“Dopo di te” di Jojo Moyes: Lou è tornata ma la via per la guarigione dopo Will sarà lunga e faticosa

“In quei primi mesi mi sembrava di aver perso uno strato di pelle. Sentivo tutto più intensamente. Mi svegliavo ridendo, o piangendo, vedevo ogni cosa come se fosse stato rimosso un filtro. Assaggiavo cibi nuovi, percorrevo strade che non conoscevo, parlavo con la gente in una lingua che non era la mia. Talvolta mi sentivo ossessionata da lui, come se vedessi tutto con i suoi occhi, e udivo la sua voce che mi sussurrava all’orecchio.”

Dopo di te

Avevamo lasciato Louisa alle prese con la morte di Will, con la disperazione per una scelta difficile da comprendere e appoggiare. Lou aveva finalmente capito quanto valeva e si era in qualche modo liberata dalla vita limitata che si era creata. Ma quando lui era in vita tutto sembrava più semplice mentre ora Louisa sente un vuoto incolmabile e andare avanti non è per nulla semplice.

Dopo di te” (Mondadori, maggio 2016) di Jojo Moyes è il dopo di Louisa, è la sua vita che continua, è la consapevolezza della mancanza di Will. Ricominciare è stato per lei complicato, dopo tempo si è trasferita a Londra lavorando nel bar di un aeroporto indossando una ridicola divisa verde. Fino a quando una sera, dopo aver bevuto un po’, sale sulla terrazza adiacente al suo appartamento, si distrae un attimo e finisce giù, salvandosi miracolosamente e dando il via ad una nuova vita ricca di nuove persone ed emozioni.

“Io prima di te” (Mondadori, 2013) ha commosso milioni di lettori nel mondo e scoprire che ne sarebbe stato pubblicato il seguito è stata una notizia incredibile. L’attesa è stata lunga, così come grande è stata la voglia di ritrovare Lou e Will. Certo, dopo le prime pagine in tanti si saranno detti che non sarebbe mai potuto essere come il primo libro e una parte di essi saranno rimasti delusi ma Will non poteva tornare, così come non era possibile ritrovare quelle atmosfere tra i due che ci hanno fatto sognare.

Ma gli stessi avranno poi riflettuto e compreso che Jojo Moyes ha cercato di aiutare Lou a riprendere la sua vita e ad affrontare un terribile lutto, come quelli che colpiscono quotidianamente le persone.

Ecco che proprio l’elaborazione del lutto, un tema tra i più delicati, diventa protagonista e subito ci immedesimiamo in Lou, nei compagni del gruppo che comincia a frequentare, in Sam che piange la sorella, nella famiglia Traynor che raccoglie i cocci nel tentativo di sopravvivere, in quella adolescente che si sente rifiutata da tutti.

Jojo Moyes

In tutto ciò aleggia la presenza di Will, lui è in ogni pagina, il suo ricordo, la sua testardaggine, i suoi sorrisi e il suo amore per Lou. E proprio quel disordine caratteristico di quest’ultima non è altro che la confusione che tutti, in un momento o l’altro della vita, si ritrovano ad affrontare.

Ancora una volta troviamo un libro molto scorrevole, che si fa divorare. È vero, non commuove come il primo ma anche “Dopo di te” sorprende, dalla prima all’ultima pagina, a partire dal momento in cui una curiosa ragazzina bussa alla sua porta. Per questo vale la pena di essere letto e scoperto, perché un po’ di Lou è in tutti noi e come lei vorremmo capire quale sia la maniera migliore per vivere, se mai ce ne fosse una.

A giugno la trasposizione cinematografica di “Io prima di te” arriverà negli Stati Uniti d’America, in Italia sarà necessario aspettare settembre ma chissà quanto fedele sarà al romanzo. Per ora si può già notare che il doppiaggio italiano di Lou (interpretata da Emilia Clarke) esaspera il suo essere eccentrica in alcuni aspetti. Non pare invece male la scelta di far interpretare Will all’affascinante Sam Claflin. Ma per il momento non ci resta che attendere!

 

Written by Rebecca Mais

 

 

Info

PDF Dopo di te

 

3 pensieri su ““Dopo di te” di Jojo Moyes: Lou è tornata ma la via per la guarigione dopo Will sarà lunga e faticosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: