Cometa Lovejoy visibile in Italia dal 7 gennaio 2015 con il solo aiuto di un binocolo

Cometa Lovejoy visibile in Italia dal 7 gennaio 2015 con il solo aiuto di un binocolo

Gen 5, 2015

La notizia si era già diffusa da qualche settimana, ma ora è stata confermata ed è, a dir poco, sorprendente. Si appresta a dare spettacolo nell’emisfero Nord, dopo avere incantato quello australe nei giorni scorsi, una cometa molto luminosa e visibile senza l’utilizzo del telescopio.

Cometa Lovejoy

Questi corpi celesti sono sempre imprevedibili, quindi i canali d’informazione hanno preferito essere cauti. Basterebbe un minimo cambiamento, anche climatico, per invalidare tutto.

Il nuovo anno si apre quindi con i migliori auspici, dato che è fenomeno raro poter osservare una cometa col solo aiuto di un binocolo.

Si tratta di C/ 2014 Q2, anche detta Cometa Lovejoy che, affacciandosi dalla volta spaziale, dal 7 gennaio 2015 sarà addirittura visibile a occhio nudo.

La cometa prende il nome del suo scopritore, l’astronomo australiano Terry Lovejoy, classe 1966, che lo scorso 17 agosto 2014 ne ha individuato per primo la presenza in direzione della Costellazione della Poppa, nel cielo dell’emisfero meridionale.

Negli ultimi giorni del 2014 il corpo celeste ha aumentato la sua luminosità, naturalmente nelle zone aventi cielo limpido e privo di inquinamento.

Cometa Lovejoy

Tale andamento dovrebbe proseguire anche nella prima settimana di gennaio, consentendo di avvistare l’oggetto celeste con un piccolo binocolo o magari, per chi dovesse trovarsi in una zona particolarmente buia ed essere dotato di ottima vista, addirittura senza l’ausilio di strumenti ottici.

Il 7 gennaio, la cometa sarà alla sua minima distanza dalla Terra, ovvero a 70 milioni di chilometri, e quindi anche al suo apice di luminosità.

Purtroppo il periodo coincide con quello della luna piena, che disturberà l’osservazione. Da quel momento in poi si allontanerà in maniera progressiva, restando comunque visibile fino a metà del mese di febbraio.

Il telescopio quindi non sarà più necessario, quello stesso strumento ottico utilizzato da chi ha voluto individuare la cometa nello scorso mese di dicembre, quando la sua bassa altitudine ne ha reso impossibile la visualizzazione a occhio nudo e non comunque alle nostre latitudini.

Cometa Lovejoy

Un appuntamento da non perdere, tempo permettendo, quello con la Cometa Lovejoy per tutti gli amanti dei fenomeni astronomici. Basterà puntare lo sguardo in direzione Sud, poco più in basso della Costellazione di Orione.

Dopo essere rimasta visibile per i primi due mesi del 2015, Lovejoy raggiungerà il perielio il 30 gennaio, ovvero il punto di minima distanza dal sole, di 200 milioni di km. In seguito a tale data, andrà gradualmente scomparendo, per tornare nello spazio profondo da cui è venuta.

Come succede ogniqualvolta abbiamo la sensazione di assistere a qualcosa di unico e raro, vi auguriamo una buona visione.

 

Written by Cristina Biolcati

 

 

2 comments

  1. DAL MIO CASALE VICINO, AL PASSO DELLA CISA, SARA UNA COSA ECCZIONALE LUNA PERMETTENDO

    • Mario, anche da qui a Cagliari, potrebbe vedersi molto bene, ma la Luna è invidiosa e vuole prendersi tutto il merito della luce notturna ehehhe

      (che bella Luna ieri sera, splendida)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: