Seconda edizione della rassegna musicale “Summer is Mine 2014”: dal 16 al 17 agosto, Carbonia

Seconda edizione della rassegna musicale “Summer is Mine 2014”: dal 16 al 17 agosto, Carbonia

Ago 1, 2014

Il 16 e il 17 agosto Carbonia rinnova l’appuntamento con Summer is Mine, rassegna musicale a cura dell’associazione culturale Lee Van Cleef, col patrocinio del Comune di Carbonia e di Euralcoop Conad.

Per due giorni il festival trasformerà il parco di Villa Sulcis in una finestra spalancata sulla scena rock alternativa italiana e internazionale, ospitando sedici giovani band di spicco della scena musicale indipendente.

Sopravvissuta e rinvigorita dalla bella esperienza del 2013, la direzione artistica del Summer is Mine ha fatto quadrato intorno al concetto di musica gratis per tutti, sfornando un programma originale, denso ed equilibrato, in grado di coprire molte delle sfumature contemporanee del rock alternativo, abbracciando contaminazioni elettroniche, venature folk, blues e concessioni al pop.

Nel cuore verde della città del carbone, la due giorni di concerti rimbalzerà tra due palchi aggiungendo al palco intitolato al “cattivo” Lee Van Cleef, un altro stage dedicato al recentemente scomparso Eli Wallach, indimenticabile “brutto” dello spaghettaro western di Sergio Leone.

Ad aprire le danze Sabato 16 agosto, alle 18:30, sul palco del “cattivo”, le sonorità classiche e sognanti del solista inglese YouNeedYourCoat, seguito dalle base elettroniche dei Diverting Duo, dal folk americano del trio sardo Takoma e dal pop britannico delle Lilies on Mars, mentre a chiuderà la serata il dub elettronico di Arrogalla.

Sul palco del “brutto”, invece, si avvicenderanno Perry Frank, Nepomuceno Bolognini e Donnie tre solisti capaci di creare atmosfere insolite e surreali a cavallo tra ambient e rap ’n’ blues.

Ritmi incalzanti e sonorità decisamente più dure animeranno i palchi domenica 17.

Alle 18:30 sull’Eli Wallach, sarà la volta dell’hardcore degli Split all The Shells seguiti da due band indigene, i rockettari Baboons e l’arguzia musicale dei Le Penetrazioni.

A cavalcare il palco Lee Van Cleef saranno, invece, i Pussy Stomp, band che fonde rock, post-punk, new-wave e musica elettronica, seguiti dagli Undisco Kidd, rock band isolana strabordante nel migliore punk psichedelico di stampo anglosassone. A seguire i bolognesi JunkFood, band al confine tra post-rock e jazz e gli Zeus!, sconvolgente duo ritmico math-metal.

A chiudere serata e festival il trio groove-noise sardo Plasma Expander, realtà emergente ma già solida, esattamente come il Summer is Mine 2014.

 

Info

Facebook Summer is Mine

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: