“La fine del potere” degli Eildentroeilfuorieilbox84 – recensione di Daniele Mei

Un disco fatto a colpi di Ballarò, Agorà e L’Infedele, Santoro e Travaglio, con regia una Gabanelli fatta di acidi che detta tempi e modi.
“Fermiamo il potere dell’uomo sull’uomo” e la frase che dovrebbe essere resa obbligatoria su ogni disco!

Gli Eildentroeilfuorieilbox84, oltre al fatto che hanno un nome improponibile, cercano di farci divertire e stare allegri raccontandoci dei pericoli e dei fatti della realtà. La primavera, magari quella araba, riportata in Italia ma sempre una primavera, colorata, con i fringuelli che cinguettano, e il nuovo cd degli Offlaga Disco Pax da infilare nell’autoradio, tenuto dentro la custodia di “Gran Master Mogol” degli Amari.

Seguono le orme di Gaber e a volte di Elio, in compagnia de Lo Stato Sociale e dei Kraftwerk, con i Sex Pistols come backing band e Bersani a cantarcele, non quello del PD, ma se volete c’è anche lui, a sparare cazzate, col suo sigaro castriano e la sua faccia che va dall’inutile all’inutilmente impegnato.

I nomi delle canzoni sono quelli di una lista di cose normali e sacrosante rese orribili dalla realtà: “Consapevolezza”, “Proprietà”, “Acqua”, “Riforma”, “Denaro”,  “Natura”, “Democrazia” e “Sanità”.

Un disco di protesta, una protesta leggera, soft, ma decisa. Consigli, finalmente non per gli acquisti ma per una vita più sana e a misura d’uomo, per ritornare quel che siamo.

Affiora il rap, inaspettati giri di basso, una batteria essenziale ma diretta, con stacchi e bei ricami, synth calibrati bene, mai invasivi, pecore suonate al pascolo, imitazioni di galline, flauti intillimanici, effetti saltellanti, accelerazioni punk e spirito pop, tante parole, ma non tantissime, ossessive ripetizioni, mantra che creano groove di parole, timido tentativo di lavaggio del cervello (e ce ne sarebbe bisogno per togliere le incrostazioni dovute a ciò che gli viene imposto dalla TV).

In conclusione un bel dischetto, da avere e da gustare, croccante dentro al punto giusto, soffice fuori come una Kinder Fetta al Latte, col problema dell’aspartame e del latte con gli estrogeni!

“Nel profumo di una lenta agonia, scoppia la rivolta popolare”.

 

Eildentroeilfuorieilbox84

La fine del potere – Trovarobato 2012

 

RECODM010

Written by Daniele Mei

 

 

Info:

http://www.eildentroeilfuorieilbox84.org/

 

2 pensieri su ““La fine del potere” degli Eildentroeilfuorieilbox84 – recensione di Daniele Mei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: