Selfie & Told: Eleonora Mila racconta il singolo “Canzone sul Nulla”

Selfie & Told: Eleonora Mila racconta il singolo “Canzone sul Nulla”

Ago 10, 2017

“In ogni cosa c’è qualcosa d’altro/ c’è qualche cosa oltre la realtà/ c’è qualche cosa ma chissà che cosa/ un qualche cosa che va un po’ al di là/ in ogni cosa che qualcosa forse/ che qualche cosa che succederà/ ma nessuno sa dirti mai che cosa/ né tanto meno per quanto durerà/ […]” – “Canzone sul Nulla

Eleonora Mila

Ciao sono Eleonora Mila, ho 19 anni, 18 tatuaggi, una sorella, un fratello, una nipote, due cani e tre pesci.

Ma soprattutto una passione incontenibile per il Blues, il Soul e il Funky.

Per coltivare la mia musica ho lasciato ad appena 15 anni il mio paesino natale, Laveno Mombello, in provincia di Varese e mi sono trasferita nella grande Milano.

Qui, nonostante la mia giovane età, ho già avuto l’opportunità di esibirmi dal vivo su palcoscenici storici come quello delle Scimmie e del Bobino.

Ma soprattutto quest’anno ho ottenuto il mio primo contratto da professionista con l’etichetta discografica Bazee Produzioni Musicali con cui lo scorso maggio ho pubblicato il singolo dal titolo Canzone Sul Nulla.

Se volete capire meglio il mio mondo e il mio stile cercate in rete il videoclip ufficiale del brano… surreale e vintage proprio come me!

I progetti all’orizzonte sono moltissimi… e il mio carattere esuberante e intraprendente mi fa guardare sempre avanti con positività.

Mantengo però anche i piedi per terra e intanto mi godo tutto quello che accade momento per momento.

Ed ora beccatevi questa Selfie & Told!

 

E.M.: Quali sono i tuoi riferimenti musicali?

Canzone sul Nulla – Eleonora Mila

Eleonora Mila: Sono cresciuta ascoltando soprattutto leggende come Etta James, Aretha Franklin, James Brown, B.B. King, Tina Turner e Janis Joplin. Quelli sono i miti che più mi hanno influenzato. Il loro è un genere musicale che oggi, soprattutto in Italia, non va molto di moda ma la mia ambizione sarebbe proprio quella di riuscire a trovare una chiave e un linguaggio capaci di rendere attuale l’enorme patrimonio che ci hanno lasciato questi artisti. So che non sarà facile ma le sfide non mi spaventano.

 

E.M.: Perché una “Canzone Sul Nulla”?

Eleonora Mila: Gran parte della musica leggera di oggi sembra non avere più molto da dire. Tutto suona effimero. Molte canzoni si assomigliano tra loro e i testi sono spesso costruiti su frasi fatte e luoghi comuni. La sensazione è che manchino le idee o il coraggio per esprimerle. Volevamo quindi richiamare l’attenzione su questo punto pur senza apparire presuntuosi. Con il mio autore e produttore Eugenio Ciuccetti abbiamo quindi scelto la strada dell’ironia (anche se un po’ amara) scrivendo dichiaratamente, direi sfacciatamente, una canzone sul nulla. Una sorta di filastrocca che volutamente si limita a giocare con il suono delle parole e delle rime, invece di elencare le solite banalità camuffate da pensieri profondi. D’altra parte il primo obiettivo di questo singolo era quello di presentare me, la mia immagine, il mio mondo di riferimento, la mia vocalità. Per approfondire i contenuti, e vi assicuro che ne abbiamo da vendere, ci sarà tempo e modo.

 

E.M.: Quanto c’è di Eleonora Mila in “Canzone Sul Nulla”?

Eleonora Mila: Canzone Sul Nulla mette perfettamente in risalto quella che è la mia anima musicale e non solo. L’atmosfera complessiva sia del brano che del videoclip, l’arrangiamento del Maestro Maurizio Anesa, le sonorità blues e vintage, il mio essere leggera ma insieme esplosiva, dolce ma contemporaneamente ironica e trasgressiva. In Canzone Sul Nulla c’è un po’ di tutto questo.

 

E.M.: Essendo così giovane non hai mai pensato di tentare la strada dei talent?

Eleonora Mila: Mai dire mai, non sono certo una con la puzza sotto al naso. Tra l’altro per il momento sono realtà che conosco solo per sentito dire e quindi è difficile per me dare un giudizio veramente consapevole. Certo in linea teorica l’idea con cui sono cresciuta della musica e del percorso che un artista dovrebbe seguire sono un po’ diversi. Ma so altrettanto bene che oggi per i giovani artisti come me gli spazi per emergere sono davvero pochi. Quindi se si crea l’opportunità giusta perché respingerla per principio?

 

E.M.: Dove si può seguire il percorso di Eleonora Mila?

Eleonora Mila

Eleonora Mila: Avendo appena 19 anni sono naturalmente molto social. Chi vuole seguirmi può farlo innanzitutto tramite la mia pagina Facebook o Instagram cercando semplicemente Eleonora Mila. Poi c’è il mio sito ufficiale da cui si può accedere direttamente anche alla mia pagina di YouTube.

 

E.M.: I prossimi progetti?

Eleonora Mila: Attualmente sono impegnatissima con la promozione del singolo, a cominciare dalle tantissime interviste e dal radio tour di presentazione. Contemporaneamente siamo già in studio da tempo per confezionare i prossimi brani. Il materiale non manca di certo ma vogliamo capire bene che direzione dare al progetto anche in base ai tanti feedback che in queste settimane stiamo ricevendo dal pubblico e dalla critica. In pentola comunque bolle tanta roba. Seguiteci e non vi annoierete di sicuro!

 

Written by Eleonora Mila

 

 

Info

Sito Eleonora Mila

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: