“C’era una volta… e poi”: le fiabe pittoriche di Massimo Fontanini, dal 17 febbraio al 19 marzo 2017 all’EXMA di Cagliari

“C’era una volta… e poi”: le fiabe pittoriche di Massimo Fontanini, dal 17 febbraio al 19 marzo 2017 all’EXMA di Cagliari

Gen 26, 2017

Dopo il successo ottenuto nel resto d’Italia, le fiabe pittoriche di Massimo Fontanini sbarcano in Sardegna, e verranno esposti all’EXMA di Cagliari a partire dal 17 febbraio al 19 marzo 2017.

Exma Cagliari

Quanti di noi hanno amato e sognato con le fiabe dei fratelli Grimm, di Foucault, di Andersen e di tanti altri scrittori come loro? Quanti si sono lasciati trasportare sulle ali della fantasia verso quel mondo incantato di magia? Quanti hanno desiderato essere tra i protagonisti di queste fiabe? O di viaggiare verso l’Isola che non c’è di Peter Pan, magari incontrare Peter stesso con gli altri personaggi di questo magico mondo?

Sicuramente siamo tantissimi. E tanti, anche da adulti, lo desiderano ancora, perché la magia non ha età, la lettura della fiabe, lo scoprire la magia di tanti mondi diversi e incantevoli non finisce mai di stupire, qualunque età si abbia, qualunque cosa si faccia, ovunque si viva.

Ma ci sarà mai stato qualcuno che si è mai chiesto cosa è successo a questi personaggi una volta finita la storia? Esattamente dopo quel “E vissero tutti felici e contenti” con cui finivano queste fiabe, cosa ne è stato di Biancaneve, Cenerentola, Cappuccetto Rosso e compagnia bella? Dove sono finiti, che fine hanno fatto? Ma poi sono davvero “vissuti felici e contenti”?

Domande che vivono nella nostra mente ogni qualvolta chiudiamo il libro delle fiabe…

Domande a cui ha provato a rispondere un artista italiano, grazie alle sue opere pittoriche. L’artista si chiama Massimo Fontanini. Un artista sempre alla ricerca di nuovi stili, nuovi mondi di vivere l’arte, la cui ricerca “è volta all’essenzialità umana, spogliata di tutti i concetti civili e formali di incrostazioni che nel tempo l’hanno appesantita, schiacciata e resa muta. La ricerca ossessiva del progresso, la crescita demografica senza fine, l’egoismo e l’arroganza dell’essere umano mangiano letteralmente lo spazio che è della natura, confinandola sempre più a piccole oasi, in un deserto di cemento. L’anima sa che noi stessi siamo la natura e che insieme ad essa ne condividiamo il destino. Ma all’anima non si può più dare ascolto, perché ci parla di cose a cui non vogliamo più credere.

C'era una volta... e poi

L’artista ha, quindi, provato a immaginare un nuovo “Io” dei nostri personaggi delle fiabe preferiti con le sue tele, riprendendo Cenerentola, Biancaneve, Raperonzolo e tanti altri personaggi della fantasia nella loro nuova vita, immaginandoli in un modo diverso e reale. Qualcosa di unico e indescrivibile che sicuramente solo pochi sono riusciti a creare. A percepire.

E queste tele si possono ammirare anche a Cagliari, dopo aver collezionato migliaia di consensi in giro per l’Italia.

Quando? Esattamente a partire dal 17 Febbraio al 19 Marzo 2017. Dove? All’EXMA di Cagliari, uno dei più interessanti musei italiani di arte contemporanea. La mostra si chiamerà “C’era una volta… e poi” le fiabe pittoriche di Massimo Fontanini.

Le tele del nostro pittore, artista giovane ma dal lungo curriculum, costituiscono un ciclo dedicato ai protagonisti di alcune delle più famose favole per bambini visti, però, nella loro età matura e con i segni che la vita ha lasciato su loro e sulle loro storie. Il debutto di queste opere avvenne nel gennaio 2015 in Trentino nella personale dedicata all’artista, raro esempio di piccola mostra dal grande successo, ottenuto principalmente grazie al passaparola del pubblico.” Così recita la nota presentata dall’ufficio stampa, a cui si aggiunge il fatto chedurante l’esposizione in Sardegna verranno presentate alcune opere finora inedite, che, come già detto, racconteranno ai visitatori cosa sia successo ai protagonisti di alcune delle tanto amate fiabe dopo il fatidico “E vissero felici e contenti”, non sempre rispettato dallo scorrere della vita.”

Tra queste è possibile ammirare la tela (cm. 70×90) raffigurante “Alice nel Paese delle Meraviglie”, la cui didascalia recita “Chi lo ha detto che crescere vuole dire necessariamente diventare razionali? Alice era immersa in un mondo folle quando era bimba e non vuole abbandonarlo neanche da adulta. Il suo vestito, leggerissimo come la fantasia, continua a svolazzare e nella sua mente continuano ad affollarsi i personaggi che ama: Bianconiglio, il Cappellaio Matto e persino lei, la nemica di sempre, la Regina di cuori.

Un’altra opera significativa raffigura il bambino che non voleva crescere, Peter Pan, (olio su tela, cm. 120×120), dove “i tempi dell’Isola che non c’è e dei bimbi sperduti sono finiti; anche Peter è cresciuto, ma non ha smesso di sognare e proprio per questo è diventato un pittore. Un pittore forse deluso dal mondo dei grandi e che proprio per quello cerca di non esserne parte fino in fondo e, nella mano sinistra, continua a stringere forte il suo cappello verde, per non dimenticare Trilli, John, Michael, Wendy e, soprattutto, per ricordare sempre a se stesso di non crescere troppo o troppo in fretta.

Peter Pan - Massimo Fontanini

Anche noi, come il nostro Amico Peter Pan vorremmo non dimenticare mai i momenti vissuti con coloro che ci hanno dato qualcosa di bello, di emozionante, coloro che ci hanno accompagnato nel viaggio della vita anche attraverso questo magico mondo della fantasia. Magari immaginando storie diverse da quelle che ci impone di vivere la realtà, sogni infiniti che non hanno mai fine. Immaginare di cambiare qualcosa di questo mondo caotico, ma allo stesso tempo ricco di un diverso modo di fare magia.

E poi troveremo la tela di cm.140×120, raffigurante “Dalle Fiamme i Fiori”, che prende in considerazione il cambiamento a cui ogni essere umano si trova ad affrontare. “Un cambiamento che spaventa tanti di noi, che ci troviamo costretti a lasciare le nostre certezze per andare incontro al nuovo, un cambiamento, eppure, riconosciuto molto positivo.” Edal fuoco della distruzione può nascere la bellezza dei fiori. Fiori forti, rossi, rigogliosi. Che segnano un nuovo inizio e che raccontano come tutto si evolve e come ogni momento va goduto, perché vivendolo appieno si cresce.” Esattamente come sta capitando ai protagonisti di questa mostra.

E tutto questo e tanto altro ancora possiamo ammirarlo osservando il mondo delle fiabe come l’ha immaginato il nostro pittore.

La mostra sarà aperta al pubblico dal martedì alla domenica dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20. Prezzi d’ingresso: 3 euro intero e 2 euro ridotti.

Dal 17 febbraio al 19 marzo 2017, all’EXMA di Cagliari, fatevi catturare dalla magia di queste tele e ricordatevi che la fantasia non ha età.

Il giorno della mostra si avvicina… Buon Viaggio!

 

Written by Daniela Schirru

 

Info

Sito Massimo Fontanini

Sito EXMA

ceraunavoltaepoi2015@gmail.com

ufficiostampa@camuweb.it

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: