“La Grande Madre”: una mostra tutta al femminile a Palazzo Reale fino al 15 novembre, Milano

“La Grande Madre”: una mostra tutta al femminile a Palazzo Reale fino al 15 novembre, Milano

Set 2, 2015

Più di cento artisti raccontano la donna in epoche diverse e analizzano i cambiamenti che ne hanno modificato la fisionomia. Passando dalle versioni rassicuranti che le dipingevano come regine del focolare domestico a quelle più sfacciate e irriverenti degli anni del femminismo e della rivoluzione sessuale.

La Grande Madre

Un secolo di storia attraversato per mettere in luce le peculiarità che hanno segnato i momenti salienti del percorso femminile. I cambiamenti, le evoluzioni i grandi passi avanti compiuti dalle donne nella società e le conquiste che il tempo ha reso loro. Quella in corso a Palazzo Reale di Milano è più di una mostra, qualcosa che va oltre le didascaliche ricostruzioni storiche. La Grande Madre è un vero e proprio viaggio da intraprendere con la consapevolezza lucida degli avvenimenti che ci hanno preceduto e grazie ai quali occupiamo un posto  nella società attuale.

Prodotta dalla Fondazione Nicola Trussardi e Palazzo Reale, all’interno del calendario di eventi Expo in città 2015, l’esposizione è visitabile fino al 15 novembre e ospita le opere di ben 127 artisti che risaltano, ciascuno nei periodi esplorati, la grandezza del ruolo della donna: madre, moglie, lavoratrice e non solo.

Dai profondi cambiamenti culturali e sociali in atto dalle Avanguardie di inizi ‘900 si prosegue nel corso del tempo arrivando agli anni del Fascismo, quando il regime imponeva  una figura femminile totalmente e unicamente assorbita dal ruolo di madre nell’ambito di un contesto familiare numeroso e rassicurante.

La Grande Madre

Passa qualche decennio, però, e la storia evolve a favore di un modello comportamentale che lotta ferocemente per affermare la propria indipendenza, consapevolezza e libertà delle personali scelte in ambito religioso, sessuale, familiare. La donna come unico artefice del proprio spazio nel mondo grazie a una serie di conquiste ottenute nel tempo che hanno visto succedersi la rivoluzione sessuale, le lotte delle femministe dell’epoca per affermare il diritto all’aborto e alla scelta personale delle questioni più delicate che le vedono protagoniste.

Da Freud a Yoko Ono passando per capolavori del cinema italiano come Mamma Roma di Pasolini e La Ciociara di De Sica, senza dimenticare le pagine drammatiche delle madri argentine di Plaza de Mayo, la donna rivive nell’arco di un secolo fino ad arrivare ai giorni nostri, in cui la tecnologia e le conoscenze acquisite in campo medico-scientifico offrono nuovi paradigmi di riproduzione uniti al primordiale istinto materno.

La Grande Madre“, curata da Massimiliano Gioni, è una mostra promossa da Comune di Milano | Cultura, ideata e prodotta dalla Fondazione Nicola Trussardi insieme a Palazzo Reale per Expo in Città2015.

BNL Gruppo BNP Paribas è main sponsor dell’esposizione”.

 

Written by Irma Silletti

 

 

 

Info

Sito Fondazione Nicola Trussardi

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “La Grande Madre”: una mostra tutta al femminile a Palazzo Reale fino al 15 novembre, Milano - [...] Posted by Oubliette Magazine in ARTE, Avanguardia, EVENTI, Lombardia, REGIONI, Resoconti | 0 comments [...]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: