“Summer is Mine”: il Festival di musica alternativa volto a valorizzare il Sulcis Iglesiente

“Summer is Mine”: il Festival di musica alternativa volto a valorizzare il Sulcis Iglesiente

Ago 13, 2014

In un periodo di magra per le manifestazioni di genere, il sud ovest sardo propone nelle giornate del 16 e 17 agosto, la seconda edizione del “Summer is Mine“, un festival estivo di musica alternativa.

Ad ospitare la manifestazione sarà la città di Carbonia. Il parco di Villa Sulcis sarà adattato a location designata per ospitare il palco dove i gruppi si esibiranno. Una seconda edizione all’insegna del “doppio” che rispetto alla prima raddoppia le giornate e i palchi dove far esibire gli artisti.

La scelta del cartellone è ricaduta su artisti provenienti da diverse parti dell’isola e dello stivale, con uno sguardo rivolto all’estero (youneedyourcoat da Londra) per dare un respiro internazionale alla rassegna e prospettare un futuro rivolto verso realtà apparentemente lontane con cui poter interagire.

Sul Palco Eli Wallachs si esibiranno nella prima serata il chitarrista Perry Frank, il cantautore Nepomuceno Bolognini e il rapper Donnie. Il palco Lee Van Cleef sarà calcato dal cantautore londinese James Marren, in arte youneedyourcoat.

A seguire i Diverting Duo proporranno un dream-pop con ampio uso di sintetizzatori e basi elettroniche. La serata entrerà nel vivo con la folk band Takoma, per poi lasciare spazio alla performance delle Lilies On Mars. Il duo giunge al traguardo del terzo album “Dot To Dot” dopo la lunga esperienza fatta all’estero e la collaborazione artistica con Franco Battiato. La serata si concluderà con il sound elettronico dai forti echi dub del produttore Francesco Medda che si esibirà sotto lo pseudonimo di Arrogalla.

La seconda serata riprenderà dal palco Eli Wallach e sarà il turno di Split All The Shells, Babbons e Le Penetrazioni.

Il tempo di passare al palco Lee Van Cleef per vedere i Pussy Stomp in azione con bassi e chitarre dal sapore post-punk, che flirtano col blues e l’ utilizzo di drum machine.

A seguire il punk n’ roll con voglie psichedeliche degli Undisco Kidd. I bolognesi JunkFood si potrebbero attestare tra le proposte più interessanti della serata con un mix di post-rock e jazz in continua evoluzione sonora che trova il suo punto d’incontro nell’improvvisazione e nella sperimentazione.

Le dosi massicce di metal e rock d’avanguardia distribuite dagli Zeus! scuoteranno  ulteriormente gli animi dei presenti. Ai cagliaritani Plasma Expander verrà affidata la rumorosa conclusione della seconda serata e del Festival.

L’enorme impegno profuso dall’associazione culturale Lee Van Cleef con le poche risorse a disposizione per creare un festival interamente gratuito di musica che unisce diversi artisti di vari generi in area indipendente andrebbe premiato con la massima affluenza.

È il momento di dare alle proposte di questo genere il contributo necessario per continuare a crescere e migliorarsi nel tempo.

 

Written by Emiliano Cocco

 

 

Info

Facebook evento

Facebook Pagina

 

One comment

  1. Licio /

    Ottimo!!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “Summer is Mine”: il Festival di musica alternativa volto a volorizzare il Sulcis Iglesiente - oubliettemagazine - Webpedia - [...] In un periodo di magra per le manifestazioni di genere, il sud ovest sardo propone nelle giornate del 16…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: