Donne contro il Femminicidio #10: le parole che cambiano il mondo con Daniela Vasarri

Donne contro il Femminicidio #10: le parole che cambiano il mondo con Daniela Vasarri

Mag 31, 2017

Le parole cambiano il mondo. Attraversano spazio e tempo, sedimentandosi e divenendo cemento sterile o campo arato e fertile.

Femminicidio

Per dare loro il massimo della potenza espressiva e comunicativa, ho scelto di contattare, per una serie di interviste, varie Donne che si sono distinte nella lotta contro la discriminazione e la violenza di genere e nella promozione della parità fra i sessi.

Ho chiesto loro, semplicemente, di commentare poche parole, che qui seguono, nel modo in cui, liberamente, ritenevano opportuno farlo. Non sono intervenuta chiedendo ulteriori specificazioni né offrendo un canovaccio.

Alcune hanno scritto molto, raccontando e raccontandosi; altre sono state sintetiche e precise; altre hanno cavalcato la pagina con piglio narrativo, creando un discorso senza soluzione di continuità.

Non tutte hanno espresso opinioni univoche, contribuendo, così, in modo personale alla “ricerca sul campo”, ma tutti si sono dimostrati concordi nell’esigenza di un’educazione sentimentale e di una presa di coscienza in merito a un fenomeno orribile contro le donne, che necessita di un impegno collettivo.

Oggi è il turno, per “Donne contro il Femminicidio“, di Daniela Vasarri, milanese, autrice di sette romanzi e ideatrice del sito Parole ad Hoc che vuole essere un link tra gli autori e gli editori. Ha partecipato, con un racconto, al progetto “Eva non è sola”, un’iniziativa volta ad aiutare i Centri Antiviolenza della Provincia di Teramo, di Pescara e de L’Aquila. Con il coinvolgimento di scrittori/scrittrici, fotografi, pittori, sociologi, medici, assistenti sociali, questori, grafici e presidenti di Associazioni e Circoli

Culturali si è giunti alla pubblicazione di un’antologia di testi che hanno, quale tema conduttore, la violenza di genere.

Femmina

Daniela Vasarri

Sostantivo che viene spesso usato (dagli uomini) in modo dispregiativo, quasi per accomunarlo al concetto animale. Eppure le femmine rappresentano, nella natura, l’origine, il ventre da cui nascono tutte le creature .

Femminismo

Movimento di femmine, stanche di essere oppresse, vilipese, maltrattate, considerate inutili nel mondo del lavoro. Eppure il femminismo è passione, orgoglio, rivincita. affermazione di diritti indiscutibili.

Femminicidio

Assassinio vigliacco, compiuto dalla mano maschile che non sa aprirsi ad una carezza, ad una stretta di mano virile. Eppure molte donne ancora lo subiscono quando avrebbero potuto evitarlo, superando barriere ideologiche costruite da anni di buio intellettuale.

Educazione sentimentale

Ci vorrebbe proprio, dovrebbe diventare una materia da studiare, facendo frequentare agli uomini un corso accelerato e intensivo. Eppure si trattano i sentimenti con superficialità, lasciando nei cuori graffi profondi, con il rischio che si trasformino in mortali colpi inferti alle donne.

 

Written by Emma Fenu

 

Info

Sito Parole ad hoc

Uomini contro il Femminicidio #1

Uomini contro il Femminicidio #2

Uomini contro il Femminicidio #3

Uomini contro il Femminicidio #4

Uomini contro il Femminicidio #5

Donne contro il Femminicidio #1

Donne contro il Femminicidio #2

Donne contro il Femminicidio #3

Donne contro il Femminicidio #4

Donne contro il Femminicidio #5

Donne contro il Femminicidio #6

Donne contro il Femminicidio #7

Donne contro il Femminicidio #8

Donne contro il Femminicidio #9

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: