Rudolf Hess e l’Inghilterra esoterica: un suicidio assistito?

Rudolf Hess e l’Inghilterra esoterica: un suicidio assistito?

Mar 14, 2017

“… Ho avuto la fortuna di vivere molti anni della mia vita a fianco di uno degli uomini più grandi che il mio popolo abbia espresso nel corso della storia millenaria. Anche se lo potessi, non vorrei cancellare questo periodo della mia esistenza. Sono felice ed orgoglioso di aver fatto il mio dovere come Tedesco, come Nazionalsocialista, come fedele al Führer. Non rimpiango niente. Se dovessi ricominciare agirei nello stesso modo: anche sapendo che alla fine della mia vita mi aspetta il rogo. Poco mi importa di ciò che possono farmi gli uomini. Comparirò davanti all’Onnipotente. È a lui che debbo rendere conto e so che mi assolverà…” – Rudolf Hess, al processo di Norimberga

Adolf Hitler – Rudolf Hess

Fondamentalmente questo articolo nasce da due domanda:

Come ha fatto un uomo di 93 anni sorvegliato da cinquantaquattro persone a suicidarsi?

L’uomo in questione era a conoscenza di segreti che avrebbero potuto contrastare il futuro ordine mondiale?

Il 10 maggio 1941, Rudolf Hess, l’uomo che aveva condiviso la prigione con Adolf Hitler, il seguace devoto che aveva aiutato il futuro Füher a stendere il Mein Kampf, un manifesto politico esoterico ed essoterico, infarcito soprattutto di folle aggressività espansionista, fece una cosa apparentemente sconvolgente: raggiunse la Scozia paracadutandosi da un aereo. Uno dei biografi di Hitler affermò che la notizia ebbe sul dittatore nazista “l’effetto di una bomba”. All’apparente sconcerto di Hitler corrispose la sorpresa di Churchill che non si aspettava certo il suo arrivo.

A Norimberga l’accusa affermò che Hess aveva tentato una pace separata con l’Inghilterra per permettere alla Germania Hitleriana di attaccare la Russia stalinista, senza doversi coprire le spalle. Hess venne descritto come individuo fortemente squilibrato e dalla mente labile.

Ma partiamo dal suicidio: il 17 agosto del 1987 Hess, a 93 anni, si impiccò all’interno del carcere di Spandau.

L’evento ebbe dell’incredibile, considerato che, cinquantaquattro carcerieri controllavano un solo individuo di 93 anni e questi comunque, riesce a suicidarsi! È necessario porsi alcune domande sul perché un uomo di 93 anni fosse ancora prigioniero ad un’età in cui chiunque altro sarebbe stato graziato e perché qualcuno decise di “suicidarlo” (ma come avrà fatto, da solo, così decrepito, novantatré anni, sorvegliato sempre, cinquantaquattro controllori: difficile crederlo).

Hess fu sepolto a Wunsiedel, in Baviera. Sulla sua lapide, sotto il suo nome, si leggevano le parole Ich hab’s gewagt («Ho osato») e recenti notizie sostengono che la tomba sia sparita dal cimitero.

Aleister Crowley

Tornando indietro nella storia e dando uno sguardo agli archivi segreti britannici declassificati di recente, spunta il nome di Aleister Crowley, la Grande Bestia dell’Ordo Templi Orientis, che con la sua setta di occultisti voleva dare una mano a Hess per la pace separata anglo-tedesca desiderata da Hitler.

Altro fattore da prendere in considerazione è che Hess aveva conosciuto Douglas-Hamilton (membro della massonica Speculative Society di Edinburgo, fondata nel 1764, annovera tra i membri fondatori Sir Robert Louis Stevenson) alle Olimpiadi di Berlino del 1936 e vi fu, evidentemente comunanza di interessi, visto che a questi Hess si rivolse per avere un colloquio con Winston Churchill.

A Norimberga Hess confidò al Dottor Douglas M. Kelley, psichiatra americano, che verso la fine del 1940 uno dei suoi astrologhi aveva letto nelle stelle che agli era predestinato a realizzare la pace. Riferì anche come il suo antico mentore, il professor Haushofer, lo avesse visto, in sogno, andare per le sale coperte di arazzi dei castelli inglesi, a portare la pace tra le due grandi nazioni nordiche.”

In quel mondo di adoratori della Teosofia, Antroposofia, Ariosofia, Astrologia, Geopolitica, Pangermanesimo quale quello dell’elite nazista, dove Adolf Hitler si era convinto di essere l’Uomo della Provvidenza, guidato dalle “Voci interiori” che lo rendevano il Führerprinzip (faro infallibile), Rudolf Hess, fanatico credente nella scienza astrologica, non poteva non credere di essere stato nominato dal Fato quale promotore della pace tra le Due Nazioni Ariane. Vi fu un altro motivo per cui Hess scelse la Scozia ed è sempre di origine esoterica. In Scozia è nata la prima loggia massonica e la Massoneria di Rito Scozzese domina il mondo anglosassone.

Franklin Delano Roosevelt il Presidente Americano vincitore della Seconda Guerra Mondiale, era Maestro del 33° grado del Rito Scozzese ed infarcì di simboli massonici la banconota da un dollaro.

Secondo David Icke la Scozia è il luogo dove ci sono il maggior numero di ingressi dall’interno della Terra all’esterno. Vi è un’altra aggiunta di natura esoterica. Sembra che Marthe Künzel, cofondatrice dell’O.T.O. germanico, fedele di Aleister Crowley fosse amica di Hess e che tramite lui avesse fatto conoscere ad Hitler il Liber Legis e il Libro di Thelema, scritto da Crowley.

Winston Churchill

La Tesosofia viene prima del nazismo, è un movimento esoterico ma aperto a tutti, pubblicavano addirittura libri per il grande pubblico;  si è sviluppata intorno alla figura della famosissima Helena Blawatsky (la più grande esoterista di tutto il 900). Molte sono le personalità importanti che hanno fatto parte di questa associazione per citarne qualcuno Rudolf Steiner ed a Jiddu Krishnamuti. Le tematiche prese in considerazione erano la storia passata della razza umana e l’evoluzione spirituale dell’uomo.

Comunque, ritornando al nostro argomento: l’offerta di pace promossa da Hess fu rifiutata da Churchill. Winston Churchill era notoriamente un framassone e legato a varie sette esoteriche e contavano sullo scambio allettante della spartizione dell’Europa. Un’offerta invitante, ma Churchill rifiutò.

L’ex sottosegretario alla Difesa, Clarck stigmatizzò il comportamento di Churchill:

“Nella primavera del 1941 la Gran Bretagna aveva recuperato la sua forza militare e non aveva ancora dato agli americani tutte le sue riserve auree. All’epoca, Hitler voleva coprirsi il fianco per attaccare l’Urss. A questo fine, Rudolf Hess, volò in Gran Bretagna con una proposta di pace. Churchill non volle parlare con lui. Questo fu il vero spartiacque: se la Gran Bretagna avesse firmato la pace, la flotta e gli Spitfires avrebbero potuto essere spostati a Singapore. Di conseguenza i giapponesi non avrebbero attaccato l’Impero in Estremo Oriente sarebbe durato. Churchill non attribuiva all’Impero la stessa importanza che dava alla sconfitta di Hitler.”.

Perché Winston Churchill pur essendo un iniziato non considerò neanche per un attimo le proposte di Hitler?

Semplicemente perché considerava Hitler un controiniziato e la sua natura era semplicemente di provenienza esoterico-diabolica della controiniziazione.

Otto Strasser  è uno dei maggiori leader nazisti insieme al fratello Gregor, fuggì in Canada  nel giugno 1934, in piena ascesa del partito nazista, comunicò all’OSS, il Servizio Segreto Americano nella Seconda Guerra Mondiale, che Adolf Hitler considerava suo mentore in astrologia e maestro della materia, l’esoterista Eric Hanussen. Nella “Notte dei Lunghi Coltelli” Hitler non ebbe alcuno scrupolo nel far trucidare il suo vecchio maestro, insieme all’amante, la veggente Adrianna Bierdzynska e Stempfle, il coredattore del Mein Kampf.

Rudolf Hess

Le società esoteriche vennero vietate all’alba dell’era hitleriana perché Adolf Hitler era convinto di aver ricevuto la piena investitura dalle Forze del Male e temeva che i suoi mentori e maestri potessero aiutare un eventuale rivale a contrastarlo in conoscenze e poteri.

“La forza senza un fondamento spirituale è destinata a fallire” (A. Hitler).

Churchill era a conoscenza delle forze preternaturali, superdimensionali e malefiche che agitavano e controllavano Adolf Hitler.

David Icke nel suo libro “Il Segreto più Nascosto”, sostiene che:

“… Secondo il sistema di credenze nazista la popolazione di Agarthi era buona, mentre quella di Shamballah era cattiva. I due popoli erano in conflitto da migliaia di anni e i nazisti credevano di sostenere i bravi di Agarthi contro i Framassoni (…) di Shamballah. Potrebbe trattarsi del millenario conflitto tra Marziani Ariani e rettiliani Annunaki tuttora in corso?…”

Il simbolo di questa lotta è l’Arcangelo Michele, araldo delle Forze della Luce, che uccide e schiaccia il serpente, rappresentazione di Satana (Satan, il nemico).

Ora la fiaccola della luce, simbolo massonico, sempre secondo Icke è passata dall’altra parte dell’Atlantico.

Ora io vi dico:

“Tutti nella vita sanno cosa fare e hanno i mezzi per farlo; ma preferiscono sentirsi prigionieri”.

 

Written by Vito Ditaranto

… a mia figlia Miriam con infinito amore…

 

 

5 comments

    • Francesco, grazie per la segnalazione, sinceramente non lo sapevo. Parlerò con l’autore ed inserisco sotto l’articolo la fonte.
      Grazie davvero, mi servono lettori come te :)

      • Anzi Francesco… ho appena visto che l’articolo che mi hai dato è stato pubblicato il 10 settembre 2017, cioè oggi… Mentre il nostro articolo è del 14 marzo 2017… Dunque al massimo loro hanno ripreso da noi… Comunque ti ringrazio per la segnalazione, ma suggerisco, prima di accusare, di guardare le date di pubblicazione degli articoli. :) Buona domenica.

  1. Francesco /

    ma non sapete neanche leggere?
    L’articolo è del 13 febbraio 2010.
    7 anni prima del vostro.
    Imparate a leggere.
    E a scrivere.

    • Francesco, io ti pubblico il commento anche se hai commentato con un’altra email, penso che il sito sia tuo, è stato cambiato in queste ore il template del link che mi hai dato, le foto e la data. Se ti diverti così, fai pure. A noi poco importa. Gli haters ed i troll ci fanno sorridere fondamentalmente. :) Buon proseguimento e goditi il tempo della tua vita come preferisci :)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: