“Vertigine: Le stelle di Noss Head 1” di Sophie Jomain: tra amori e scenari fantasy

“Vertigine: Le stelle di Noss Head 1” di Sophie Jomain: tra amori e scenari fantasy

Apr 23, 2016

“Faceva fatica ad ammettere che non mi vedevo con nessuno e che non ne avevo nessuna voglia. A suo parere non si trattava di un comportamento molto normale. Un’adolescente doveva per forza sognare il principe azzurro. Sbagliato. Da una parte non faceva per me, dall’altra mettevo in fuga i ragazzi. Non bevevo, non fumavo, non andavo in discoteca e passavo il tempo a sgobbare sui libri. Inoltre, in molti casi, mi sembrava che innamorarsi fosse irrazionale, così privo di senso. ”

Vertigine - Le stelle di Noss Head 1

Un inizio niente male per il primo capitolo della saga young adult francese che sta avendo grande successo in ogni parte del mondo. “Vertigine: Le stelle di Noss Head 1” (Fazi Editore, 2016, traduzione di Paola Checcoli) di Sophie Jomain vede protagonista Hannah Jorion, neo diciottenne parigina dalle origini scozzesi.

È nel nord della Scozia, a Wick, dove vive la nonna paterna, che Hannah trascorre ogni anno le sue vacanze ma quest’anno tutto sarà differente dal solito e l’incontro fortuito con un misterioso e bellissimo ragazzo di nome Leith renderanno la sua permanente molto più piacevole di come avrebbe mai immaginato. Quell’amore al quale non aveva mai pensato si affaccerà nella sua vita con forza e passione, trascinando con sé un segreto inimmaginabile.

Una trama suggestiva, trecento pagine che volano tra amori struggenti, momenti di suspense e saghe scozzesi che s’intrecciano con il genere fantastico. Innegabile che l’evoluzione delle vicende ricordi tanto la saga di “Twilight” (anch’essa edita dalla Fazi Editore) di Stephenie Meyer, ma “Vertigine: Le stelle di Noss Head 1” ha il pregio di mostrare un’ambientazione più attuale rispetto ad altri romanzi di questo genere.

La stessa protagonista ha l’abitudine di stare in contatto con l’amica di Parigi Sissi attraverso e-mails inviate con il suo smartphone.

La trama assume poi delle sfaccettature particolari e la magica ambientazione scozzese, alla quale l’autrice pare essere molto legata, è molto bella, affascinante, tra castelli scozzesi e selvagge isole del nord.

Sophie Jomain

Tuttavia non sarebbe stato male se la Jomain si fosse concentrata maggiormente su questi aspetti e sulle leggende scozzesi, anziché creare un personaggio come quello di Leith che probabilmente ricorda un po’ troppo altri personaggi di questo genere letterario.

Ciò nonostante lo stile semplice e scorrevole contribuiscono a rendere la storia piacevole e coinvolgente.

Mentre in Francia si possono leggere i successivi cinque capitoli, in Italia il secondo verrà pubblicato nel mese di maggio 2016 con il titolo “Rivalità: Le stelle di Noss Head 2”.

Non resta quindi che attendere il mese prossimo per scoprire come la vita di Hannah cambierà e quali evoluzioni vi saranno nella storia d’amore con l’attraente Leith.

 

Written by Rebecca Mais

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: