“La bellezza non ti salverà” di Francesca Battistella: un thriller che mette in luce la parte più nascosta del web

“La bellezza non ti salverà” di Francesca Battistella: un thriller che mette in luce la parte più nascosta del web

Ott 11, 2016

“È ossessionato dalla bellezza e sai perché? Perché nel momento in cui uccide placa il proprio sentimento di inadeguatezza, il proprio sentirsi indifeso e la rabbia che questo gli provoca. Un sentimento che di solito maschera con arroganza e superbia. La morte della bellezza, la sua cristallizzazione nel tempo, corpo martoriato, volto intatto come nel caso di Vito, risolve il suo personale dramma esistenziale.”

La bellezza non ti salverà

Nell’ultimo romanzo della scrittrice partenopea Francesca Battistella, “La bellezza non ti salverà (Scrittura & Scritture, 2016), ritroviamo i personaggi comparsi ne “La stretta del lupo” e “Il messaggero dell’alba”, pubblicati in precedenza col medesimo editore.

Costanza Ravizza è profiler e ispettore della Polizia Scientifica di Novara, ed è incaricata di concentrare la propria attenzione sull’omicidio del proprietario di una discarica, avvenuto nel piccolo comune di Romentino.

Qui s’ipotizza la presenza di alcune cosche mafiose, che da anni opererebbero in zona. La donna però non riesce a valutare serenamente il caso che il suo superiore, il dottor Giamasso, ha avuto in serbo per lei, poiché turbata dalla scomparsa di tre persone – un uomo e due ragazze – avvenuta a pochi mesi di distanza l’una dall’altra.

Vito, Cristina e Daniela, questi i nomi degli scomparsi, abitavano nella provincia novarese, e di loro non si è più saputo nulla. La profiler condurrà quindi un’indagine parallela, ai confini con l’ossessione e la volontà estrema di fare chiarezza, dove entrerà in contatto col mondo “sotterraneo” di Internet.

Questo ambiente misconosciuto e virtuale, fatto di account e rapporti esclusivi sul web, la porterà a scoprire l’identità di un predatore seriale che si muove a proprio agio, adescando le sue vittime con metodo, proprio approcciandole su Facebook. In zona, sul lago d’Orta, si è trasferito anche Alfredo Filangeri che, in passato, ha messo al servizio della Ravizza il suo cosiddetto “dono”, ovvero la capacità di saper comprendere le persone.

Egli si è trasferito dalla Campania a casa della sorella Teresa, convalescente, in qualità di zio amorevole di una nipotina che ha bisogno della sua presenza. E ovviamente non saprà di certo sottrarsi alla curiosità di ficcare il naso nelle indagini che si stanno conducendo.

Francesca Battistella

L’attrazione principale, di cui tutti parlano, sembra essere la beauty farm sorta in una sontuosa villa; forse nata come luogo di rappresentanza, o ancor meglio di “facciata”, per il suo aitante proprietario.

Il romanzo di Francesca Battistella è affollato di personaggi, ciascuno molto ben caratterizzato. Qui sta il suo pregio, perché non ci si annoia mai e si cambia di continuo “scena”. Ma questo può anche essere un limite, poiché bisogna rimanere sempre concentrati, al fine di non perdere concetti che poi servono alla soluzione dell’enigma.

La vicenda “noir” si dipana senza forzature, attraverso un disegno che appare credibile, nel suo evolversi e nella spiegazione finale.

Se scrutiamo l’abisso, l’abisso scruterà dentro di noi”.

E questo romanzo porta proprio a porre l’attenzione sul lato più oscuro dell’animo umano, dove la follia si nasconde sotto ad una superficie che, come per gli iceberg, consente di vedere solo la sua sommità.

In conclusione, “La bellezza non ti salverà” è un’opera ben scritta, in grado di creare suspense e di intrattenere piacevolmente il lettore.

 

Written by Cristina Biolcati

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: