Johannes Stötter: il campione mondiale di Bodypainting esalta lo stile camaleontico

Johannes Stötter: il campione mondiale di Bodypainting esalta lo stile camaleontico

Apr 8, 2014

Ad un rapido sguardo, potrebbe sembrare l’effige di un pappagallo dai colori variopinti, invece ad un occhio attento non sfugge che si tratta di una donna.

Non siamo impazziti, bensì vi vogliamo parlare delle opere di Johannes Stötter, campione mondiale di bodypainting, sotto il cui tocco il corpo di una donna diventa somigliante in tutto e per tutto ad un pappagallo.

Il suo pennello riesce a trasformare e a mimetizzare i corpi in qualunque cosa: pietre, tronchi, strumenti musicali. Stotter è un artista italiano di origini tirolesi.

Ha 36 anni ed è famoso per i suoi body painting “camaleontici”.

Ha iniziato a dipingere i primi corpi nel 2000, e da allora non si è più fermato. Le sue creazioni sono suggestive e molto realistiche.

Egli passa mesi ad organizzare e disegnare i suoi soggetti, ore a dipingere sul corpo dei suoi modelli e pochi minuti a fotografare l’opera finita.

L’abilità di questo artista consiste non solo nel saper colorare in modo straordinario il corpo umano, ma anche nel saper scegliere il sito più adatto dove posizionare i suoi modelli, per poi mimetizzarli con l’ambiente, realizzando sfondi ideali ed illusionistici.

Le sue opere sarebbero temporanee se non venissero immortalate dal veloce scatto di una macchina fotografica.

Qui sta la peculiarità di questo artista. Un body painting si trasforma in performance, perché durante la sua realizzazione il pubblico può assistere alla creazione di quella che diventa un’opera d’arte vivente.

Dietro ogni foto c’è tanta organizzazione: una cura maniacale dei particolari dove nulla è lasciato al caso.

C’è un’idea precisa, con “location” decise e realizzate molto prima di intingere il pennello nel colore. Oltre a disegnare sui corpi, Johannes realizza anche diversi sfondi, come pile di legna accatastata o petali di fiori che permettono ai suoi soggetti di immergersi e di fondersi con quello che sta intorno.

Il Bodypainting è un’arte antichissima, nata probabilmente con l’uomo, che ha assunto significati diversi nelle varie realtà dove è stata praticata. I significati potevano essere religiosi, cerimoniali, sessuali, intimidatori e, ovviamente, abbellimenti decorativi.

Il moderno ritorno alla natura e la sempre più tollerante inclinazione alle espressioni artistiche più stravaganti ha fatto in modo che il bodypainting venisse riconosciuto come una vera e propria forma d’arte.

E basta osservare le fotografie di Johannes Stötter per comprendere che il suo pennello ha dato forma a corpi che sono diventati vere e proprie meraviglie. Capolavori temporanei, che i fotogrammi hanno reso eterni.

 

Written by Cristina Biolcati

 

 

Info

Sito

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Johannes Stötter: il campione mondiale di Bodypainting esalta lo stile camaleontico - oubliettemagazine - Webpedia - [...] Ad un rapido sguardo, potrebbe sembrare l’effige di un pappagallo dai colori variopinti, invece ad un occhio attento non…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: