Intervista di Rebecca Mais allo scrittore Mariano Ciarletta e al suo libro “The Necklace, l’esorcismo di Rose Höden”

Intervista di Rebecca Mais allo scrittore Mariano Ciarletta e al suo libro “The Necklace, l’esorcismo di Rose Höden”

ott 3, 2016

“Armonia delle tenebre,/ in una stasi apparente/ ove il cuor si rasserena,/ un singolar equilibrio/ l’anima sostiene./ Che sia notte per sempre;/ dimora di riflessioni,/ tela di ricordi,/ iridi venate di sangue,/ voglia infinita./ Che sia notte ancora,/ in umide lenzuola/ ove il mio pensier giace silente./ Che sia notte,/ e che la mia mente sia volta/ a orizzonti mai scrutati,/ a onde mai cavalcate,/a spiagge mai percorse.// ” – “L’armonia delle tenebre”, da “Iridi”.

Mariano Ciarletta

Negli ultimi mesi Mariano Ciarletta, salernitano classe 1992, è stato ospite di Oubliette con “Rami nel buio – L’esorcismo di Amanzio Evenshire” (Youcanprint, 2015), suo primo romanzo di genere horror, con la raccolta di poesie “Iridi” (Edizioni Paguro, 2016) e con la raccolta di aforismi “Frammenti dell’anima” (Ermes, 2015). Generi nei quali si esprime con personalità rendendo piacevole ciò che scrive. E creandosi così un discreto pubblico che lo segue e apprezza.

A distanza di alcuni mesi dall’ultima pubblicazione, e dopo aver partecipato a diversi Premi letterari ottenendo riscontri positivi, il 31 ottobre potremo tornare a leggerlo, nel genere che preferisce e che lo ha fatto esordire nel mondo dell’editoria, con “The Necklace, l’esorcismo di Rose Höden” (Edizioni Paguro).

Per l’occasione siamo tornati dallo scrittore per conoscerlo meglio ed avere qualche anticipazione. Mariano Ciarletta ci ha così gentilmente dedicato un po’ del suo tempo per rispondere ad alcune domande.

 

R.M.: Bentornato su Oubliette Mariano. Abbiamo di recente conosciuto il tuo romanzo “Rami nel buio – L’esorcismo di Amanzio Evenshire” e le tue raccolte poetiche “Iridi” e “Frammenti dell’anima”, ma chi è Mariano Ciarletta scrittore e non?

Mariano Ciarletta: Ciao Rebecca, prima di tutto voglio ringraziarti per avermi permesso nuovamente di essere qui, in questo meraviglioso magazine culturale. Mariano Ciarletta è un ragazzo come tanti, amante della scrittura, dei manoscritti antichi, della storia medievale, del tema horror e della poesia. Fondamentalmente è un sognatore che, lentamente, sta coronando i suoi sogni con tanta passione e dedizione.

 

 R.M.: Quando e come hai iniziato a scrivere?

Mariano Ciarletta

Mariano Ciarletta: Ho iniziato a scrivere all’ età di 19 anni. Ma fin da piccolo avevo questo piccolo sogno nel cassetto, dedicarmi ed entrare in qualche modo nel mondo della scrittura e, ad oggi, un po’ grazie a me stesso e alla mia caparbietà, un po’ grazie alle case editrici, ci sono riuscito.

 

 R.M.: Quali libri ami leggere solitamente e quali sono i tuoi autori preferiti?

Mariano Ciarletta: Ovviamente prediligo i romanzi Noir e Paranormal ma amo anche molto la saggistica, in particolar modo i saggi storici riguardanti il periodo Basso Medievale e le sillogi poetiche. I miei autori preferiti sono per quanto concerne la scrittura Horror: King, Blatty, R.L. Stine, A. Rice e ultimamente sono rimasto molto affascinato da un mio collega, il bravissimo Stefano Pastor che ha concluso un contratto con la Mondadori con il suo bellissimo “Il giocattolaio” che consiglio a tutti di leggere. Per i saggi di storia Medievale ho una predilezione per G. Giovanni Merlo.

 

 R.M.: Le tue pubblicazioni spaziano tra romanzi horror, poesia e aforismi: a quale di questi sei maggiormente legato, con quale genere senti di poterti esprimere meglio e per quale motivo?

Mariano Ciarletta: Ovviamente al romanzo Horror. Per me è stato il trampolino di lancio e ad oggi, posso dire con sicurezza che la maggior parte dei lettori scarica o acquista in formato cartaceo le mie opere Noir. La poesia è un modo, invece, con cui ho affinato la tecnica di scrittura ed è sicuramente un’arte tanto elitaria quanto meravigliosa!

 

 R.M.: Chi vorresti leggesse i tuoi libri?

Mariano Ciarletta: Chi ne avrà il desiderio, insomma, non c’è niente di meglio che trovare dei lettori che si appassionino a ciò che scrivi in maniera spontanea e genuina. Poi con i miei ho un ottimo rapporto e sono meravigliosi, spero continuino a sostenermi e spero inoltre che questa piccola ma grande famiglia cresca giorno dopo giorno.

 

 R.M.: I tuoi libri sono disponibili sia in formato cartaceo che in formato digitale. Qual è il tuo rapporto con il digitale? Leggi mai e-books?

The Necklace, l'esorcismo di Rose Höden

Mariano Ciarletta: Certamente, amo il formato E-books, non solo perché consente a molti autori che “purtroppo” vengono scartati dalle case editrici di farsi conoscere, ma diciamolo chiaramente, l’e-book è davvero una comodità. Personalmente però, se dovessi scegliere tra i due sceglierei sempre il cartaceo, portare con sé un libro, annusarne le pagine mentre stai leggendo, sentire il contatto con la carta ruvida, sono tutte sensazioni uniche che ovviamente un cellulare o un Kindle non possono darti.

 

 R.M.: Il 31 ottobre esce il tuo nuovo romanzo horror, “The Necklace, l’esorcismo di Rose Höden”, edito da Paguro Edizioni. Puoi anticiparci qualcosa riguardo la trama?

Mariano Ciarletta: Aspettavo trepidante questa domanda, anche perché sono in fase “ansia da uscita”. Fondamentalmente il nuovo lavoro non sarà un romanzo, bensì un racconto Horror – Paranormal ispirato a delle storie vere accadute nello Yorkshire. Il libro racconterà la vicenda della giovanissima Rose Hoden che, venuta in contatto con un misterioso oggetto maledetto, inizierà a presentare tutti i reali sintomi di una possessione demoniaca tanto che i genitori saranno costretti a fare affidamento ad un esorcista esperto. Ovviamente numerosi saranno i temi del racconto, ma per ora mi sento di dirvi solo questo, per non svelare nulla.

 

R.M.: Ti ringrazio Mariano per la tua solita disponibilità, in bocca al lupo per l’uscita del nuovo libro e… alla prossima!

 

Written by Rebecca Mais

 

 

Info

Pagina Facebook Mariano Ciarletta

 

 

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this: