“Garden Village” di Pasquale Capraro: oltre la morte cosa ci aspetta?

“Garden Village” di Pasquale Capraro: oltre la morte cosa ci aspetta?

Set 12, 2015

Pasquale Capraro, scrittore salentino che con i suoi romanzi ogni volta catapulta il lettore in un mondo al  limite della fantasia, questa volta lo fa in maniera più profonda ponendosi un quesito che all’origine della venuta di Gesù Cristo sulla terra tutti si pongono, credenti e non: cosa c’è dopo la vita sulla terra.

Garden Village

Garden Village, edizioni Cinquemarzo 2014, nel volume pubblicato nella collana Talia ripercorre il viaggio di Sergio, uomo e peccatore, che rappresenta la coscienza di ciascuno di noi, che rivive in ciascuno di noi, con i suoi peccati e con la ricerca del perdono, e che si ritroverà in un limbo fra terra e cielo.

Un romanzo che già oggetto di attenzione da parte di una compagnia teatrale, P. Etra Artigiani del ciel sereno, che vorrebbe mettere in scena il romanzo perché la struttura linguistica nonché il racconto si prestano come sceneggiatura di un’opera che a teatro potrebbe avere un successo maggiore dello stesso libro; e da qui nasce la riflessione su questa opera di Pasquale Capraro.

Quando ho deciso di leggere questo libro che da mesi tenevo sul comodino e che per impegni lavorativi ne ho tralasciata la lettura, mi sono ritrovata fra le mani non un libro, un romanzo… bensì la perfetta sceneggiatura di una commedia teatrale; eh sì, perché la lettura del testo è un dialogo diretto e continuo del nostro protagonista nel suo avvicendarsi in questo limbo che dovrebbe preparare le anime ad essere accolte o nel paradiso o gettate al loro destino nel fuoco dell’Inferno… per cui quando dissi all’autore che avevo quasi finito il libro e che presto lo avrei recensito non fui sorpresa nel sentire che l’opera era già oggetto di interesse di una Compagnia teatrale…perché vedere questo racconto rappresentato dagli attori e sentire le voci di quei dialoghi farà vivere il romanzo con quella passione che a volte si perde nella lettura.

Sesta fatica letteraria dell’autore che ancora una volta si cimenta in quel genere fantastico ma con una nota umoristica che fa rivivere quei personaggi televisivi che negli ultimi anni popolano la nostra tivù.

Pasquale Capraro

Chiunque nella lettura riconoscerà quei personaggi che come vengono identificati nella prefazione del romanzo “personaggi di dubbio gusto” che accompagnano i lunghi pomeriggi invernali televisivi che si riveleranno nella lettura… il ritmo dei dialoghi è serrato, divertente e che origina dubbi amletici che l’uomo si pone da sempre: oltre la morte cosa ci aspetta.

Dunque Sergio verrà accompagnato in questo suo viaggio nel quale si ritroverà catapultato mentre è alla guida della sua automobile e mentre ascolta Lucio Dalla. Scegliere il bene o il male, scegliere per far trionfare il bene e abbattere il male, l’eterna questione nella coscienza di ciascuno, solo che Pasquale Capraro induce a questa riflessione attraverso l’ironia ma non per questo perdendo il valore della questione: “Ho bisogno di capire, di ricevere ulteriori informazioni…” e così il viaggio proseguirà tra una battuta, un sorriso ed una riflessione a tratti amara.

Buona lettura, io mi sono divertita.

 

Autore: Pasquale Capraro

Titolo: Garden Village

Editore: Cinquemarzo

Anno di Pubblicazione: 2014

Prezzo: 10,00 euro

Pagine: 123

 

Written by Barbara Filippone 

 

2 comments

  1. carlo /

    sono sicuro che umorismo e riflessione spirituale non manchino. leggero’ questo libro! bravo, amico!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: