“Gli uccelli aspettano davanti alla finestra”, poesia di Bertolt Brecht

“Gli uccelli aspettano davanti alla finestra”

 

Io sono il passero.

Bambini, la mia fine è quasi certa.

E sempre vi ho chiamato nella trascorsa annata

Quando il corvo era di nuovo in mezzo all’insalata.

Vi prego, una piccola offerta.

Passero, fatti avanti.

Passero, ecco il tuo grano.

E tante grazie per il tuo lavoro!

Io sono il picchio rosso.

Bambini, la mia fine è quasi certa.

E picchio tutta la stagione estiva

E distruggo ogni bestia nociva.

Vi prego una piccola offerta.

Picchio, fatti avanti.

Picchio, ecco il tuo verme.

E tante grazie per il tuo lavoro.

Io sono il merlo.

Bambini, la mia fine è quasi certa.

E pure sono io che nel grigio del mattino

Cantai tutta l’estate nell’orto vicino.

Quando durò l’estate, dall’orto dei vicini.

Vi prego una piccola offerta

Merlo, fatti avanti.

Merlo, ecco il tuo grano.

E tante grazie per il tuo lavoro.

 

 

Bertolt Brecht, nato Eugen Berthold Friedrich Brecht (Augusta, 10 febbraio 1898 – Berlino Est, 14 agosto 1956) è stato un drammaturgo, poeta, regista teatrale e saggista tedesco naturalizzato austriaco.

Secondo la sua volontà, Brecht fu seppellito senza cerimonie nel Cimitero di Dorotheenstadt in Chausseestrasse, che si scorgeva dalle finestre della sua abitazione dove viveva da separato in casa con la moglie. Là giace in un angolo adiacente la strada, di fronte alle tombe di Hegel e di Fichte, sotto una pietra dai contorni irregolari, che porta incise soltanto le lettere del suo nome: Bertolt Brecht.

Il 17 agosto alle nove del mattino ebbero luogo i funerali in forma strettamente privata. La famiglia, i collaboratori più stretti, come pure gli amici Hanna Eisler, Erich Engel, J. Becher accompagnarono il feretro alla tomba. Alla tomba, al cimitero lì vicino, per giorni si poté osservare un continuo andirivieni. Accanto alla tomba di Brecht ora riposano le persone che gli hanno voluto bene e che hanno lavorato con lui: la moglie Helene Weigel, Elisabeth Hauptmann, Ruth Berlau, Kurt Engel, Gaspar Neher. (Fonte biografia: Wikipedia)

 

– Altre opere di Bertolt Brecht presenti in Oubliette:

Il fumo

Aria del dio della felicità

4 thoughts on ““Gli uccelli aspettano davanti alla finestra”, poesia di Bertolt Brecht

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: