“Rapporto allo specchio”: il nuovo videoclip della band torinese Il Terzo Istante

“Il terzo istante è la fase del processo creativo più libera.
È  l’esplosione, il cambio di prospettiva, l’estasi.
È il momento in cui un’intera generazione prende consapevolezza.
Tre, il numero perfetto.”

Rapporto allo Specchio, è il brano che dà il titolo all’ultimo EP de Il Terzo Istante e dunque, in qualche modo, contiene il messaggio di fondo del disco. La musica come masturbazione mentale, l’arte come mezzo per raggiungere il proprio personale appagamento, questo è il tema centrale dell’ultimo lavoro del trio torinese.

Come già accaduto durante alcuni passati episodi del proprio percorso artistico, la band si dimostra favorevole alla contaminazione e alla rielaborazione dei propri contenuti, e così accade che nell’affidare la realizzazione del videoclip del brano a Stefano Giovannini e Federica Marta Carola Bruni, la lettura del testo si arricchisca di nuovi significati e interpretazioni.

Il concetto stesso di auto-appagamento, così come la tematica del rapporto dell’artista con la propria musica, viene ampliato, arricchito e spostato su un terreno diverso: quello del confronto con il proprio passato, del ricordo della giovinezza perduta come forma estrema e crudele di masturbazione mentale.

Il Terzo Istante è un progetto musicale che nasce a Torino alla fine del novembre 2011. La line-up è formata da Lorenzo De Masi (tastiere e voce), Fabio Casalegno (chitarra) e Carlo Bellavia (batteria).

Fin dalla formazione la band si propone di organizzare la propria produzione musicale secondo criteri che garantiscano una maggiore flessibilità rispetto ai percorsi tradizionali. Da qui l’idea di produrre una serie di EP, invece di concentrarsi sul formato album, in modo da permettere la pubblicazione continua di materiale e confezionare la propria musica all’interno di un prodotto più “maneggevole”. In un’ottica di flessibilità si inserisce anche il ricorso all’offerta libera, che la band adotta da sempre sia nell’ambito della vendita della propria musica, che in quello della partecipazione ai concerti.

L’EP d’esordio, “Come ti senti?”, viene prodotto in presa diretta strumentale a soli 3 mesi dalla formazione, e il video del singolo “Non sai”, lanciato il 2 aprile del 2012, rappresenta il debutto ufficiale della band. L’attività live conseguente all’uscita del disco si concretizza in una serie di date che li vede suonare in club prestigiosi come il Contestaccio di Roma e il Live Club di Trezzo sull’Adda (BG) e condividere il palco con artisti del calibro di Max Gazzè, Zibba, Il Disordine delle Cose e Guna (ex Giuliodorme).

Per il secondo lavoro, l’EP “Forselandia”, la band decide di ricorrere al crowdfunding e lo fa avvalendosi della neonata ed italianissima piattaforma Musicraiser . La campagna, realizzata in collaborazione con ME.LA, si rivela un successo che vede il coinvolgimento di più di 70 finanziatori. “Forselandia”, anticipato nel marzo 2013 dal videoclip del singolo “Il Primo Difetto”, nasce sotto il segno della partecipazione e viene presentato dal vivo con numerosi concerti, tra i quali spiccano la partecipazione agli Mtv Digital Days 2013, e l’apertura agli Amari al Lapsus di Torino.

Rapporto allo Specchio”, presentato lo scorso 22 Marzo al Magazzino sul Po di Torino (sold out), è distribuito sia singolarmente, sia abbinato ai due precedenti lavori, in una sorta di cofanetto, minimale, come da filosofia di gruppo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: