è composto da Andrea Ubbizzoni (voce e chitarre), Elia Bianchi (voce e chitarre), Francesco Nava (voce e basso), Alessio Bianchi (batteria)

Su “Governo tecnico”, Il Prof. Plum sostiene:

“Governo Tecnico” è la contraddizione che siamo: contrasti che abitano in noi, neanche tanto silenziosamente; disperazione e umorismo nero che si intrecciano ossessivamente. “Governo Tecnico” è emotivamente sbilanciato: “Larghe Intese” e “Magre Figure”, si contrappongono e spesso vanno a braccetto proprio come l’odio e l’amore. Mettiamo in ridicolo le situazioni che tutti danno per “scontate”, e non certo per superbia, ma perché ciò che è considerato reale, spesso non lo è per niente. “Governo Tecnico” segnala la svolta, che è necessario fare, per lasciarsi alle spalle l’inutile; sciogliere il ghiaccio che si è incrostato nelle nostre arterie, e alzarsi in volo oltre il limite del nostro spazio visivo. Andare Oltre. Lanciarsi con un’autobomba contro l’apparenza, ed essere pronti al sacrificio per ciò in cui si crede.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: