“Songs: For a lovely soul” di Boda: un disco di canzoni perfette!

“Songs: For a lovely soul” di Boda: un disco di canzoni perfette!

Apr 1, 2017

“The embersburns into the woods./ I taste the smell./ I’m looking for the place that burns./ I’ll see the giant eyes that burn over me./ I could be in peace singing along./ Like a ship on the waves./ Floating Memories, trying to save my soul./ Wind carry me away” – “Wind

Songs: For a lovely soul

Daniele Rotella è musicista operaio, un chitarrista che ha fatto del suo strumento, sia in versione elettrica che acustica, una questione di vita.

È il leader dei The Rust And The Fury, band rock perugina amata e dileggiata dalla critica. Con loro ha due dischi alle spalle usciti con etichette indipendenti italiane del calibro di La Fame Dischi (il primo) e la prestigiosa Woodworm Label (il secondo).

Sotto il nome di Boda debutta con un album maturo registrato in solitaria. Undici canzoni sussurrate dal bosco, protagonista indiscusso dell’intera opera.

Un viaggio tra luoghi sonori evocativi e istantanee di vissuto. Arvo Part e i Sigur Ros che giocano con Neil Young.

Il disco si chiama Songs: For a lovely souled è uscito il 17 Marzo 2017 per La Sete Dischi, la divisione digitale della prima etichetta che licenziò l’esordio dei The Rust And The Fury, La Fame Dischi appunto. Una sorta di ritorno alle origini.

L’album è in free download a testimonianza del fatto che sempre di più la migliore musica emergente italiana è gratis, cosa al quanto paradossale se pensiamo alla situazione attuale della scena indipendente.

Ma veniamo a Boda e al suo piccolo gioiello. A leggere le quattro righe che accompagnano la descrizione del suo disco in prima persona si direbbe che molti tratti di questa sua “confessione” si ritrovano poi tra le righe delle sue canzoni:
“Parlare è come suonare. Suonare mi riesce sicuramente meglio che parlare. Per cui da sempre ho suonato ad altissimi volumi, consapevole che avrei comunque disturbato qualcuno. Mi piace disturbare attirare l’attenzione, per lasciare un segno del mio passaggio. Come fanno i cani.”

Boda

Se già con i The Rust And The Fury eravamo di fronte a grandi dischi, anche con questa avventura solista Daniele Rotella dà prova di grande maestria e di padroneggiare molto bene la materia che tratta: la musica e le canzoni.

Canzoni che mai immagineresti così perfette in un equilibrio che porta l’intero ascolto dell’opera a una sorta di viaggio interiore di fronte a noi stessi con lo sguardo crudele di chi sa che non può più nascondersi ed è arrivata la resa dei conti.

Occorre essere coraggiosi per intraprendere il viaggio che Boda ci propone perché alla fine di tutto, alla fine dell’intera esperienza d’ascolto, non saremo più gli stessi.

Siamo pronti?

 

Written by Cristina Bucci

 

Info
Ascolta e scarica
Amazon
Soundcloud

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: