Premio Strega 2016, ecco la dozzina finalista: Amazon Publishing il grande escluso

Premio Strega 2016, ecco la dozzina finalista: Amazon Publishing il grande escluso

Apr 15, 2016

Un anno fa “La ferocia” di Nicola Lagioia, edito da Einaudi, veniva proclamato vincitore del 69° Premio Strega. Chi si aggiudicherà l’ambito premio nell’edizione 2016?

Premio Strega - 2016

Il primo aprile erano stati resi noti, da parte degli Amici della Domenica, i nomi dei ventisette candidati al Premio; il quattordici aprile il Comitato direttivo del Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il patrocinio di Roma Capitale e il sostegno di Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo, ha selezionato e divulgato i titoli dei dodici libri che si disputeranno la settantesima edizione.

I finalisti:

L’uomo del futuro (Mondadori) di Eraldo Affinati, presentato da Giorgio Ficara e Igiaba Scego

La scuola cattolica (Rizzoli) di Edoardo Albinati, presentato da Raffaele La Capria e Sandro Veronesi

Dove troverete un altro padre come il mio (Ponte alle Grazie) di Rossana Campo, presentato da Valeria Parrella e Antonio Riccardi

Dalle rovine (Tunué) di Luciano Funetta, presentato da Lorenzo Pavolini e Luca Ricci

Le streghe di Lenzavacche (e/o) di Simona Lo Iacono, presentato da Paolo Di Stefano e Romana Petri

La reliquia di Costantinopoli (Neri Pozza) di Paolo Malaguti, presentato da Marcello Fois e Alberto Galla

Il cinghiale che uccise Liberty Valance (minimum fax) di Giordano Meacci, presentato da Giuseppe Antonelli e Diego De Silva

L’addio (Giunti) di Antonio Moresco, presentato da Daria Bignardi e Tiziano Scarpa

Conforme alla gloria (Voland) di Demetrio Paolin, presentato da Maria Rosa Cutrufelli e Elisabetta Mondello

La figlia sbagliata (Frassinelli) di Raffaella Romagnolo, presentato da Fabio Geda e Giuseppe Patota

Se avessero (Garzanti) di Vittorio Sermonti, presentato da Franco Marcoaldi e Serena Vitale

La femmina nuda (La nave di Teseo) di Elena Stancanelli, presentato da Francesco Piccolo e Silvia Ronchey

Premio Strega 2016

Un anniversario importante, un’edizione particolare, la prima da quando la Mondadori ha acquistato l’RCS e la prima dalla scomparsa del grande Umberto Eco. Ma soprattutto un’edizione in cui sarà più complicato comprendere chi possa candidarsi a vincitore. Manca insomma il ‘vincitore annunciato’ degli anni precedenti.

Un nome che però colpisce è quello del mantovano Antonio Moresco che si presenta con “L’addio” pubblicato dalla Giunti. Pare che abbia dovuto attendere ben quindici anni per vedere la sua opera pubblicata, ma non tutti sarebbe d’accordo con questa candidatura.

Grande esclusa la neo-nata casa editrice della Amazon che sforna quotidianamente nuovi titoli di ogni genere che in tanti si erano stupiti di trovare tra i ventisette nomi iniziali. Esordisce poi La nave di Teseo (con “La femmina nuda” di Elena Stancanelli), la casa editrice fondata pochi mesi fa da Umberto Eco ed un altro gruppo di scrittori tutti provenienti dalla Bompiani, e capitanata da Elisabetta Sgarbi, sorella del noto Vittorio.

Il Comitato direttivo del Premio che ha selezionato i dodici libri in gara è presieduto ancora una volta da Tullio De Mauro e composto da Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Enzo Golino, Giuseppe Gori, Melania Mazzucco, Luca Serianni e Maurizio Stirpe.

Premio Strega Ragazze e Ragazzi - 2016

La presentazione ufficiale dei dodici libri si terrà sabato 30 aprile a Sanremo e il 5 maggio a Benevento. La prima votazione, che porterà alla cinquina finalista, si svolgerà in Casa Bellonci dove sarà effettuato, mercoledì 15 giugno, lo spoglio dei voti degli Amici della Domenica, ai quali si aggiungono: 40 lettori forti selezionati da librerie indipendenti italiane associate all’ALI e 20 voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 aventi diritto.

Sarà necessario attendere l’8 luglio per la seconda votazione e la proclamazione del vincitore.

Tra i dodici nomi ci sarà anche il vincitore della terza edizione del Premio Strega Giovani, scelto da una giuria di circa 500 ragazze e ragazzi – di età compresa tra i 16 e i 18 anni, in rappresentanza di 50 licei e istituti tecnici diffusi su tutto il territorio italiano e all’estero. Un anno fa era stato Fabio Genovesi con “Chi manda le onde ad aggiudicarsi, meritatamente, il premio.

Nel frattempo si è tenuta anche la prima edizione del  Premio Strega Ragazze e Ragazzi, i cui vincitori (proclamati il sei aprile al Bologna Children’s Book Fair 2016) sono stati “Salta, Bart!” di Susanna Tamaro (Giunti narrativa) per la categoria 6 – 10 anni e “Fuori fuoco” di Chiara Carminati (Bompiani) per la categoria 11 – 15 anni.

 

Written by Rebecca Mais

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: