“La sposa scomparsa” di Rosa Teruzzi: in anteprima il giallo al femminile alla riscoperta di Milano

“La sposa scomparsa” di Rosa Teruzzi: in anteprima il giallo al femminile alla riscoperta di Milano

Set 6, 2016

“Se la mamma di Carmen si fosse illusa che poteva davvero aiutarla, cosa sarebbe successo, dopo? E, soprattutto, voleva lei, Libera, farsi coinvolgere in un’impresa per cui non si sentiva tagliata solo perché la visita di quella mamma in lutto l’aveva scossa? Sarebbe riuscita a fermare Iole, prima che facesse danni?”

La sposa scomparsa

Vittoria è un’agente di polizia a Milano, proprio come il padre, ed è immersa nelle sue indagini quando riappare Rosalia, la madre di una giovane donna scomparsa ormai da anni ma ancora in lutto e in cerca di giustizia.

A scontrarsi con lei è anche Libera, madre di Vittoria, la quale, forse presa da uno slancio di solidarietà nei confronti della donna, decide di aiutarla. Partono così delle indagini con l’aiuto della madre Iole, ultrasessantenne che ama vivere ancora come una hippy.

Carmen, la scomparsa, veniva descritta da tutti, come sempre capita in questi casi, come una donna tutta casa e lavoro ed innamorata di un uomo che avrebbe dovuto sposarla ma che annullò l’evento poco prima.

Ecco perciò che quel compagno divenne ai tempi il primo indiziato, ma nessuno prova permise di condannarlo definitamente e la ripresa delle indagini aiuterà a comprendere che nulla è come sempre e che tutti abbiamo degli scheletri nell’armadio.

La sposa scomparsa” (Sonzogno Editori, settembre 2016), scritto da Rosa Teruzzi (scrittrice milanese, esperta di cronaca nera e caporedattore della seguitissima trasmissione televisiva “Quarto grado”) è un intrigante giallo con ben tre investigatrici che sarà in libreria dall’8 settembre 2016. Fortunatamente noi di Oubliette Magazine abbiamo avuto la possibilità di leggerlo in anteprima!

Ognuna con i suoi problemi e i suoi pensieri, tra incomprensioni e rapporti madre-figlia non proprio idilliaci, ma legate dallo stesso proposito in questa indagine.

Un giallo al femminile, come pochi ne sono stati scritti. Tre grandi donne, molto diverse tra loro ma tutte e tre appassionate e risolute. Vittoria e Libera legate da un dolore inesauribile per la perdita del padre e marito, Iole che va avanti spinta dal suo desiderio di continuare a godersi la vita ignara dei pareri altrui.

Rosa Teruzzi

Donne forti che combattono quotidianamente con i loro demoni, contro i pregiudizi e contro la violenza degli uomini nei confronti del genere femminile.

E poi c’è Milano, quella meno conosciuta perché nota solamente a chi la vive da anni e ne conosce pregi e difetti. La Milano dei Navigli, dei piccolo quartieri con tanto da offrire e da mostrare.

L’indagine su Carmen è coinvolgente e il lettore si ritrova ad analizzare passo per passo i singoli indizi, fino al doloroso rinvenimento della verità.

Non mancano poi i risvolti comici, collegati principalmente alla figura di Iole, una novella Miss Marple dall’animo giovane e sognante.

Insomma, un giallo con la ‘g’ maiuscola con un tocco di rosa a rendere il romanzo ancora più interessante e delicato.

 

Written by Rebecca Mais

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: