“Artefatti” di Sonia Strukul: tanti piccoli Swarovski su tela in mostra dal 30 ottobre all’ 8 dicembre 2014, Padova

“Artefatti” di Sonia Strukul: tanti piccoli Swarovski su tela in mostra dal 30 ottobre all’ 8 dicembre 2014, Padova

Nov 12, 2014

Artefatti” è la mostra personale di Sonia Strukul visitabile a Padova, in Galleria la Rinascente di Piazza Garibaldi, dal 30 ottobre all’8 dicembre 2014. La pittrice è nata a Padova, mentre vive e lavora a Conselve (Pd). Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti a Venezia e l’Ecole Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi, esponendo sia in Italia che all’estero.

Promossa dall’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Padova, in collaborazione con Padova Nursery of Arts, la rassegna pittorica è curata da Gabriele Romeo, critico e storico dell’arte.

Forse la più esauriente descrizione della mostra la dà Romeo stesso, il quale afferma: “La pittura della Strukul si propone di decorare uno spazio, non  cercando compromissioni con l’inquietudine contemporanea. I suoi lavori sono “artefatti” di un tempo presente, di una memoria storica che cede il passo alla mimesi trasformista propria della società contemporanea”.

Le tele mostrano un pittura, appunto, sofisticata, modificata con opportuni interventi, da cui il titolo. Un tipo di arte impreziosita da cristalli, tanti piccoli Swarovski che l’artista ha saputo sapientemente “incastonare” grazie alla sua conoscenza nella tecnica del mosaico.

La sensazione che si ha è quella di guardare una donna, già bella di per sé, che vuole stupire e rendersi ancora più desiderabile attraverso il trucco e glitter luccicanti, anche se dobbiamo riportare quest’esempio al mondo animale.

Il riferimento umano, infatti, nelle tele della Strukul viene meno e lascia spazio ad un “bestiario” di tempi passati e presenti, rappresentato soprattutto dai suoi sauri, dal triceratopo al camaleonte.

Secondo Sonia Strukul il compito della pittura è quello di cogliere l’eternità che esiste in pochi minuti di consapevolezza. Ogni artista realizza la stessa opera tutta la vita, a partire da ciò che gli è noto.

Dipinti sempre diversi e mutevoli, quindi, ma intimamente fedeli a se stessi. Ecco che uno stesso soggetto può ripetersi, ma in tonalità differenti, e con cristalli di diversa cromatura. In questo mi ha ricordato un po’, Swarovski a parte, le opere di Andy Warhol, per la ripetizione sequenziale dei soggetti e i colori forti, dalle tonalità accese.

La dimensione dei quadri è sempre ridotta, da media a piccola; i soggetti sono realizzati in acrilico su tela, alcuni dei quali costellati di cristalli che catturano e rinfrangono la luce.

Si evince l’essenza di un’artista con un trascorso internazionale, le cui esperienze hanno toccato anche l’Oriente e l’Africa. Alcune opere potrebbero, infatti, essere stoffe, oppure batik.

Sonia Strukul appare come una pittrice alla continua ricerca della bellezza, intesa come armonia che si riflette in tutto l’universo. Il paesaggio diviene un tramite per organizzare la realtà, e non più oggetto su cui la visione si concentra.

Questi dipinti riguardanti il mondo animale e vegetale, testimoniano l’interesse dell’artista per la natura, oggi più che mai bisognosa di essere preservata e salvaguardata.

E per concludere, citerei ancora una frase del curatore, Gabriele Romeo, che appare emblematica: “La sua arte è un’osservazione microscopica ed ossessiva per la natura neofita”.

Un dialogo evolutivo, vorrei aggiungere, di cui lo spettatore diventa partecipe, fra la dimensione onirica, il mondo reale e il soggetto pittorico. Tele che non si accontentano di attuare uno studio accurato dei soggetti, bensì vogliono imprimere loro, sopra ogni cosa, quel “quid” che li rende unici.

 

Written by Cristina Biolcati

 

4 comments

  1. sonia strukul /

    Grazie del bellissimo articolo, vedo che siete passati in galleria per le foto… peccato che sia uscito a mostra finita
    Sonia Strukul

  2. Salve Sonia, sì, sono passata personalmente a visitare la mostra. Le rinnovo i miei complimenti e le ricordo che quest’articolo è uscito il 12 novembre. Da quello che mi risulta la mostra è terminata l’8 dicembre. Mi corregga se sbaglio.
    Un saluto.

    • sonia strukul /

      Buongiorno Cristina, mi scuso ma il mio ufficio stampa me lo ha segnalato solo ieri.
      La ringrazio di essere passata personalmente, mi fa molto piacere che appezzi il mio lavoro perchè da quello che scrive vedo che si è documentata e ha fatto una lettura tutt’altro che superficiale.
      Grazie
      Sonia

  3. Cristina Biolcati /

    Grazie a lei, Sonia. Le sue opere mi sono piaciute molto, e spero di avere l’opportunita’ di visitare presto una sua nuova esposizione.
    Buona giornata.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “Artefatti” di Sonia Strukul: tanti piccoli Swarovski su tela in mostra dal 30 ottobre all’ 8 dicembre 2014, Padova - oubliettemagazine - Webpedia - [...] “ Artefatti ” è la mostra personale di Sonia Strukul visitabile a Padova , in Galleria la Rinascente di…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: