11^ edizione del Festival di Fotografia Europea 2016: la via Emilia, strade, viaggi e confini – dal 6 maggio, Reggio Emilia

11^ edizione del Festival di Fotografia Europea 2016: la via Emilia, strade, viaggi e confini – dal 6 maggio, Reggio Emilia

Mag 5, 2016

Tra le tante iniziative ormai consolidate nel panorama territoriale di Reggio Emilia si rinnova nel 2016 l’attesissimo appuntamento con il Festival di Fotografia Europea.

Festival di Fotografia Europea 2016

Dal 6 maggio al 10 luglio ritorna la grande rassegna di arte fotografica contemporanea che giunge alla sua undicesima edizione a Reggio Emilia: il Festival di Fotografia Europea. Con un ricco programma di mostre, workshop, installazioni ed eventi la città verrà di nuovo trasformata e animata da idee e ispirazioni.

Quest’anno il festival propone come filo conduttore la riflessione sul tema “La via Emilia. Strade, viaggi, confini”, che prende ispirazione dal progetto “Esplorazioni lungo la via Emilia” del 1986, opera collettiva sul paesaggio padano di Luigi Ghirri e altri artisti, fotografi e scrittori.

A trent’anni di distanza dall’opera si vuole riflettere su come è cambiato il modo di vedere il paesaggio oggi partendo appunto dalla via Emilia, l’antica strada romana che collega e attraversa l’Emilia Romagna.

Alle mostre ufficiali, anche quest’anno si affianca il Circuito OFF, sezione libera e indipendente di Fotografia Europea che nasce dalla spontanea iniziativa delle persone. Tra le tante mostre in programma – circa 300 – spiccano quelle dell’itinerario di via Roma, “Questa non è la via Emilia”: cinquanta esposizioni in parte realizzate con la collaborazione degli abitanti.

Festival di Fotografia Europea 2016

Tra le novità invece di questa edizione vi sono i soggiorni d’artista in cui alcuni fotografi hanno soggiornato nel quartiere per alcuni giorni e che durante questa permanenza hanno avuto modo di interagire con le famiglie ospitanti e con la città. Un’interazione questa in cui l’arte entra nel quotidiano, arricchita da contatti con le eccellenze culturali, stili di vita e bellezze del territorio reggiano.

In queste occasioni privati e mecenati mettono generosamente a disposizione tempo, spazi e strumenti per ospitare e permettere il lavoro di uno o più artisti. In coerenza con la natura accogliente di Via Roma, gli organizzatori si sono attivati per accompagnarli in una visita guidata della città, con l’intento di offrire ispirazioni autentiche e suggestioni concrete. Un modo per pregustare l’atmosfera di Fotografia Europea con largo anticipo rispetto alle giornate inaugurali, ma anche per portare l’arte nelle strade e a contatto con tutti i ceti sociali. Il frutto di tale residenza si tradurrà anch’essa in una mostra che verrà allestita durante i giorni del Festival.

La performer Claudia Fabris ha risieduto per 2 settimane in via Roma, durante le quali ha proposto una mostra fotografica presso la Ghirba e due performance come “Cameriera di Poesia”. Durante le settimane di Fotografia Europea esporrà il progetto “Datevi alla macchia… mediterranea”. Fra gli altri artisti ospiti in via Roma vi è stato anche Francesco Faraci, un giovane fotografo di Palermo che ha lavorato al progetto “Ma qui non c’è nessuno”, che esporrà al civico 22 di via Roma dal 6 maggio in poi.

Festival di Fotografia Europea 2016

In mostra figureranno anche Gianluca Groppi, Sandra Lazzarini, Margherita del Piano, Gilli Spreafico, Rui Wu, Marco Verdi, Nicola Domaneschi. Artisti emergenti che si affiancano ai grandi nomi proposti dal circuito ufficiale, che propone personalità del calibro di Walker Evans, Joan Fontcuberta, Magnum Photos, Paolo Ventura.

Tutte le esposizioni del Circuito OFF di via Roma avranno luogo nella via con il coordinamento della biosteria Ghirba e l’organizzazione di tanti volontari. In tutto, in via Roma troveranno casa le opere di una cinquantina di fotografi all’interno della collettiva “Questa non è la via Emilia”. La sedia fucsia davanti al portone sarà un invito ad entrare.

L’appuntamento con il weekend inaugurale è previsto da venerdì 6 a domenica 8 maggio, con mostre gratuite che si protrarranno fino al 15 maggio. Più ampie invece le aperture del circuito ufficiale: le mostre -visitabili con biglietto – rimarranno aperte al pubblico fino al 10 luglio 2016.

Una nuova edizione, questa, che condivide contenuto e rigore etico, animata da un ricco programma di incontri, approfondimenti, esposizioni, mostre e percorsi tematici che accenderanno i riflettori sul mondo della fotografia, sulla via Emilia e sul quartiere più “pop” del centro storico, via Roma.

 

Written by Amani Sadat

 

 

Info

Sito Fotografia Europea

Sito Ghirbabiosteria.it

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: