Vincitori e Finalisti del Contest di poesia “In esilio da me”

Vincitori e Finalisti del Contest di poesia “In esilio da me”

Lug 14, 2016

Si è conclusa il 20 giugno 2016 a mezzanotte la possibilità di partecipare al Contest Letterario di poesia “In esilio da me” promosso da noi di Oubliette Magazine e dall’autrice Giovanna Fracassi.

Contest In esilio da me

Una competizione a suon di parole e versi che ha visto più di 110 partecipanti nella sezione A (poesia). La giuria del contest (Alessia Mocci, Giovanna Fracassi, Cristina Biolcati, Alessandra Dalla Gassa, Elisa Longo, Katia Debora Melis, Rebecca Mais) ha decretato i 14 finalisti, resi noti qualche giorno fa sulla Pagina Fan di Facebook di Oubliette Magazine.

Oggi, vi presentiamo i tre vincitori del contest che riceveranno a casa una copia della nuova silloge di Giovanna Fracassi: “In esilio da me”.

Tutte le opere partecipanti possono essere lette cliccando QUI.

FINALISTI
SEZIONE A

“Mai” di Mauro Incanti

“Molecole” di Alberto di Michele

“Canto del passeggero” (Sogno di un Tértankär) di Giulia La Face

“Non ci siamo persi” di i.sola

“Mille volte” di Francesca Gnemmi

“Il mimo di Crikvenica” di Fabrizio Bregoli

“Il volo degli aironi” di Luca Dediti

“Fumo” di Claudia Marra

“Rosso di sangue. Femminicidio di Cappuccetto.” di Emma Fenu

“L’eterno incatenato” di Andrea Cipriano

“Alla fine” di Sandra Ludovici

“I suoni delle mie stagioni” di Giuseppe Mandia

“Col filo d’oro” di Tania Scavolini

“L’eclissi” di Izabella Teresa Kostka

 

VINCITORI

“Mille volte” di Francesca Gnemmi

Silenzio. Nessun pianto, nessun vagito.
Una mano svuotava il mio ventre, arido, da quella gioia immaginata e sperata.
Nessuna emozione, forse sollievo.
Mi domandavo chi fossi, cosa stessi diventando.
Un attimo, un giorno, una vita.
Sarei stata più io?
Labbra che mi sfioravano le guance, braccia che mi stringevano, fiori.
Sei contenta? – Non lo so.
Un velo sugli occhi, parole da lontano.
Li ho visti, li hanno lavati e vestiti.
Domani ti accompagnerò da loro.
Non ti spaventare, sono piccoli.
Ho scattato delle foto, vuoi vederle? – Non lo so.
Dietro un vetro, sotto una maschera, due cuoricini battevano, dimenandosi in piccoli petti ossuti.
Attendo.
Dovrebbe arrivare,
sgorgare come un fiume in piena e travolgermi.
Immobile al ciglio di una strada deserta,
non un alito di vento.
Il nulla. Non provo nulla.
Cosa ne sarà di me? Cosa ne sarà di voi?
Mi nascondo nell’unica coperta che merito,
avvolgendomi nella vergogna.
Settimane, mesi, anni.
Le catene di quell’arida prigione poco alla volta si sono sciolte,
come lame di ghiaccio al sole.
In quelle pozze vedo riflesso il mio sorriso.
Una luce calda e rassicurante abita in me.
La chiamo gioia.
Mille e mille volte mi innamoro, ogni mattina.
Mille e mille volte vi vorrei, ancora.

“Fumo” di Claudia Marra

Soli e nei giorni bui
Perdiamo pezzi
Di noi
Piccole parti del nostro corpo
Che scorrono lontano
Quando ogni cosa è persa
E neppure il più piccolo
Momento
Ti riporta al tuo giorno nel sonno
Lascia che quelle lunghe
e gelide acque trascinino
I tuoi segreti più grandi
Tra i vapori dei freddi sospiri
Aspettiamo il momento perfetto
Nei tuoi sorrisi si perse…
Quel momento di quiete.

“L’eterno incatenato” di Andrea Cipriano

Delizia l’udito
Parola
Spargi il tuo sangue
Sui muti destrieri
Di chiostro pesante
Solo un suono
Imprigiona l’eterno

I vincitori saranno contattati via email per l’invio del premio.
Complimenti ai vincitori, finalisti e partecipanti!
I nuovi Contest sono online nella Categoria Concorsi del Magazine.

Per gli autori, esordienti e non, se si è interessati a conoscere le modalità per accedere alla creazione di un contest su Oubliette Magazine contattateci su email: oubliettemagazine@hotmail.it scrivendo sull’oggetto: Info Contest Letterario.

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: