XIX° edizione del Festival “Abbabula”: i Baustelle nell’altare pre-nuragico Monte D’Accoddi, Sassari

XIX° edizione del Festival “Abbabula”: i Baustelle nell’altare pre-nuragico Monte D’Accoddi, Sassari

Lug 28, 2017

Non ricordo più il tuo nome/ E mi sento giù/ Ricordo solo il tuo vestito/ Il sangue di Gesù// Sulla statua in processione/ Quanto ti volevo bene/ Mentre servivamo messa// Vivere e rimanere giovani/ Nel cielo con le rondini/ In terra in mezzo agli uomini// Essere felici non è facile/ È folle ma impossibile/ È musica sinfonica in discoteca// […]” – “La musica sinfonica” – Baustelle

Abbabula – Festival di musica

Diciannovesima edizione per uno degli eventi più interessanti del nord Sardegna: Abbabula, il festival di musica e parole d’autore organizzato dall’impresa culturale Le ragazze terribili e promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna, il Comune di Sassari, la Fondazione Sardegna.

Location privilegiata del Festival è l’altare pre-nuragico Monte D’Accoddi, unico complesso di tutto il bacino del Mediterraneo che presenta similitudini con le ziqqurath adornato di menhir, lastre sacrificali e blocchi sferoidi che ancora oggi lasciano gli archeologi perplessi sul loro utilizzo. La costruzione tronco-piramidale è sostenuta da un terrapieno a pietre non lavorate accessibile grazie ad una rampa lunga ben 40 metri.

L’anteprima del Festival si è tenuta il 15 luglio nel Parco dei Suoni e della Musica di Riola Sardo con il celebre Mannarino che ha appassionato gli spettatori nello spazio realizzato nelle cave dismesse d’arenaria a Su Cuccuru Mannu.

Dal 3 agosto alle ore 20:00, presso il Monte D’Accoddi, prenderà avvio la diciannovesima edizione di Abbabula con nomi d’eccezione della scena nazionale ed isolana: Angela Colombino, Cesare Basile, Tetes de bois, Ex-Otago.

Il 4 agosto sempre dalle ore 20:00 sarà la volta di Charme de Caroline, Daniele Sepe, Stefano Bollani.

Il 5 agosto grande finale con Sidra, Mac and the Bee, Maldestro, Baustelle.

I Baustelle, formati in Toscana nel 1996, hanno debuttato con il settimo album “L’amore e la violenza” a gennaio 2017 salendo alla seconda posizione nella classifica italiana dei cd più venduti stilata dalla FIMI. Ad oggi sono presenti online tre singoli: “Amanda Lear”, “Il Vangelo di Giovanni” e “Betty”.

Il trio è formato da Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi e Claudio Brasini e la data sassarese è una graditissima new entry del vastissimo tour estivo di presentazione dell’album che sta toccando tutta Italia.

Il nome della band deriva dal tedescocantiere” “lavori in corso”, un nome scelto anche per la presenza delle parole “bau” e “stelle”, l’ironia del verso del cane che ricorda anche l’iniziale di un poeta francese spesso citato dalla band: Charles Baudelaire.

Baustelle

Per l’occasione del Festival Abbabula sarà allestito presso Monte D’Accoddi un vero e proprio villaggio del gusto che permetterà al pubblico di degustare prodotti di qualità che rappresenteranno le eccellenze della Sardegna.

Cibo di strada Made in Sardegna, piatti tipici nella ricetta tradizionale o rivisitata, birre artigianali e ottimo vino accompagneranno quindi la grande musica di Abbabula per vivere un’esperienza magica, dal tramonto fino a notte fonda.

È possibile acquistare i biglietti presso la sede a Sassari, in via Tempio 65, oppure in tutti i punti vendita della rete Box Office. Il costo dei biglietti è (compresa prevendita): 3 agosto: 13 euro; 4 e 5 agosto: 23 euro; abbonamento alle tre serate: 43 euro.

Giorni senza fine, croci lungomare/ Profughi siriani, costretti a vomitare/ Colpi di fucile, sudore di cantiere/ Nel cortile della scuola, tese ad asciugare/ canottiere rosse, rosse a sventolare/ Se mi dai la mano, ti porto a navigare/ E se mi accarezzi, e lo lasci fare/ C’è qualcosa nella fine dell’estate non so bene che cos’è/ E non riesco a respirare” – “Il Vangelo di Giovanni” – Baustelle

 

 

Info

Sito Abbabula

Tour Baustelle

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: