“Veep” commedia satirica di Armando Iannucci: le donne al potere si trovano solo nelle serie tv?

“Veep” commedia satirica di Armando Iannucci: le donne al potere si trovano solo nelle serie tv?

Mag 23, 2016

Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna”, ma quante volte l’avremo sentita dire questa frase! La verità è che una donna rimane una gran donna, anche se dietro non ha un uomo!

Veep

Quante donne hanno cambiato il mondo, con fatica, sforzi, superando innumerevoli ostacoli, escluse quasi da sempre dalle ambite posizioni di potere, nel passato c’è sempre stato chi le ha screditate, mettendo loro i bastoni tra le ruote e purtroppo la situazione ancora oggi è difficile per molte…

Ci sono state donne davvero importanti nella storia, come riportato dall’articolo di Pangeadonne, ma ce ne sono altrettante che continuano a sognare di farcela. Per fortuna ci sono le serie TV, che in un mondo pseudo reale lasciano spazio al gentil sesso anche nei territori minati della politica, dominati da sempre da uomini.

Eppure le donne fanno fatica a mollare, seguono il loro percorso insidioso e riescono a raggiungere gli obiettivi che si prefiggono, a volte anche nel mondo tutto maschile della politica.

Cosa succederebbe se la poltrona più ambita degli Stati Uniti, quella del Presidente, fosse presa di mira proprio da una donna? Ilary Clinton, ex segretaria di stato, si è candidata alle presidenziali 2016, vuole arrivare laddove nessuna donna è ancora arrivata.

Per Ilary quindi il sogno può diventare realtà, ma le donne comuni, in realtà superdonne in borghese, hanno ancora bisogno di stimoli per crederci veramente. Aspettando dunque che Ilary Clinton, raggiunga il suo obiettivo e faccia felici le donne del mondo intero, possiamo fantasticare con lei, Selina Meyer, Vicepresidente degli Stati Uniti nella fortunata serie televisiva “Veep – Vicepresidente incompetente.

Veep - Vicepresidente incompetente

Selina, interpretata da Julia Louis-Dreyfus, è una vicepresidente USA in chiave comica, protagonista di una serie che è pura satira politica, ma della politica in generale. La serie infatti, non mette in cattiva luce uno schieramento politico, né difende a spada tratta un partito.

Veep si scatena contro il sistema politico così com’è strutturato negli Stati Uniti e nei paesi occidentali in genere, nel mirino c’è tutto l’apparato macchinoso del potere.

La protagonista, nonostante ricopra una carica politica molto importante, è semplicemente se stessa, una donna incasinata che rischia sempre delle figuracce, ma poi riesce a cavarsela, malgrado il suo staff formato da personaggi altrettanto singolari, che invece di aiutarla, per un motivo o per l’altro la mette sempre nei casini.

Il linguaggio utilizzato da Armando Iannucci, comico e regista britannico già conosciuto con la serie TV “The Thick of It”, è decisamente volgare ed assolutamente politically incorrect.

Veep - Vicepresidente incompetente

I personaggi non si trattengono dal dire una valanga di parolacce, “The New Yorker” una rivista statunitense riporta che durante i primi otto episodi della serie il termine fuck (in italiano potrebbe tradursi con vaffa…) è stato pronunciato ben 250 volte e ne seguono altrettanti proseguendo…

Se cercate altri buoni motivi per seguire la saga Veep, potrete fidarvi delle sue quattro candidature come miglior serie commedia agli Emmi Awards e del primo premio vinto in questa categoria, primo premio come miglior sceneggiatura e primo premio come miglior casting di una serie commedia nel 2015.

La protagonista Julia Louis-Dreyfus ha vinto inoltre, per quattro anni consecutivi, gli Emmi Awards come miglior attrice in una serie commedia e l’hanno candidata per ben due volte ai Golden Globe.

 

 

One comment

  1. Dana /

    Mostrami un uomo che non ama Julia Louis-Dreyfus! È la dea (vi consiglio di guardare il suo film “Non dico altro” http://www.altadefinizione.one/74-non-dico-altro-2013.html ).

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: