Selfie & Told: il cantautore Tia Airoldi racconta il suo ultimo singolo “Morning News”

Selfie & Told: il cantautore Tia Airoldi racconta il suo ultimo singolo “Morning News”

Giu 26, 2017

“In the role game/ you’re pretty good to play/ Hiding all the surface/ what the hell, in vane// […]” – “Morning News

 

Tia Airoldi

Hey! Hey! Hey?

Dov’è finita la ragazza che fa le domande?

Era qua un attimo fa, era pure molto cortese. E il caffè non era male, offerto dalla redazione.

Ho il 27% della batteria sul Mac. Non so dove ho lasciato l’alimentatore. Quando dico non so dove ho lasciato l’alimentatore intendo che probabilmente è nello zaino, su nel soppalco.

Comunque. Sono appena tornato dal fiume.

Finita la scuola (quest’anno mi è capitata la sorprendente avventura di insegnare alle scuole elementari – ops -primarie) tutti al fiume a prendere il sole, sfidare l’acqua fredda, leggere, contemplare, voglia di star bene e libertà di pensieri e… e… propositi su estate e su ciò che sarà.

26%. Ok.

Quindi la gentilissima – Alessia, mi pare – mi ha chiesto una simpatica auto-intervista, Selfie & Told.

Molto bella Alessia.

Ecco, avrei quindi preparato qualche domanda nel tentativo di cogliermi in flagrante, sul momento e dare ai miei tre lettori del buon materiale su cui riflettere la sera prima di coricarsi.

 

T.A.: Già mancano poche battute alla fine dell’intervista in cui ti sei preso troppe libertà farfugliando del più e del meno, dicci Tia, hai fame?

Morning News

Tia Airoldi: Ho sempre fame ma con questo caldo va benissimo una fetta di anguria, grazie. Fredda e succosa anguria.

 

T.A.: Seriamente. Serve una prima buona domanda. Che tipo di uscita stai facendo? Che tipo di uscita musicale stai preparando? In questo momento… (batt. 21%)

Tia Airoldi: Ho scritto recentemente una serie di pezzi, un bel filotto direi, e mi hanno convinto, cioè auto-convinto, essendo questa una auto-intervista. Ho donato loro le mie amorevoli cure e ora camminano con le loro gambe. Porto fuori dal nido un primo brano. Si intitola Morning News. Come dire il mattino ha l’oro in bocca.

 

T.A.: Registrata bene?

Tia Airoldi: Ha un bel sound “croccante” come direbbe il mio amico Friz. Comunque è stata registrata su Garage Band. Il mio amico Plaza, che suona con me nei The Please, ha provato a ricondurmi alla ragione ma… (ride, ndr)

 

T.A.: Che stai ascoltando?

Tia Airoldi: Ora sul player Holly Macve (Bella Union), scoperta ieri.

 

T.A.: A cosa stavi pensando ieri sera quando sei tornato da Crema, dalle prove con gli Hellekin Mascara?

Tia Airoldi: Come fai a saper…

 

T.A.: Auto-intervista….

Tia Airoldi: Stavo pensando che quando sei sudato dopo le prove sei felice. Stavo pensando che mi piacerebbe scrivere un pezzo da colonna sonora. Tipo uno dei miei brani preferiti in questo senso è il tema di “Giù la Testa”.

 

T.A.: Dici niente.

Tia Airoldi: Infatti.

 

T.A.: Ti sei mai lanciato in un assolo in un tuo brano?

Tia Airoldi

Tia Airoldi: Con parsimonia, Zia non vuole.

 

T.A.: 14% di batteria di un Mac bianco del 2009. Non so quanto duriamo. Fede calcistica?

Tia Airoldi: Internazionale.

 

T.A.: Spazio marchetta

Tia Airoldi: Pensavo di averlo esaurito. Che la forza sia con voi.

 

T.A.: Cose interessanti e curiosità?

Tia Airoldi: Ho recentemente scoperto sulla mia persona che in Lituania mangiano il castoro. Per chiudere l’intervista, siamo partiti dalla gola e lì torniamo. Sono Tia, scrivo canzoni. Ho avuto la fortuna di trovare sul mio percorso persone alla ricerca del pezzo più bello ed emozionante. Proseguo in questa ricerca sia in compagnia sia da solo, che poi solitario veramente non lo sono mai. Su internet c’è un blog o facile su fb c’è una nuova pagina.

(batt.5%)

 

Written by Tia Airoldi

 

 

Info

Facebook Tia Airoldi

Blog Tia Airoldi

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: