Selfie & Told: il trio Gaze of Lisa racconta la nascita dell’EP “Hidden” anticipato dal singolo “Alien”

Selfie & Told: il trio Gaze of Lisa racconta la nascita dell’EP “Hidden” anticipato dal singolo “Alien”

Ott 2, 2017

“I will search/ on another planet/ what it wasn’t/ able to give me/ maybe on Mars,/ maybe I’ll find something/ Here I feel/ like an alien/ but maybe I’m not the only one, if I search/ maybe I’ll find another one, maybe he’s just/ close to me/ and not, not on Mars// […]” – “Alien

Gaze of Lisa

Gaze of Lisa è la storia di due fratelli di sangue e uno adottato che, dopo aver vissuto una vita insieme, capiscono che è arrivata l’ora di darci un taglio.

Infatti vivono in 3 zone diverse d’Italia, Damiano Niglio a Matera, Pierdomenico Niglio a Roma, e Carmelo Fascella a Milano, in modo da stare il più lontano possibile.

Ma in realtà a tutti e tre piace sperimentare nuove cose, che sia musica, arte, il nuovo kebabbaro sotto casa, e perciò decidono di provare a intraprendere una relazione a distanza… a tre!

Il risultato è la nascita di un ep, Hidden”, anticipato dal singolo “Alien”.

Il seguente dialogo è tratto da una vera conversazione avutasi al Louvre di Parigi in cui i ragazzi hanno intrapreso una conversazione con nientepopodimeno che la Monna Lisa, cosa che ispirato il nome della band.

(Spoiler: non l’hanno riportata a casa)

Beccatevi questa Selfie & Told!

 

G.o.L.: Bons… Ehm ciao ragazzi, ho capito tutto. Siete dei musicisti. Avreste qualcosa da farmi sentire?

Alien – Gaze of Liza

Gaze of Lisa: Heilà! Certo che Leonardo poteva farti un po’ più bella però… Abbiamo fatto migliaia di chilometri per essere qui e trovare ispirazione. Stiamo per pubblicare il nostro nuovo EP, chiamato Hidden perché sì, ci piacciono le cose nascoste, misteriose, oscure, un po’ come la tua espressione e quello che rappresenta la tua immagine.

 

G.o.L.: E quando vi muovete a pubblicarlo?

Gaze of Lisa: L’uscita è prevista per Novembre, ma al momento, se apri YouTube, oltre a vedere gli highlights della serie A, anzi della Ligue 1, puoi trovare il videoclip del singolo che lo anticipa, “Alien”.

 

G.o.L: Mentre lo apro, mi dite di che parla?

Gaze of Lisa: Parla di un ragazzo emarginato dalla società, alienato, estraneo, ma che in fondo scopre di non essere solo.

 

G.o.L: Ma… ma… non è trap! Non è indie! E cantate in inglese!

Gaze of Lisa: Suoniamo da anni ciò che ci pare, ci facciamo influenzare un po’ da tutto ciò che ci capita sotto tiro. Certo, il genere non rientra strettamente nei due suddetti. Ci piacciono assai i sintetizzatori, i chitarroni e il basso slappato. In particolare strizziamo l’occhio al synth-pop, rock elettronico, e a tutto ciò che ci fa emozionare in quel momento. E perché no, ascoltiamo anche trap e indie, di nascosto, senza dircelo. C’è anche un feat con un rapper nel disco. Per quanto riguarda la lingua riteniamo che essa sia un normale strumento musicale, che in inglese suoni diversamente dall’ italiano proprio come una chitarra distorta suona diversamente da una pulita. A noi piace più il suono della lingua inglese, mentre le chitarre ci piacciono (quasi) sempre. Fatto sta che in passato abbiamo provato a fare anche qualcosa in italiano.

 

G.o.L: Ma sbaglio o questo non è il vostro primo lavoro?

Gaze of Liza

Gaze of Lisa: No infatti. Ci piace pensare che abbiamo una cosa in comune con le grandi band della storia sotto contratto con le major, cioè che pubblichiamo musica ogni 3 anni. Infatti proprio 3 anni fa abbiamo pubblicato il nostro primo EP “Gaze of Lisa EP”, con una formazione un po’ diversa. Nel frattempo sono successe tante cose, abbiamo suonato, amato, litigato, pagato qualche bolletta e ora siamo qui, con questo nuovo materiale.

 

G.o.L: Ma alla fine… vi è piaciuto fare questa auto-intervista?

Gaze of Lisa: Eh devi chiedere Mona.. Comunque si è fatto tardi, ora andiamo. Ci becchiamo sul nostro facebook o instagram o youtube o “in mezzo alla strada”. Fai la brava! 

 

[…] I see myself in him/ it all seems so abstract and unreal, so strange and beautiful/ like an illusion/ but i can trust him, he says!” – “Alien

 

Written by Gaze of Lisa

 

 

Info

Facebook Gaze of Lisa

Instagram

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: